Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Febbraio 2016)

SardegnaNotizie dall’Isola…

EVENTI – QUARTU SANT’ELENA – Presentazione del libro “L’acqua pubblica è il futuro – Il Comitato Acqua Bene Comune di Quartu Sant'Elena il 12 febbraio alle ore 19.00 (Via Alagon 11) organizza la presentazione del libro "L'acqua pubblica è il futuro". Parteciperà Mariangela Rosolen del Comitato Acqua Pubblica Torino e curatrice dell'edizione italiana. La presentazione del libro sarà preceduta dagli interventi del Comitato AcquaBeneComune Planargia-Montiferru, sulla situazione generale di Abbanoa e la gestione dell'acqua in Sardegna e del Comitato Acqua Bene Comune di Quartu Sant'Elena, sulle questioni specifiche della gestione dell'acqua a Quartu Sant'Elena e le iniziative del comitato...

SANTU LUSSURGIU – Comuni contro Abbanoa, nuovi spiragli – La legge di stabilità offre un appiglio ai Comuni che non vogliono entrare a far parte di Abbanoa. Ad aprire lo spiraglio è il collegato ambientale della legge, pubblicata sulla G.U. n. 13. In particolare, l’autonomia da Abbanoa è salva se l’approvvigionamento idrico proviene da fonti qualitativamente pregiate; se nel territorio sono presenti sorgenti ricadenti in aree protette o beni paesaggistici. Il comma conferma le deroghe e dunque le gestioni autonome anche per i comuni montani con popolazione inferiore a 1.000 abitanti.Ma a beneficiarne potrebbero essere anche quei comuni, che avendo già deliberato la cessione del servizio ad Abbanoa, ora potrebbero chiedere di uscire dall’ente unico di gestione...

Notizie correlate

Gestione autonoma dell’acqua, la parola ai Comuni

SILANUS – Abbanoa, ora il comitato contesta la depurazione - Dal 2006 al 2015 Abbanoa ha scaricato migliaia di metri cubi di reflui fognari non trattati sul rio Tribides, un corso d’acqua che scorre a valle del paese, a costo zero; ma nelle bollette degli utenti di Silanus ha applicato i costi di depurazione a prezzo pieno. L’assurdo – dicono dal comitato Abbanoa-Abbagiusta - è che di fronte all’inquinamento palese causato dagli scarichi fognari, non si ha notizia di procedimenti penali in corso. Il comitato si prepara a intraprendere una causa collettiva per l’addebito degli oneri di depurazione per un servizio non reso...

TETI – Slacci, il Tar dà l’ok ad Abbanoa - Gli slacci delle utenze plurimorose sono legittimi. A confermarlo anche per Teti, così come in precedenza è avvenuto per Orgosolo e per Nuoro, è il Tar Sardegna sul ricorso presentato da Abbanoa contro l’ordinanza del sindaco. Il provvedimento dell'amministrazione comunale, emanato lo scorso giugno, vietava al gestore unico di interrompere l'erogazione. Il Tar ha ribadito ancora una volta come le amministrazioni comunali non possano ricorrere all'uso dell'ordinanza per bloccare gli slacci nei confronti dei clienti plurimorosi essendo estranee al rapporto contrattuale gestore-utente...

REGIONE – No ad Abbanoa privata, è giallo in maggioranza - A chiedere conto del futuro del gestore del servizio idrico sono stati 11 consiglieri regionali di maggioranza, più un sardista. «La società Abbanoa deve rimanere pubblica, no a qualsiasi ipotesi di privatizzazione». L’interpellanza si basa su una possibile apertura ai capitali privati della compagine societaria. «Questa materia potrebbe concretamente mettere in discussione la base e la sussistenza stessa della coalizione di centrosinistra». Ma, assicura l’assessore Maninchedda, «questa giunta ha risanato Abbanoa e non ha alcuna intenzione di privatizzarla»...

CRISI IDRICA – La “colpa” è dello stato delle condotte dell’acqua - L’abbiamo denunciato pubblicamente in mille occasioni: inSardegna la crisi idrica non dipende da piogge e invasi non certo di scarso rilievo, sono altri i reali motivi della crisi idrica: il disastroso tasso di perdita delle reti e la perdurante assenza di connessioni fra gli invasi. Per non parlare del ricorrente razionamento idrico a Sassari o dell’acqua gialla che esce spesso dai rubinetti a Olbia. Nel 2014 il 55% dell’acqua immessa in rete da Abbanoa s.p.a. è andata persa.   Ecco il vero motivo della crisi idrica in Sardegna. Spesso si usano armi di distrazione di massa per distogliere l’attenzione da informazioni scomode...

ABUSO D’UFFICIO – Il pm chiede l’interdizione per il dg di Abbanoa - Il direttore generale di Abbanoa, Sandro Murtas, rischia di essere sospeso dalla carica finché la sua posizione giudiziaria non sarà arrivata alle valutazioni conclusive. È stato il pm Giangiacomo Pilia, che lo indaga per tre abusi d’ufficio e per altri reati nell’inchiesta-bis, a chiedere al gip Giampaolo Casula la misura dell’interdizione temporanea, che costringerebbe Murtas a farsi da parte per un periodo prevedibilmente lungo. L’udienza per la trattazione, che si sarebbe dovuta svolgere lunedì prossimo, è stata rinviata al 17 febbraio...

Notizie dai Continenti...

BOLLETTE DELL’ACQUA – Antitrust multa Acea, Gori, Citl e Publiservizi: pratiche commerciali scorrette – A giudizio dell’Autorità, le condotte delle aziende sono state non solo connotate da una mancanza di diligenza, ma anche di carattereaggressivo perché “idonee cioè a determinare nei consumatori un indebito condizionamento” ovvero “a ottenere il pagamento di importi non corrispondenti ai consumi effettuati, oppure dovuti ma con modalità e tempistiche diverse, da parte delle imprese sanzionate che operano in regime di monopolio per la fornitura di un bene vitale ed essenziale come l’acqua e dispongono di un’importante leva commerciale come la minaccia di interrompere il servizio”...

ATTAC ITALIA – Se l’accordo di Cop21 è un successo, allora siam proprio fritti - Se il tema unico posto a Cop21 era come combattere il catastrofico surriscaldamento del Pianeta, la ricetta ratificata e lanciata mediaticamente come planetario successo, è che la frittura universale può avere dei risvolti gradevoli, basta stare attenti al punto di fumo. In questo numero del Granello, interamente dedicato a Cop21, potete farvi il quadro di quali fossero le aspettative in campo e trarre le vostre valutazioni sui risultati emersi. Un dato è certo: non c'è modo di invertire l'atteggiamento dei Conducator Planetari in alcun modo, totalmente assuefatti e dipendenti dalla volontà dei Poteri Finanziari.Il Granello lo trovate qui...

REFERENDUM ACQUA – A Presa diretta l’approfondimento - Era il 2011 e gli italiani votarono in massa per dire si all’acqua pubblica, 27 milioni di cittadini alle urne. Come è andata a finire? Perché l’esito della consultazione referendaria non è mai stato ratificato da una legge nazionale e l’acqua è ancora affidata al mercato? A questa pagina è possibile vedere la trasmissione del 31 gennaio 2016 (il tema del referendum sull'acqua è trattato a partire dal minuto 6:10)...

GRANDI DIGHE – Da Science arriva l’ennesimo attacco - Un articolo apparso sulla rivista Sciencemette in forte dubbio la sostenibilità di alcuni dei principali progetti idroelettrici attualmente in fase di realizzazione o di pianificazione in varie località del pianeta. Un gruppo di 30 esperti provenienti dal mondo accademico, istituzionale e non governativo di otto paesi ha infatti dimostrato, dati alla mano, che per le dighe sul Mekong, sul Congo e in Amazzonia “i costruttori spesso sovrastimano i benefici economici e sottovalutano gli effetti a lungo termine sulla biodiversità e sulle riserve ittiche dei fiumi” che tali impianti comportano...

COLOMBIA – Diga di El Quimbo, un’eccellenza nefasta - Nella sua recente visita in Sudamerica, il premier italiano aveva elogiato Enel e la diga di El Quimbo, parlando addirittura di “eccellenza mondiale dell’idroelettrico e delle rinnovabili”. Un’eccellenza a cui la Consulta colombiana, lo scorso 10 dicembre, ha ordinato la sospensione dei lavori. Lo sbarramento, costruito da Salini-Impregilo e gestito da Enel, è un investimento interamente italiano il cui costo si aggira attorno al miliardo di dollari. Mentre l’energia prodotta sarà destinata all’esportazione e al settore minerario, le comunità locali denunciano gli impatti sociali e ambientali che la grande opera sta causando...

Saluti e alla prossima newsletter

Comitato AcquaBeneComune (ABC) di Planargia e Montiferro

www.benicomuniplanargia.wordpress.com  
http://www.facebook.com/group.php?gid=259680392309
Per comunicazioni
benicomuniplanargia@tiscali.it

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018