Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Febbraio 2014) - Numero 3

SardegnaCAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – La mobilitazione continua - Nel ddl Ambiente collegato alla Legge di Stabilità, è stata istituita una tariffa sociale per l’acqua, che, nelle intenzioni del governo, sarebbe una "prima risposta al messaggio politico venuto dal referendum". Pur ritenendo la tariffa sociale una questione di assoluta rilevanza, contestiamo tale lettura, in quanto non si distacca dalla logica della mercificazione dell’acqua. La copertura della tariffa sociale graverà, infatti, sulle bollette dei cittadini stessi e non su chi finora ha ottenuto profitti dalla risorsa idrica. La mobilitazione pertanto continua, per la definitiva eliminazione dalle bollette della quota di remunerazione del capitale investito, che in Sardegna è pari al 14%. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

Read More

 

 

NUORO – Abbanoa risulta insolvente, il pm chiede il fallimento - Per Abbanoa è arrivata la resa dei conti: c’è la prima istanza di fallimento, a presentarla non è uno dei tanti creditori sparsi per l’isola ma la Procura della Repubblica di Nuoro. Il giudice delegato  ha già fissato l’udienza: si farà il prossimo 27 del mese. l’iniziativa della Procura nuorese precede probabilmente di pochi giorni quella analoga del pm Giangiacomo Pilia, che per chiamare in causa il tribunale e disporre le iscrizioni al registro degli indagati attende la relazione del consulente Giuseppe Aste, incaricato di valutare i conti di Abbanoa e la legittimità delle scelte tecniche compiute nei sei anni di vita della società controllata dalla Regione...

Notizie correlate

Ma come società pubblica potrebbe salvarsi

 

ORISTANO – Il Comune ottiene il pignoramento di beni Abbanoa per 1milione - I crediti che il Comune vanta nei confronti del gestore idrico (che ammontano almeno a cinque volte tanto i 995 mila euro per i quali ha già ottenuto il pignoramento), riguardano le bollette per l'energia elettrica dal 2009 al 2012, anticipate dal Comune per far andare avanti gli impianti ceduti ad Abbanoa, le rate dei mutui contratti per pagare la realizzazione degli stessi impianti, e i canoni riscossi da Abbanoa per conto del Comune per gli anni in cui il servizio era ancora gestito dal Comune e mai riversati...

 

FONDI AI TERRITORI ALLUVIONATI – Distribuiti i primi venti milioni - Il commissario delegato per l’alluvione del 18 novembre scorso, Giorgio Cicalò, ha emanato l’ordinanza che ha distribuito i primi fondi disponibili per la ricostruzione. Si tratta dell’assegnazione dei venti milioni di euro stanziati dal governo e riguardano il rimborso delle spese sostenute dai comuni nell’immediatezza dell’alluvione e del finanziamento degli interventi più urgenti. I fondi sono indicati comune per comune ma in più di un caso riguardano, per esempio, lavori che dovranno essere effettuati dall’Anas, nel caso di interventi sulla viabilità, o da Abbanoa, nel caso di ripristino della rete idrica...

 

CAGLIARI – Sfratto per Abbanoa: non paga l’affitto da due anni e mezzo - Dopo l’istanza di fallimento, ad Abbanoa è arrivata l’intimazione di sfratto dalla sede operativa di Cagliari, quattro piani di un edificio in viale Diaz. Il motivo: morosità. Se non salderà il debito (un milione e 853 mila euro), Abbanoa dovrà probabilmente sgomberare gli uffici. Il problema del debito sarà poi esaminato dal tribunale civile. L’udienza è fissata al prossimo primo di aprile, quando il giudice sarà chiamato a convalidare lo sfratto. Nel frattempo Abbanoa potrebbe saldare gli arretrati, ipotesi remota considerato lo stato finanziario della società, che per la Procura di Nuoro ha già raggiunto lo stato di insolvenza...

 

SASSARI – Siti industriali inquinati: rischio “condono” per Eni, E.On e Saras - La levata di scudi da parte delle forze politiche dell’Isola ha forse sventato il solito “gioco” che inseriva tra le righe del Decreto Destinazione Italia (articolo 4) la possibilità di un condono tombale per chi ha contaminato e degradato territori straordinari. A Porto Torres avrebbe fatto festa l’Eni, E.On a Fiume Santo, la Saras a Sarroch. Una ennesima beffa per le popolazioni dove le indagini sanitarie hanno certificato un aumento dei casi di tumore e l’insorgere di patologie che hanno un collegamento diretto con la contaminazione di terreni e falde. Se il pericolo è scongiurato lo si vedrà solo alla fine...

Notizie correlate

PORTO TORRES – Ritardi pesantissimi sugli interventi di bonifica -

 

SASSARI – Stop ai diserbanti per pulire le cunette: effetti devastanti - Nelle zone in cui la pratica del diserbo chimico si perpetua da diversi anni si è innescato un processo regressivo e in alcuni tratti non cresce più nessuna specie vegetale. La presenza della vegetazione lungo le cunette, è capace di setacciare le acque che vi confluiscono depurandole ed evitando che tutti i prodotti rilasciati dal passaggio di auto e mezzi finiscano nelle falde o nei corsi d’acqua. A questa sopraggiunta incapacità di fitodepurazione si sommano gli effetti prodotti dalla persistenza del Glyphosate, la cui pericolosità è incrementata se associato ad un additivo, il cui acronimo è POEA, 30 volte più tossico dell’erbicida...

 

LEI – Erogatori di acqua in piazza - Tra qualche settimana nel centro abitato di Lei verranno attivati gli erogatori di acqua pubblica. Si tratta di acqua gasata e naturale che l’amministrazione comunale metterà a disposizione dei cittadini che si premuniranno di una apposita tessera. Le sorgenti sono collegate alla rete pubblica gestita dal gestore del servizio idrico. «L’obiettivo è duplice – dice il sindaco Marcella Chirra – da un lato vogliamo fare risparmiare le famiglie nell’acquisto dell’acqua dall’altro puntiamo anche a ridurre il consumo di plastica da smaltire»...

Notizie correlate

Arcidano – Ecco la casa dell’acqua: prezzi popolari per tutti

 

 

Notizie dai Continenti...

 

ICE – Arriva al Parlamento europeo - Lunedì 17 febbraio dalle ore 15 si terrà al Parlamento europeo l'audizione sulla nostra ICE. La delegazione sarà molto nutrita, poiché sono previsti circa 300 partecipanti da tutt'Europa, di cui 5 dall'Italia. E’ la prima volta che un’Iniziativa dei Cittadini Europei viene esposta al Parlamento Europeo, quindi sarà importante sollecitare i deputati a partecipare a questo evento.?Sarà possibile seguire l'audizione in diretta video a questo link e partecipare su Twitter con commenti o suggerimenti in diverse lingue con l'hashtag #right2water; per seguire su Facebook la pagina è invece right2water...

 

ASSEMBLEA NAZIONALE FORUM – Roma, 1-2 marzo 2014 – L'approfondimento della crisi economica e sociale, il crescente rafforzamento delle politiche d'austerità, il continuo attacco ai beni comuni e agli esiti referendari ci ha portato a valutare la necessità di una discussione ampia e generale che affronti i nodi cruciali emersi con tutti i soggetti che si battono per i beni comuni e per la fuoriuscita dal modello neoliberista. invitiamo tutte e tutti a partecipare e contribuire alle due giornate di discussione... 

 

IL FORUM IN RADIO - Da due anni e mezzo circa, tutti i sabati Fabio Mugelli, di Radio Wave International, dà voce a due persone appartenenti al Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua, in un "giro d'Italia che racconta le nostre lotte. Di seguito il link alle interviste degli ultimi mesi. Grazie a Fabio Mugelli e allo staff della radio...

 

Saluti e alla prossima newsletter

 

Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferro

 www.benicomuniplanargia.wordpress.com
http://www.facebook.com/group.php?gid=259680392309
Per comunicazioni
benicomuniplanargia@tiscali.it

CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – La mobilitazione continua - Nel ddl Ambiente collegato alla Legge di Stabilità, è stata istituita una tariffa sociale per l’acqua, che, nelle intenzioni del governo, sarebbe una "prima risposta al messaggio politico venuto dal referendum". Pur ritenendo la tariffa sociale una questione di assoluta rilevanza, contestiamo tale lettura, in quanto non si distacca dalla logica della mercificazione dell’acqua. La copertura della tariffa sociale graverà, infatti, sulle bollette dei cittadini stessi e non su chi finora ha ottenuto profitti dalla risorsa idrica. La mobilitazione pertanto continua, per la definitiva eliminazione dalle bollette della quota di remunerazione del capitale investito, che in Sardegna è pari al 14%. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

Read More

 

NUORO – Abbanoa risulta insolvente, il pm chiede il fallimento - Per Abbanoa è arrivata la resa dei conti: c’è la prima istanza di fallimento, a presentarla non è uno dei tanti creditori sparsi per l’isola ma la Procura della Repubblica di Nuoro. Il giudice delegato  ha già fissato l’udienza: si farà il prossimo 27 del mese. l’iniziativa della Procura nuorese precede probabilmente di pochi giorni quella analoga del pm Giangiacomo Pilia, che per chiamare in causa il tribunale e disporre le iscrizioni al registro degli indagati attende la relazione del consulente Giuseppe Aste, incaricato di valutare i conti di Abbanoa e la legittimità delle scelte tecniche compiute nei sei anni di vita della società controllata dalla Regione...

Notizie correlate

Ma come società pubblica potrebbe salvarsi

 

ORISTANO – Il Comune ottiene il pignoramento di beni Abbanoa per 1milione - I crediti che il Comune vanta nei confronti del gestore idrico (che ammontano almeno a cinque volte tanto i 995 mila euro per i quali ha già ottenuto il pignoramento), riguardano le bollette per l'energia elettrica dal 2009 al 2012, anticipate dal Comune per far andare avanti gli impianti ceduti ad Abbanoa, le rate dei mutui contratti per pagare la realizzazione degli stessi impianti, e i canoni riscossi da Abbanoa per conto del Comune per gli anni in cui il servizio era ancora gestito dal Comune e mai riversati...

 

FONDI AI TERRITORI ALLUVIONATI – Distribuiti i primi venti milioni - Il commissario delegato per l’alluvione del 18 novembre scorso, Giorgio Cicalò, ha emanato l’ordinanza che ha distribuito i primi fondi disponibili per la ricostruzione. Si tratta dell’assegnazione dei venti milioni di euro stanziati dal governo e riguardano il rimborso delle spese sostenute dai comuni nell’immediatezza dell’alluvione e del finanziamento degli interventi più urgenti. I fondi sono indicati comune per comune ma in più di un caso riguardano, per esempio, lavori che dovranno essere effettuati dall’Anas, nel caso di interventi sulla viabilità, o da Abbanoa, nel caso di ripristino della rete idrica...

 

CAGLIARI – Sfratto per Abbanoa: non paga l’affitto da due anni e mezzo - Dopo l’istanza di fallimento, ad Abbanoa è arrivata l’intimazione di sfratto dalla sede operativa di Cagliari, quattro piani di un edificio in viale Diaz. Il motivo: morosità. Se non salderà il debito (un milione e 853 mila euro), Abbanoa dovrà probabilmente sgomberare gli uffici. Il problema del debito sarà poi esaminato dal tribunale civile. L’udienza è fissata al prossimo primo di aprile, quando il giudice sarà chiamato a convalidare lo sfratto. Nel frattempo Abbanoa potrebbe saldare gli arretrati, ipotesi remota considerato lo stato finanziario della società, che per la Procura di Nuoro ha già raggiunto lo stato di insolvenza...

 

SASSARI – Siti industriali inquinati: rischio “condono” per Eni, E.On e Saras - La levata di scudi da parte delle forze politiche dell’Isola ha forse sventato il solito “gioco” che inseriva tra le righe del Decreto Destinazione Italia (articolo 4) la possibilità di un condono tombale per chi ha contaminato e degradato territori straordinari. A Porto Torres avrebbe fatto festa l’Eni, E.On a Fiume Santo, la Saras a Sarroch. Una ennesima beffa per le popolazioni dove le indagini sanitarie hanno certificato un aumento dei casi di tumore e l’insorgere di patologie che hanno un collegamento diretto con la contaminazione di terreni e falde. Se il pericolo è scongiurato lo si vedrà solo alla fine...

Notizie correlate

PORTO TORRES – Ritardi pesantissimi sugli interventi di bonifica -

 

SASSARI – Stop ai diserbanti per pulire le cunette: effetti devastanti - Nelle zone in cui la pratica del diserbo chimico si perpetua da diversi anni si è innescato un processo regressivo e in alcuni tratti non cresce più nessuna specie vegetale. La presenza della vegetazione lungo le cunette, è capace di setacciare le acque che vi confluiscono depurandole ed evitando che tutti i prodotti rilasciati dal passaggio di auto e mezzi finiscano nelle falde o nei corsi d’acqua. A questa sopraggiunta incapacità di fitodepurazione si sommano gli effetti prodotti dalla persistenza del Glyphosate, la cui pericolosità è incrementata se associato ad un additivo, il cui acronimo è POEA, 30 volte più tossico dell’erbicida...

 

LEI – Erogatori di acqua in piazza - Tra qualche settimana nel centro abitato di Lei verranno attivati gli erogatori di acqua pubblica. Si tratta di acqua gasata e naturale che l’amministrazione comunale metterà a disposizione dei cittadini che si premuniranno di una apposita tessera. Le sorgenti sono collegate alla rete pubblica gestita dal gestore del servizio idrico. «L’obiettivo è duplice – dice il sindaco Marcella Chirra – da un lato vogliamo fare risparmiare le famiglie nell’acquisto dell’acqua dall’altro puntiamo anche a ridurre il consumo di plastica da smaltire»...

Notizie correlate

Arcidano – Ecco la casa dell’acqua: prezzi popolari per tutti

 

 

Notizie dai Continenti...

 

ICE – Arriva al Parlamento europeo - Lunedì 17 febbraio dalle ore 15 si terrà al Parlamento europeo l'audizione sulla nostra ICE. La delegazione sarà molto nutrita, poiché sono previsti circa 300 partecipanti da tutt'Europa, di cui 5 dall'Italia. E’ la prima volta che un’Iniziativa dei Cittadini Europei viene esposta al Parlamento Europeo, quindi sarà importante sollecitare i deputati a partecipare a questo evento.?Sarà possibile seguire l'audizione in diretta video a questo link e partecipare su Twitter con commenti o suggerimenti in diverse lingue con l'hashtag #right2water; per seguire su Facebook la pagina è invece right2water...

 

ASSEMBLEA NAZIONALE FORUM – Roma, 1-2 marzo 2014 – L'approfondimento della crisi economica e sociale, il crescente rafforzamento delle politiche d'austerità, il continuo attacco ai beni comuni e agli esiti referendari ci ha portato a valutare la necessità di una discussione ampia e generale che affronti i nodi cruciali emersi con tutti i soggetti che si battono per i beni comuni e per la fuoriuscita dal modello neoliberista. invitiamo tutte e tutti a partecipare e contribuire alle due giornate di discussione... 

 

IL FORUM IN RADIO - Da due anni e mezzo circa, tutti i sabati Fabio Mugelli, di Radio Wave International, dà voce a due persone appartenenti al Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua, in un "giro d'Italia che racconta le nostre lotte. Di seguito il link alle interviste degli ultimi mesi. Grazie a Fabio Mugelli e allo staff della radio...

 

Saluti e alla prossima newsletter

 

Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferro

 www.benicomuniplanargia.wordpress.com
http://www.facebook.com/group.php?gid=259680392309
Per comunicazioni
benicomuniplanargia@tiscali.it

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018