Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Settembre 2013) - Numero 2

SardegnaADERISCI ALLA CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – Il 25 giugno l’AEEG ha approvato l’ennesimo provvedimento che elude palesemente l’esito del referendum. Nel deliberare sulle modalità di restituzione ai cittadini della remunerazione del capitale investito, l’Authority ha infatti messo a punto un metodo che garantirà ai gestori un esborso minimo assai minore di quanto dovuto visto che saranno detratti gli oneri finanziari, quelli fiscali e gli accantonamenti per la svalutazione dei crediti. La campagna di obbedienza civile pertanto continua, con il rigetto in toto delle fatture e la richiesta di rimborso della percentuale già pagata per i periodi successivi al 21 luglio 2011, che in Sardegna è pari al 14%. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

 

 

CAGLIARI – Una maxi-consulenza per far luce sui conti di Abbanoa - Verificare entrate e uscite nell’arco di otto anni di attività, spulciare il capitolo scottante delle consulenze, verificare se i contributi regionali mirati su opere pubbliche e infrastrutture idriche siano stati spesi secondo la legge. L’incarico è stato già conferito dal pm Giangiacomo Pilia, che indaga per peculato e falso, al commercialista Giuseppe Aste che affiancherà gli specialisti della Guardia di Finanza nell’esame dei documenti e degli atti amministrativi acquisiti a luglio nella sede cagliaritana della società che gestisce il servizio idrico integrato in Sardegna...

 

CAGLIARI – L’Ato diffida Abbanoa: no agli slacci fuorilegge - Centinaia di utenti ricorrono contro le bollette, chiedono di negoziare un accordo ma Abbanoa continua a usare la scure: taglio immediato del servizio, famiglie e imprese senz’acqua malgrado gli errori colossali commessi da una gestione del servizio idrico che naviga a vista in un mare agitato. Ora, sembra svegliarsi anche l’Autorità d’ambito: il primo passo è una diffida dai toni essenziali inviata alla direzione generale di Abbanoa, in cui si invita la società a «rendere operativo» il servizio di conciliazione che dovrebbe essere in funzione dal 18 luglio e a «fornire chiarimenti in merito»...

 

CARBONIA – Disagi e proteste al campo nomadi – Da più di tre mesi manca l'acqua al campo nomade di Sirai, tagliata senza preavviso da Abbanoa. Così alcuni genitori hanno inviato una lettera aperta al Sindaco ed ai dirigenti degli istituti scolastici frequentati dai ragazzi rom. In gioco il diritto allo studio dei ragazzi che chiaramente non possono presentarsi in classe se le loro condizioni igieniche non sono decenti. I figli dei Rom sono nati nel comune di Carbonia e per quanto lo ius soli non sia valido in Italia si possono definire italiani e stanziali e non nomadi. Il campo attuale sorge in una zona ex mineraria con tutto quanto comporta una situazione di questo tipo. Nel 2003 era stata promessa una sistemazione più favorevole entro tempi ragionevoli...

 

SASSARI – Bonifiche, i progetti sono fermi al palo - La Sardegna è la regione con la maggiore estensione di zone industriali inquinate tra quelle comprese nell’elenco dei 57 Siti di interesse nazionale. L’area industriale di Porto Torres - che ha sopportato il peso di oltre 50 anni di inquinamento selvaggio da parte del Petrolchimico -  è stata classificata di interesse nazionale nel 2002. E oggi, a undici anni da quella data, le cose procedono molto lentamente. Il progetto più complesso è quello della famosa collina dei veleni di “Minciaredda”. Le contaminazioni accertate riguardano soprattutto metalli pesanti e idrocarburi, anche nelle acque di falda, con una “grave contaminazione”...

 

Notizie dai Continenti...

 

COMUNICATO STAMPA – Consegna firme Ice per l’acqua pubblica - Si è conclusa la raccolta delle firme per l'Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per l'acqua pubblica promossa in Italia da Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua e CGIL–Funzione Pubblica con lo straordinario risultato di più di un milione e 800mila firme raccolte in 13 paesi dell'Unione.??Nel nostro paese sono state raccolte oltre 67mila firme di cui 22mila in forma cartacea e più di 45mila online. Un segnale forte dopo i referendum di due anni fa che valica le frontiere nazionali e che dice all'Unione di come i cittadini, il sindacato e i movimenti europei siano convinti che la gestione del settore idrico debba essere fuori dal mercato e dalle logiche di profitto...

 

TORINO 21/09 CONVEGNO INTERNAZIONALE – Ripubblicizzare si può, ripubblicizzare si deve - A oltre due anni dalla vittoria dei referendum del 12 e 13 giugno 2011 il Coordinamento Nazionale "Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico" e il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua promuovono il 21 Settembre a Torino il convegno internazionale "Ripubblicizzare si può, ripubblicizzare si deve". Un'occasione di confronto sui temi legati ad un'idea di servizio pubblico di qualità e partecipato, tra amministrazioni locali, comitati per l'acqua e lavoratori del settore un confronto...

 

BERLINO – L’acqua torna in mano pubblica. Bye bye Veolia! - L'accordo tra il governo di Berlino e Veolia sembra essere finalmente negoziato: per 590 Milioni di Euro (+54 milioni di Extra) Berlino potrà riacquistare le azioni pari al 24,9 % del Water Company di Berlino, che sono state in mano a Veolia dal 1999. Questo è un grande successo per i cittadini di Berlino che avevano aperto la strada, a questa rimunipalicizzazione, con un referendum nel 2011. Il Tavolo per l'Acqua di Berlino ha già pubblicato una bozza di un "Berlin Water Charta” e stanno iniziando un ampio dibattito su come fondare un "Consiglio dell'Acqua Berlino" come strumento partecipativo di democrazia diretta sulla strada per una democratica, trasparente, ecologica e sociale gestione delle acque...

Ciao e alla prossima newsletter

 

Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferro

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018