Forum dei Movimenti per L'Acqua

Padova - Incontro pubblico con i candidati

Padova_OBBEDIENZA_CIVILE19 febbraio presso la sala Rossini del Caffé Pedrocchi, ore 21.00 - Incontro pubblico "Rispettare l’esito dei referendum del 2011: si, forse ..?"
IL COMITATO 2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE di  PADOVA, NEL CORSO DELL'INCONTRO, HA INTERROGATO I CANDIDATI  DELLE LISTE DELLE FORMAZIONI IMPEGNATE NEI REFERENDUM DEL 2011: Francesco Corso (Pd);   Pape Diaw  (Sel);  Alberto Lucarelli (Rivoluzione Civile) ;    Giovanni Endrizzi (M5S):

  1. COME SI CONCILIA LA CHIARA VOLONTA’ ESPRESSA DA CITTADINE/I CON SCELTE, COME LA FUSIONE ACEGAS-APS CON HERA, CHE ADOTTANDO LE LOGICHE DEL GIGANTISMO FINANZIARIO, PORTANO ALLA STRISCIANTE PRIVATIZZAZIONE DI SERVIZI ESSENZIALI COME ACQUA E RIFIUTI? COME CAMBIA LA POSSIBILITA’ DELLE COMUNITA’ LOCALI DI PARTECIPARE REALMENTE ALLA GESTIONE, CONTROLLARE E DECIDERE SULLA QUALITA’ DEI SERVIZI E, PER I LAVORATORI,SULLA QUALITA’ DEL LAVORO?
  2. COME SI CONCILIA IL RISULTATO REFERENDARIO, (CONFERMATO DALLA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE E DAL PARERE DEL CONSIGLIO DISTATO) CON LE DECISIONI DEI VARI GOVERNI E DELL’AUTHORITY SULLE TARIFFE DI CANCELLARLO REINTRODUCENDO LA GARANZIA DEL PROFITTO PER I GESTORI?
  3. COME SI CONCILIA LA VOLONTA’ DI CAMBIARE ROTTA ESPRESSA DALLA CENTRALITA’ DATA AI BENI COMUNI E QUINDI DI IMMAGINARE E COSTRUIRE UN FUTURO BASATO SULLA GIUSTIZIA AMBIENTALE E SOCIALE CON SCELTE ECONOMICHE E POLITICHE CHE RIPROPONGONO SPERIMENTATE E FALLIMENTARI LOGICHE MERCANTILI COME BASE DELLA GESTIONE DELLE RISORSE E DELTERRITORIO?

 

Sono Intervenuti anche WWF, COMITATO LASCIATECI RESPIRARE, ISDE-Medici per l'Ambiente, Legambiente, Comitato difesa ambiente salute Padova EstAlla fine dell’incontro, i candidati presenti hanno sottoscritto il seguente impegno:


Nonostante il risultato referendario del 12 e 13 giugno 2011, con cui 27 milioni di cittadini si sono espressi inequivocabilmente perché l’acqua venga esclusa da ogni logica di profitto e nonostante i successivi interventi della Corte Costituzionale e, più recentemente, del Consiglio di Stato che ha affermato l’evidente necessità di dare attuazione alla volontà espressa dal referendum, estromettendo la quota di remunerazione del capitale dalle bollette dell’acqua, né l’Authority né gli Enti gestori dei servizi hanno a tutt’oggi operato la dovuta riduzione e tantomeno disposto la restituzione delle somme già versate.
Di fronte a questa palese violazione
, ci impegniamo a sostenere fattivamente i cittadini che, aderendo alla Campagna di Obbedienza Civile lanciata dal Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua, hanno legittimamente autoridotto le bollette dell’acqua.

Guarda il video

Comitato 2 Sì per l'Acqua Bene Comune Padova

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018