Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Novembre 2013) - Numero 1

SardegnaNotizie dall’Isola…

ADERISCI ALLA CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – Il 25 giugno l’AEEG ha approvato l’ennesimo provvedimento che elude palesemente l’esito del referendum. Nel deliberare sulle modalità di restituzione ai cittadini della remunerazione del capitale investito, l’Authority ha infatti messo a punto un metodo che garantirà ai gestori un esborso minimo assai minore di quanto dovuto visto che saranno detratti gli oneri finanziari, quelli fiscali e gli accantonamenti per la svalutazione dei crediti. La campagna di obbedienza civile pertanto continua, con il rigetto in toto delle fatture e la richiesta di rimborso della percentuale già pagata per i periodi successivi al 21 luglio 2011, che in Sardegna è pari al 14%. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

 

ABBANOA – Senza progetti: a rischio 135 milioni - Si tratta dei fondi del “Piano nazionale per il Sud” messi a disposizione dal Cipe che Abbanoa potrebbe spendere per risistemare da una lato la rete idrica e gli impianti di potabilizzazione, e dall’altro il sistema fognario e gli impianti di depurazione. Unica condizione: avere i progetti pronti, mandarli in gara e aggiudicarli entro la fine dell’anno. Problema: il settore progettazione di Abbanoa va decisamente a rilento e nonostante si tratti di interventi deliberati già dal 2011, ancora buona parte della documentazione non è completa e molte opere non sono pronte ad andare in gara. Quindi una parte dei finanziamenti è a rischio o addirittura potrebbe già essere persa...

Notizie correlate…

Finanziamenti Cipe, l’unica speranza è che l’Ue conceda la proroga

Fondi Cipe, braccio di ferro con la Regione

 

ABBANOA – Bufera giudiziaria: 68 processi in un anno - Reati contro l’ambiente, contro l’incolumità pubblica, contro il demanio, abusi edilizi: soltanto tra il 2012 e il 2013 sono sessantotto i procedimenti penali aperti, in corso e conclusi con un decreto di condanna che riguardano amministratori, dirigenti e dipendenti di Abbanoa. Per ogni procedimento penale Abbanoa è costretta ad affrontare le spese di difesa e di giudizio. Così compaiono sulla scena numerosi legali, che sembrano scelti con grande attenzione anche all’appartenenza politica, secondo un criterio di distribuzione tutto da valutare. Un aspetto questo che è già all’attenzione del magistrato impegnato nell’inchiesta per peculato sulla gestione di Abbanoa...

 

OLIENA – Una raccolta di firme per dire addio ad Abbanoa - Dalle parole ai fatti. A Oliena, dopo anni di soprusi e disagi, le ultime lamentele si sono trasformate in guerra aperta per liberare il “paese dell’acqua” dal giogo di Abbanoa. Da alcuni giorni infatti, è iniziata una raccolta firme da parte del comitato spontaneo “Abba-Nostra”. «Il nostro comitato vuole slegare Oliena dalla gestione fallimentare di Abbanoa per puntare su un consorzio anche inter-comunale in grado di gestire con efficienza la ricchezza idrica di questo territorio, senza lucro e con una serie di investimenti importanti a cominciare dal rinnovo delle condutture...

Notizie correlate…

PORTO TORRES – Una raccolta di firme per uscire da Abbanoa

 

IGLESIAS – Condominio moroso, Abbanoa slaccia l’acqua - Abbanoa ha messo i sigilli alle condotte e ventitre famiglie del condominio Iris di Via Genova sono senz’acqua. Tra loro ci sono bambini, disabili, anziani e persone costrette a stare a letto per gravi patologie. Il problema del condominio è iniziato nel 2001 quando si verificarono delle rilevanti perdite di acqua. Per ottenere il riallaccio il regolamento del servizio idrico integrato prevede il pagamento immediato del 40 per cento dell’insoluto più 150 euro per gli oneri di riallaccio...

Notizie correlate…

IGLESIAS – Il palazzo Iris riallacciato alla rete

BARATILI SAN PIETRO – Abbanoa non può togliere l’acqua

 

SANTA TERESA – Acqua non potabile, esposto in Procura del Grig - Chiede di sapere come mai l'acqua che esce dai rubinetti del paese da oltre un anno non è potabile. Il Gruppo di intervento giuridico ha presentato una richiesta di informazioni al Comune, alla Procura, all'Arpas e all’ente gestore Abbanoa. Specificati anche i motivi del divieto, il superamento dei parametri di legge dei coliformi totali e degli escherichia coli. Non sono noti i motivi che possano determinare una prolungata non potabilità dell'acqua della rete pubblica, ma si possono ipotizzare eventuali scarichi non autorizzati o lesioni delle condotte...

Notizie correlate…

GRIG – Perché l’acqua della rete pubblica di S. Teresa di Gallura non è potabile da più di un anno?

 

ORISTANO – Progetto Eleonora, ecologisti pronti al ricorso in tribunale - Dopo la seconda proroga della sospensione del procedimento di valutazione di impatto ambientale del progetto della Saras «Eleonora» per la ricerca di gas nell’Oristanese, Gruppo d’intervento giuridico e Amici della Terra promettono battaglia. I motivi di opposizione al progetto non sono meramente formali. Il sito prescelto, infatti, oltre ad essere tutelato da vincoli paesaggistici, Sic, Zps..., è sede della più avanzata agricoltura specializzata della Sardegna e ben poco si conosce, allo stato attuale, delle possibili interferenze con le falde idriche... 

 

Saluti e alla prossima newsletter

 

Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferro

 

 

www.benicomuniplanargia.wordpress.com
http://www.facebook.com/group.php?gid=259680392309
Per comunicazioni
benicomuniplanargia@tiscali.it

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018