Forum dei Movimenti per L'Acqua

15/6 - Convegno nazionale on line "La ricerca comparata sulle tariffe idriche indica la strada della ripubblicizzazione dei servizi"

Logo 10 anni referendum defIl convegno nazionale on line "La ricerca comparata sulle tariffe idriche indica la strada della ripubblicizzazione dei servizi" è in programma il 15 giugno dalle 17.00 alle 19.30.

E' promosso dal “Coordinamento dei Comitati e delle Associazioni per la depurazione, le bonifiche e la ripubblicizzazione del servizio idrico-CCA dbr”, dal “Forum Italiano dei movimenti per l’acqua”, dalle imprese turistiche rappresentate da Federlberghi Apuoversiliese, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e con l’Istituto Tecnico Superiore “Zaccagna-Galilei” di Carrara che ha concesso la piattaforma web.

Il convegno si inserisce tra le iniziative che il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua ha organizzato in tutta italia in occasione del 10° anniversario del referendum abrogativo del 12 e 13 giugno 2011.

Link tramite cui collegarsi: https://iiszaccagnacarrara.webex.com/meet/sala2

Dalla ricerca sul sistema tariffario dei servizi idrici integrati della Toscana, comparata con quelli di altre realtà italiane, che il Forum Italiano dei movimenti per l’acqua ha realizzato in collaborazione con il CCAdbr (*) e con Federalberghi apuo-versiliese, sono emerse forti criticità che debbono essere prese nella giusta considerazione dalla politica.

La Toscana, rispetto ai gestori analizzati, ha il sistema tariffario più elevato d’Italia sia per i cittadini sia per le imprese e molti sono i paradossi che emergono. Ad esempio, GAIA SpA, che è gestore idrico che serve 46 comuni della provincia di Massa Carrara e Lucca, ha le condutture che presentano perdite idriche pari al 57,6% e si riscontra che a fronte di investimenti, programmati dall’Autorità Idrica Toscana nel 2019, il medesimo gestore ne ha realizzati solo per il 52%. Non meno contraddittoria è la questione del servizio di depurazione che se da una parte risulta essere il più caro d’Italia, dall’altra, esso continua ad essere causa di problemi mai completamente risolti. Del resto, i divieti di balneazione anche in piena stagione turistica, e i disagi per i cittadini e per le imprese, hanno indotto la stessa Procura del tribunale di Massa ad intervenire con il sequestro preventivo di un impianto (Lavello 1 di Massa) e a portare a processo i presunti responsabili per gravi danni ambientali.

In generale, risulta evidente come il metodo tariffario del servizio idrico predisposto da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) sia tutto orientato alla massimizzazione del profitto per i gestori. Dallo studio svolto è emerso come siano diverse le voci che concorrono alla crescita dei profitti e in particolare alcune si confermano del tutto “inappropriate” come ad esempio quelle relative all’ammortamento dei contributi a fondo perduto e al valore residuo.

E’ per questi ed altri motivi che il CCA dbr, Federalberghi apuoversilese, il Forum Italiano dei movimenti per l’acqua e molte altre realtà territoriali, hanno già ripetutamente chiesto ai sindaci (i primi ad avere potere decisionale in materia), la ripubblicizzazione della società in house GAIA, in Azienda Speciale Consortile realmente pubblica.

Questa richiesta è tanto più pertinente ed urgente se si pensa che l’acqua, bene comune inalienabile è stata, lo scorso dicembre, per la prima volta nella storia dell’umanità, quotata in borsa a Wall Street mettendola in balia delle speculazioni finanziarie.

Al convegno interverranno anche altri soggetti territoriali (Portavoce di comitati o rappresentanti di associazioni) attivi da tempo sui temi della difesa dell’acqua e contro ogni forma di inquinamento e di devastazione del territorio: Athamanta, Cittadini contro la discarica “Ex Cava Viti” di Montignoso (MS), Comitato Tallio Valdicastello (Pietrasanta - LU), Rete ambientale della Versilia, Comitato dalla parte del cittadino di Forte dei Marmi.

Martedì 15 giugno 2021 - Apertura dei lavori ore 17.00

Moderatore Duccio Facchini, direttore rivista Altreconomia

Intervento videoregistrato della Sottosegretaria di Stato del Ministero della Transizione Ecologica 
On. Ilaria Fontana

La centralità della scuola per lo sviluppo di competenze di cittadinanza del bene comune acqua
Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana

L’acqua ‘bene comune’ ritorni ad essere pubblica, a partire dal gestore GAIA SpA

  • Un rappresentante del CCA dbr (*) interverrà a nome del Coordinamento. Saranno collegati: Clara Gonnelli (Presidente regionale Associazione per i Diritti dei Cittadini ADiC Toscana), Ersilia Mignani (Presidente Associazione Acqua alla gola Massa), Rossella Michelotti (Portavoce Forum Toscano dei Movimenti per l’acqua), Alessandro Mostaccio (Segretario generale Movimento Consumatori nazional), Sabrina Albertoni, Flavio Franciosi (Comitato Apuano Salute e Ambiente della provincia di Massa Carrara), Paola Del Freo (Magliette Bianche MS), Angela Ulivi (Presidente Associazione ambientale IBS).
  • Intervengono rappresentanti di Federalberghi Paolo Corchia Vice presidente nazionale di Federalberghi, Maria Bracciotti (Presidente Federalberghi Versilia), Beatrice Marovelli (Vice presidente Federalberghi Apuana)

Il sistema tariffario per i cittadini e per le imprese in Toscana e in alcune realtà italiane. l’acqua deve essere pubblica e vi spieghiamo perché.

  • Paolo Carsetti: Segretario nazionale Forum Italiano dei movimenti per l’acqua
  • Remo Valsecchi: Tecnico del Forum Italiano dei movimenti per l’acqua
    Inquadramento del problema dei servizi idrici integrati in Italia

Rappresentanti delle amministrazioni comunali

  • Enrico Ghiselli Assessore Comune di Forte dei Marmi (LU)
  • Matteo Mastrini Sindaco Comune di Tresana (MS)

Le risorse idriche minacciate: alcuni esempi emblematici di un territorio

  • Athamanta
  • Gabriele Bugliani Cittadini contro la discarica “Ex Cava Viti” di Montignoso (MS)
  • Luigi Pelliccioni Comitato Tallio Valdicastello (Pietrasanta - LU)
  • Enrico Santambrogio Rete ambientale della Versilia
  • Comitato dalla parte del cittadino di Forte dei Marmi

Sono invitati:
Le associazioni di categoria: Confcommercio, CNA, Confesercenti, Associazioni balneari, Sindacati, Partiti, Associazioni consumatori

I Sindaci dei Comuni soci di Gaia SpA ed i Consiglieri comunali, Regione Toscana, Autorità ARERA, Autorità Idrica Toscana(AIT), GAIA SpA e Comitato per il controllo analogo, altri comitati o associazioni che hanno interesse a partecipare, imprese ed aziende interessate, cittadini ecc.

Sarà condiviso a conclusione del convegno il “Manifesto per la ripubblicizzazione dei servizi idrici integrati e per la difesa dell’acqua nel territorio

Chiusura dei lavori ore 19.30

Segreteria organizzativa:

Coordinamento CCa dbr : 339 1946861

Federalberghi costa Apuana 329 212 2970 - Federalberghi Versilia 349 730 9001

Forum Italiano dei movimenti per l’acqua

  

NOTA: per migliorare il collegamento durante il convegno si raccomanda di scaricare l’APP di Cisco Webex Meetings e collegarsi al link https://iiszaccagnacarrara.webex.com/meet/sala2

Evento FB: https://www.facebook.com/events/500033504533240

Attachments:
Download this file (Programma_convegno_decennale_referendum_acqua_servizi_idrici_Massa_Carrara_15-6-21.pdf)Scarica il programma[ ]690 kB

Flyer A5 fronte 5x1000 2021 vert

volantino Acqua pubblica2018