Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Gennaio 2014) - Numero 1

SardegnaCAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – La mobilitazione continua - Nel ddl Ambiente collegato alla Legge di Stabilità, è stata istituita una tariffa sociale per l’acqua, che, nelle intenzioni del governo, sarebbe una "prima risposta al messaggio politico venuto dal referendum". Pur ritenendo la tariffa sociale una questione di assoluta rilevanza, contestiamo tale lettura, in quanto non si distacca dalla logica della mercificazione dell’acqua. La copertura della tariffa sociale graverà, infatti, sulle bollette dei cittadini stessi e non su chi finora ha ottenuto profitti dalla risorsa idrica. La mobilitazione pertanto continua, per la definitiva eliminazione dalle bollette della quota di remunerazione del capitale investito, che in Sardegna è pari al 14%. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

 

ABBANOA – Le bollette per il servizio idrico cresceranno del 4%per cento - Gara d’appalto per la fornitura di energia; ma ad Abbanoa non è arrivata alcuna offerta, gara assolutamente deserta. È un altro colpo pesante per la società che gestisce le risorse idriche dell’isola. Infatti i costi per far funzionare depuratori, potabilizzatori e tutti i vari impianti sparsi nella regione sono ingentissimi. Non poter contare anche quest’anno sui ribassi d’asta, che si attestano anche sul 10 per cento rispetto ai comuni prezzi di mercato, si tradurrà inevitabilmente in un enorme incremento delle spese. E a pagare, saranno naturalmente i cittadini: per gli utenti si prevedono aumenti del 4 per cento...

 

ABBANOA – Distratti contributi per 68 milioni - Parte dei documenti contabili di Abbanoa continuano ad essere blindati: neppure gli esperti di Deloitte, l’advisor incaricata dall’autorità d’ambito di controllare i conti della società, sono riusciti a ottenerli. Risultato: «non è stato possibile ottenere il dettaglio dei movimenti in entrata e in uscita registrati sui conti di contabilità della società relativamente al periodo 2003-2008. Le analisi hanno evidenziato la presenza di movimenti originati da causali che non appaiono inerenti allo scopo specifico della realizzazione degli investimenti per cui i medesimi conti correnti sono stati accesi». In tutto, la direzione generale di Abbanoa sembra aver speso 112 milioni e 200 mila euro per scopi impropri...

Notizie correlate

L’advisor su Abbanoa: irregolarità nella gestione

 

ABBANOA – L’indebitamento netto è in crescita - Il disastro finanziario che trascina Abbanoa verso il dissesto, denunciato ormai ad ogni livello, emerge con chiarezza dall’esame condotto dall’advisor Deloitte sui bilanci della società che gestisce il servizio idrico integrato in Sardegna. A fronte di un capitale che ammonta a 94 milioni 275 mila euro, Abbanoa deve fare i conti con un complesso di debiti che ammonta alla data del 30 giugno 2013 a 828 milioni 281 mila euro, con saldi previsti a dodici mesi di 395 milioni, oltre i dodici mesi 419 milioni e oltre cinque anni 13 milioni e mezzo. Sulla base di questo stato finanziario la Procura della Repubblica potrebbe chiedere al tribunale il fallimento della società...

 

ABBANOA – Confermato il sequestro di beni per 5,5milioni - Il Consorzio industriale di Olbia ha vinto ancora una volta, per la terza consecutiva, in tribunale nel contenzioso che lo oppone ad Abbanoa. L’ente infatti vanta crediti per oltre 12 milioni di euro per servizi prestati a Olbia e zone limitrofe a partire dal 2005 e sino al 2011, come la potabilizzazione e distribuzione dell’acqua, e la depurazione dei reflui nei propri impianti. Stavolta il pronunciamento favorevole al Consorzio olbiese è arrivato dal tribunale di Nuoro. Il giudice, nell’udienza di fine dicembre ha infatti ordinato la conferma del sequestro conservativo sui beni di Abbanoa per una somma pari a 5 milioni e mezzo di euro...

 

TERRALBA - Rischio idrogeologico, ecco i fondi - La Giunta regionale ha stanziato otto milioni di euro nel triennio 2013-2015 per la messa in sicurezza dei territori del Terralbese e di Uta attraversati dal rio Mogoro, Mannu e Cixerri. Questi fondi sono parte di un pacchetto più ampio di interventi in tutta l'Isola per complessivi 20 milioni di euro e rispondono alla necessità di programmare rapidamente le opere proprio nelle aree colpite dall'alluvione. Si tratta di capire come e quando questi fondi saranno resi spendibili, visto che spesso si arenano tra mille ostacoli burocratici. Bisogna anche vedere se sono i primi interventi e se ne seguiranno altri...

 

ORISTANO – Il giudice: Abbanoa non interrompa il servizio idrico - La battaglia tra il condominio di via Ricovero 65 e Abbanoa prosegue in tribunale. Il primo round ha detto che hanno ragione i residenti, non su tutta la linea da loro sostenuta, ma almeno sul fatto che l’acqua non vada staccata. Sul resto si ragionerà con calma. La prima decisione del giudice è stata la comunicazione del provvedimento cautelare di accoglimento del ricorso presentato per conto dei residenti del palazzo dall’avvocato Carlo Cuccu. Nel provvedimento, il giudice ha fissato l'udienza di comparizione delle parti e, nel frattempo, ha ordinato ad Abbanoa di mantenere il servizio idrico e fognario attivo...

 

SASSARI – Effettuati solo piccoli interventi di bonifica - A Fiume Santo di bonifiche non si parla proprio. Argomento che, invece, è molto gettonato nell’area industriale di Porto Torres ma con il medesimo risultato: le bonifiche, quelle vere, sono ancora da venire. Le aree destinate ai nuovi insediamenti per la chimica verde sono state bonificate. Ma la contaminazione era limitata agli strati più superficiali del terreno. Ben diverso è il discorso che riguarda l’acqua di falda e le aree sulle quali sorgevano gli impianti più inquinanti: Eni ha stanziato 150 milioni di euro. Gli altri progetti sono invece bloccati dalle lungaggini burocratiche e dal bizantinismo delle norme...

 

OROTELLI – Acqua potabile direttamente dalla fonte - Acqua fresca, pura e cristallina: gassata o naturale. E’ la sintesi del progetto innovativo ed ecologico realizzato dall’amministrazione comunale. Una fontanella pubblica in grado di erogare acqua potabile, refrigerata e di qualità, resa potabile grazie a un dispositivo di microfiltrazione, a prezzi ridottissimi: cinque centesimi a litro e a Km. zero. Il progetto si inserisce in una serie di iniziative messe in campo per fare di Orotelli un comune innovativo e sostenibile. Il tutto a tutela dell’ambiente, con la riduzione dei rifiuti e delle discariche...

 

Notizie dai Continenti...

 

COMUNICATO STAMPA - Anno nuovo, dinamiche vecchie - L'Aeeg ha nuovamente colpito nel silenzio delle feste. Il 27 Dicembre, infatti, ha approvato il Metodo Tariffario Idrico 2014-2015 confermando quanto contenuto nel Metodo Tariffario Transitorio e sancendo nuovamente, nei fatti, la negazione dei Referendum del Giugno 2011. L'Autorità ripropone lo stesso calcolo per cui la remunerazione del capitale investito, abrogata dai referendum, viene camuffata sotto la denominazione “oneri finanziari”, ma non cambia la sostanza: profitti garantiti in bolletta, continuando quindi ad agire sulla base di un'impostazione neoliberista e privatizzatrice, condivisa dagli ultimi governi  che si sono avvicendati nel Paese...

 

ACQUA POTABILE – Nuovi limiti per presenza di piombo - Dal 26 dicembre l’acqua potabile italiana dovrà contenere meno piombo. Entrano infatti in vigore i nuovi limiti previsti dal decreto legislativo 31 del 2001, che riduce la quantità ammessa da 25 a 10 microgrammi per litro. Un limite che in realtà era già stato previsto da una direttiva europea del 1998, ma che in Italia non è stato possibile rendere efficace da subito. Il piombo è una sostanza tossica; la sua presenza è legata alle tubature vecchie, fatte in piombo. Tuttavia, al momento, non è possibile conoscere la situazione degli edifici italiani, perché non esistono dei dati aggiornati e precisi sugli edifici. L’unico dato sicuro è che, ancora una volta, dovranno essere i singoli cittadini a preoccuparsi e pagare per l’eventuale messa a norma delle tubature delle abitazioni…

Saluti e alla prossima newsletter

 

Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferro

 

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018