Forum dei Movimenti per L'Acqua

Convocazione Assemblea pubblica 12 aprile, Siena

siena3

Alla luce della pessima sentenza del TAR della Lombardia, il Comitato locale Acqua Bene Comune invita i senesi all'assemblea pubblica di sabato, per decidere che cosa fare e quali strade continuare a percorrere insieme.

L'incontro si terrà sabato 12 alle ore 15.30 in Via Mentana n. 100, Siena

I giudici di Milano scrivono che l'Aeeg ha ragione perché nella nuova tariffa  ha adottato il concetto di costo derivante dalla dottrina economica prevalente (quella neoliberista secondo la quale tutte le attività debbono essere affidate al mercato). Secondo questa teoria economica è giusto che nei costi vada ricompresa la remunerazione del capitale investito. Ai giudici di Milano non interessa che ci sia stato un referendum popolare che ha cancellato la remunerazione del capitale investito; dovendo scegliere tra il rispetto del voto democratico ed i corposi interessi delle spa che gestiscono i servizi idrici, i giudici di Milano hanno scelto di difendere gli interessi delle spa!

 

Nel frattempo l'avvocato dell'ACU Sig. Luca Ercoli ha inviato una nuova lettera all'Aquedotto del Fiora in risposta alle raccomandate con minaccia di distacco, invitando a cessare tali pratiche minacciose e ad aspettare che arrivino a definizione le molteplici iniziative legali ancora pendenti, come ad esempio il nostro ricorso al Tar della Toscana contro il decreto Mazzei sui rimborsi del 2011.

 

Il Sindaco di Pistoia,anche dopo la sentenza, dichiara: “La gestione dell’acqua deve essere estranea alla logica del profitto: […] La sentenza quindi, per quanto segni una battuta d’arresto delle iniziative dei referendari, conferma la necessità, da sempre evidenziata dall’Amministrazione Comunale di Pistoia, di attuare l’esito referendario attraverso una nuova legge che sciolga la contraddizione apertasi con l’espressione della volontà popolare: finché l’acqua sarà annoverata tra i servizi a rilevanza economica, finché tutti i costi del servizio – da quelli della gestione ordinaria delle reti agli investimenti – dovranno essere interamente coperti dalla tariffa, e finché un tema così delicato come quello delle tariffe sarà affidato a un soggetto tecnico, sottratto al controllo democratico, le parti del Paese che resistono alla ripubblicizzazione continueranno ad avere argomenti. Per queste ragioni, il Comune di Pistoia sostiene l’approvazione della proposta di legge presentata in Parlamento dal gruppo interparlamentare per l’acqua pubblica, e proporrà in Toscana una coerente modifica della l.r.t. n. 692011»

 

Vi aspettiamo!

Comitato Senese Acqua Bene ComunE

Flyer A5 fronte 5x1000 2021 vert

volantino Acqua pubblica2018