Forum dei Movimenti per L'Acqua

Fusione dei gestori del servizio idrico nel Polesine: avremo un'acqua di buona qualità a basso prezzo?

PolesineAvremo un'acqua di buona qualità a basso prezzo? E' questo che interessa ai cittadini.

L'aggregazione per incorporazione di Polesine acque da parte del Centro Veneto Servizi (C.V.S.) per formare Acque Venete impone alcune riflessioni.

Nel metodo: tutta l'operazione è stata attuata dai CdA delle due Aziende e solo adesso, alla fine del processo, sono stati coinvolti i Consigli comunali dei 111 Comuni interessati che potranno solo "prendere o lasciare" la delibera già scritta, senz'altra possibilità. Un percorso democratico?

Nel merito: il progetto industriale di questa incorporazione promette tariffe invariate, maggiori investimenti e utili stimati in 1 milione l'anno. Se permettete abbiamo dei dubbi. Infatti le tariffe del Servizio idrico sono aumentate negli ultimi anni più di qualsiasi altro servizio pubblico locale: del 100% dal 2000 al 2016 per Federconsumatori e del 61,4% dal 2007 al 2015 per Cittadinanzattiva, dati confermati anche per il Polesine. E poiché il costo totale del servizio dev'essere interamente coperto dalla tariffa non ci facciamo illusioni: se permane una logica privatistica l'acqua continuerà ad essere trattata come una qualsiasi altra merce! Ci sembra che il Referendum del 2011 - disatteso da tutti i Governi - avesse indicato un'altra strada. Inoltre le tariffe di CVS sono più alte delle nostre e penalizzano i bassi consumi. Con un'unica tariffa cosa dite: abbasseranno quelle ex CVS o alzeranno le nostre?

Se allarghiamo lo sguardo, in Italia si sta tentando di arrivare ad affidare a 4 grandi Gestori l'intera partita del Servizio idrico a livello nazionale. Per cui si stanno facendo ovunque aggregazioni di realtà locali (come la nostra Polesine acque) che domani saranno più facili da acquisire da parte di ACEA A2A IREN HERA . Orbene, Hera, una delle 4 Società di cui sopra e già presente a Padova, qualche giorno fa dichiarava la "disponibilità di un budget di 540 milioni di euro per acquisire quote di azioni di Società in house". La domanda, quindi, non è se Hera acquisirà Acque Venete bensì quando Hera acquisirà Acque Venete?

RIBADIAMO LA NOSTRA PROPOSTA: TRASFORMARE POLESINE ACQUE IN AZIENDA SPECIALE PARTECIPATA DI DIRITTO PUBBLICO PER SOTTRARLA AL MERCATO

DIFENDIAMO L'ACQUA E I BENI COMUNI DALL'ASSALTO DELLA FINANZA MULTINAZIONALE!

Rovigo, Marzo 2017

COMITATO ACQUA BENE COMUNE-POLESINE
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA


 

Via Don Minzoni,6/D
45100 ROVIGO
Luciano Marangoni
Guido Romanin
acquabenecomunero@libero.it

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018