Forum dei Movimenti per L'Acqua

Juan Pablo Orrego a Trento il 22 novembre

 

La campagna internazionale Patagonia Senza Dighe è un esempio di condivisione planetaria di opposizione alla devastazione dei megaprogetti per difendere una delle regioni del Pianeta più simboliche per bellezza e fragilità. Arriva in Italia Juan Pablo Orrega, suo esponente, a Trento il 22 novembre.
La testimonianza di resistenza civile dell'Associazione Contadina Bienandantes: un gruppo di contadini nella violenta regione colombiana del Cauca, che per difendere la propria acqua e la biodiversità del territorio dalla privatizzazione si costituisce in Associazione di Utenti e sfida il Governo e la multinazionale, facendo arrivare l'acqua a tutti e ad un costo equo. Con l'appoggio della Commissione interecclesiastica Justicia y Paz - con la quale Yaku collabora per il recupero e la difesa degli acquedotti comunitari - i Bienandantes sviluppano percorsi di autoformazione e costruiscono la loro reale alternativa.
In Italia 26 novembre una grande manifestazione nazionale a Roma promossa dal Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua chiederà il rispetto del voto referendario, lanciando la campagna Obbedienza Civile. Si moltiplicano le iniziative in ogni angolo del Paese per lanciare l'appuntamento.
E’ in dimensioni come queste che la coperazione internazionale dispiega la sua valenza creativa e può realmente partecipare al cambiamento nella costruzione di una alternativa basata sulla difesa dei beni comuni e dei diritti fondamentali dei popoli. Questo è cooperare: costruire ponti, condividere cammini, unire le voci. Per un fine comune. Senza dighe, senza confini.

yakuLa campagna internazionale Patagonia Senza Dighe è un esempio di condivisione planetaria di opposizione alla devastazione dei megaprogetti per difendere una delle regioni del Pianeta più simboliche per bellezza e fragilità. Arriva in Italia Juan Pablo Orrego, suo esponente, a Trento il 22 novembre.

La testimonianza di resistenza civile dell'Associazione Contadina Bienandantes: un gruppo di contadini nella violenta regione colombiana del Cauca, che per difendere la propria acqua e la biodiversità del territorio dalla privatizzazione si costituisce in Associazione di Utenti e sfida il Governo e la multinazionale, facendo arrivare l'acqua a tutti e ad un costo equo.

Con l'appoggio della Commissione interecclesiastica Justicia y Paz - con la quale Yaku collabora per il recupero e la difesa degli acquedotti comunitari - i Bienandantes sviluppano percorsi di autoformazione e costruiscono la loro reale alternativa.In Italia 26 novembre una grande manifestazione nazionale a Roma promossa dal Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua chiederà il rispetto del voto referendario, lanciando la campagna Obbedienza Civile. Si moltiplicano le iniziative in ogni angolo del Paese per lanciare l'appuntamento.E’ in dimensioni come queste che la coperazione internazionale dispiega la sua valenza creativa e può realmente partecipare al cambiamento nella costruzione di una alternativa basata sulla difesa dei beni comuni e dei diritti fondamentali dei popoli. Questo è cooperare: costruire ponti, condividere cammini, unire le voci. Per un fine comune. Senza dighe, senza confini.

 

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018