Forum dei Movimenti per L'Acqua

Trento, 23/10 - Parte la scuola dell'acqua e dei beni comuni

scuola acqua

Venerdì 23 ottobre al MUSE - Museo della Scienza di Trento - alle ore 10.30 conferenza stampa per la presentazione de “La Scuola dell’Acqua e dei Beni Comuni”: un percorso di formazione rivolto in primis a studenti universitari ed operatori del terzo settore, che avrà come focus il ruolo della cooperazione internazionale oggi.

La Scuola dell’Acqua creerà eventi, incontri, dibattiti, presentazione di libri e di documentari in vari luoghi della città di Trento, coinvolgendo associazioni trentine e non, istituzioni, esponenti di movimenti sociali e l’Università di Trento con la Scuola di Studi Internazionali, dal 23 ottobre fino al 4 dicembre.

Insieme a Gioco degli Specchi, Re:Common, Attac Italia, Rete per il diritto alla città - Roma, Forum dei Movimenti per l’Acqua, Emergency, Teleimmagini, Globalproject; in connessione con la rassegna “Il Rifiuto della terra” ed il festival “Tutti nello stesso piatto”;promosso da Yaku e sostenuto dal Centro Servizi Volontariato di Trento, in dialogo con il Centro Servizi Solidarietà Internazionale, la Scuola dell’Acqua e dei Beni Comuni con cadenza quasi settimanale cercherà di interrogarsi sui vari aspetti della cooperazione allo sviluppo connessa con la difesa dei beni comuni ed i recenti fenomeni di ecomigrazioni, landgrabbing e finanziarizzazione della Natura, valutandone le diverse declinazioni, dall’educazione nelle scuole alla libera informazione. Le domande alla quali cercherà di rispondere toccano alcuni dei nodi dell'associazionismo: può la cooperazione internazionale non prendere posizione di fronte alle scelte politiche dei governi? e se sì, in che maniera continuare la progettazione e l’interazioni con la società civile? Di fronte a guerre e sfollamenti sempre più riconducibii alle economie in mano alla finanza, è possibile mantenere un ruolo assistenziale o è necessaria di una maggiore capacità di dialogo con istituzioni e grandi organismi? i compiti del volontariato si stanno integrando con il welfare statale, ed in che maniera contribuiscono alle politiche sociali?

Venerdì 23 ottobre invitiamo la stampa locale a partecipare alla conferenza di presentazione della rassegna, che si terrà significativamente al MUSE, per un focus sulla Natura: dallo scioglimento dei ghiacciai alle cause economiche e politiche del cambiamento climatico, insieme a Christian Casarotto, glaciologo del MUSE, Tancredi Tarantino, economista ed attivista con l’associazione Re:Common.

Yaku, che promuove l’iniziativa, farà un focus sulla situazione colombiana, che dopo la firma dei trattati di pace rischia di vivere una nuova ondata di accaparramento delle risorse primarie.

Programma 23 ottobre

ore 10.30  - 11.00     Conferenza stampa presso MUSE

ore11.00 - 12.30       Christian Casarotto e breve presentazione del laboratorio pomeridiano

ore 12.30 - 13.30       pausa pranzo

13.30 - 16.00 iscrizioni e laboratorio: La Scuola dell’Acqua e dei beni comuni

- Finanziarizzazione della Natura e landgrabbing;

- La cooperazione internazionale in prima linea: quale posizione di fronte all’accaparramento delle risorse da parte degli attuali processi economici; il caso degli acquedotti comunitari in Colombia, la salvaguardia dell’acqua all’indomani del processo di pace

Trento, 19 ottobre 2015

www.lascuoladellacqua.com

L’intero ciclo di incontri avrà un costo di 25 euro, mentre sarà possibile frequentare i laboratori individualmente, a costo di 5 euro l’uno.

Chi parteciperà almeno a 4 incontri sarà rilasciato l'attestato di Partecipazione "Scuola dell'Acqua 2015 - Trento"

La serata al Teatro San Marco è gratuita, così come il seminario all'interno dell'Università.

Per info ed iscrizioni: iscrizioni.scuoladellacqua@gmail.com - 

lascuoladellacqua.com - daniele.sagudo@gmail.    cell 328  959111

ufficio stampa: francesca.yaku@gmail.com  -  tel 342 0904626

www.yaku.eu

 

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018