Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Settembre 2013)

SardegnaNotizie dall’Isola…

ADERISCI ALLA CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – Il 25 giugno l’AEEG ha approvato l’ennesimo provvedimento che elude palesemente l’esito del referendum. Nel deliberare sulle modalità di restituzione ai cittadini della remunerazione del capitale investito, l’Authority ha infatti messo a punto un metodo che garantirà ai gestori un esborso minimo assai minore di quanto dovuto visto che saranno detratti gli oneri finanziari, quelli fiscali e gli accantonamenti per la svalutazione dei crediti. La campagna di obbedienza civile pertanto continua, con il rigetto in toto delle fatture e la richiesta di rimborso della percentuale già pagata per i periodi successivi al 21 luglio 2011, che in Sardegna è pari al 14%. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

 

 

ABBANOA – Sì dell’Europa al piano di salvataggio – Da Bruxelles è arrivato finalmente il lasciapassare al piano di risanamento. Con i 184 milioni previsti a suo tempo dalla Finanziaria, sarà possibile la prima capitalizzazione della società da parte degli azionisti, cioè la Regione e i Comuni. Con un prestito ponte, intorno ai 40 milioni, la società potrà poi superare le emergenze di questi mesi, a cominciare dal mancato pagamento degli stipendi. Il Piano prevede, inoltre, diversi interventi finalizzati alla razionalizzazione e alla riorganizzazione di Abbanoa, con l’obiettivo di riportala subito sul binario dell’efficienza. Sarà un percorso difficile...

 

ABBANOA – La finanza sequestra gli atti nella sede di Cagliari - La guardia di finanza ha bussato alla sede cagliaritana della società e ha chiesto ai funzionari di consegnare una sfilza di atti e documenti, quelli indicati dal pm Pilia che indaga contro ignoti per peculato e abuso d’ufficio. Si tratta delle fatture emesse, degli atti sui contributi versati dalla Regione e dall’Autorità d’ambito, sui crediti inseriti nel bilancio e sulle consulenze esterne. L’indagine sarà per il momento circoscritta al periodo che va dal 2009 in poi. In questi quattro anni la sola presenza costante ai vertici della società pubblica è quella del direttore generale Sandro Murtas, le cui scelte amministrative e di gestione sono state aspramente criticate dagli organismi di controllo...

 

ABBANOA – Nuove bollette pazze - Sono centinaia le “cartelle pazze” che Abbanoa, in questi ultimi tempi, sta recapitando ai malcapitati utenti di tantissimi comuni. Fatture e diffide di pagamento che riguardano anche consumi ante quinquennio e che, dunque, ricomprendono periodi di consumi oramai caduti in prescrizione. L’articolo 2948 del Codice civile spiega che si prescrive in cinque anni tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi (bimestre) con decorrenza dal giorno in cui si può far valere il diritto». Di conseguenza, per l’Adiconsum, alla data del 1° luglio sono da considerarsi prescritti i consumi realizzati sino alla data del 30 giugno 2008, che quindi non sono dovuti...

Sullo stesso argomento…

Abbanoa, il mistero dei conguagli

 

TORTOLÌ – Abbanoa: ancora uno slaccio - Per Abbanoa «gli slacci sono un atto dovuto in caso di morosità che si trascina da tempo». Non la pensa certo così chi li subisce. «Anche oggi, nell’indifferenza e sordità dei politici, tra forze dell’ordine e familiari e cittadini disposti al dialogo e alla mediazione – dice la figlia della pensionata a cui è stata slacciata l’utenza, ma anche portavoce del Comitato spontaneo per i diritti e i doveri dei cittadini – è stato interrotto un ennesimo servizio idrico nei confronti di un’anziana signora disabile, nonostante le richieste dei familiari di non dare atto all’esecutività dell’intervento e ai responsabili di Abbanoa di Cagliari di offrire un piano di rientro personalizzato per gli insoluti. La risposta c’è stata, ma purtroppo il piano è ben poco dilazionato e non offre possibilità alternative»...

 

IGLESIAS – Domusnovas blocca Abbanoa - Uno schieramento di popolo per dire no all’allaccio degli scarichi fognari agli impianti di Abbanoa. Gli abitanti di Domusnovas si sono ribellati alle regole che gestiscono il sistema idrico integrato della Sardegna. Un centinaio di abitanti del paese ha impedito ai tecnici di Abbanoa di entrare nei cancelli dell’impianto fognario e prendere visione dello schema del depuratore dell’abitato di Domusnovas per effettuare il collegamento al nuovo depuratore di Iglesias, che serve diversi comuni del Sulcis Iglesiente. Il sindaco Angelo Deidda da anni lotta per mantenere l’autonomia idrico-fognaria e non dipendere dal sistema integrato Abbanoa...

 

MARRUBIU – Acqua, successo dell’erogatore - Soddisfazione tra gli amministratori per i buoni risultati ottenuti dall’iniziativa dell’erogatore dell’acqua potabile: un investimento di 35mila euro che sta portando tanto in termini di miglioramento della qualità della vita e soddisfazione dei cittadini. «A quasi un anno di distanza dall'inaugurazione della casetta-macchina dell'acqua, abbiamo calcolato il 64 per cento di risparmio sul conferimento della plastica e quindi una differenziata migliore. Che dire, se non che siamo felici di questa piccola-grande opera pubblica, la cui spesa è già stata ammortizzata in meno di un anno...

 

STINTINO – Acqua frizzante da fontane pubbliche - Si tratta di due nuovi fontanili pubblici, già attivi e a disposizione della cittadinanza. Gli impianti consentiranno la produzione e la distribuzione di acqua frizzante e naturale refrigerata che sarà erogata attraverso l'utilizzo di un sistema di tessere elettroniche riservate ai residenti. «Queste due installazioni - afferma il sindaco Antonio Diana - vanno verso l'ecosostenibilità, il rispetto dell'ambiente e l'impiego corretto delle risorse ambientali e del territorio»…

ITTIRI – Arriva l’acqua pubblica – L’opera è compresa nel progetto “Ittiri Sostenibile” finanziato dall'assessorato regionale all'Ambiente. «Siamo partiti dalla considerazione che l'acqua potabile viene acquistata quasi esclusivamente in confezioni di plastica la cui produzione genera inquinamento in valori preoccupanti». Con la disponibilità della fonte pubblica le famiglie spenderanno circa 20 euro all’anno. Il Comune distribuirà, a richiesta degli interessati, una tessera elettronica attraverso la quale si potrà prelevare la quantità di acqua prestabilita. Il progetto prevede anche l'installazione di cinque erogatori di acqua potabilizzata nelle scuole dell'obbligo e nella scuola materna il cui consumo sarà gratuito…

 

Notizie dai Continenti...

TORINO 21/09 CONVEGNO INTERNAZIONALE – Ripubblicizzare si può, ripubblicizzare si deve - Dopo la straordinaria vittoria referendaria, i tentativi politico-amministrativi per annullarne il risultato e i pronunciamenti legali che hanno invece confermato la fondatezza di quella vittoria sentiamo la necessità di contribuire a dare piena applicazione all'esito del referendum. In questo quadro è di grande interesse, per le amministrazioni locali, i comitati, i lavoratori del settore un confronto sui temi legati ad un'idea di servizio pubblico di qualità e partecipato. Per questo il Coordinamento Nazionale "Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico", insieme al Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua sta lanciando un percorso, del quale quello di Torino è il primo appuntamento. Si invitano amministratori locali e comitati per l'acqua a partecipare... 

 

CHIAVARI – Il giudice di pace conferma: via il profitto dalla bolletta dell’acqua - Dopo una lunga battaglia legale durata un anno al giudice di pace di Chiavari possiamo finalmente gioire della vittoria di Elisabetta, che ha preteso da Idrotigullio la restituzione del 22% della sua bolletta, la quota di profitto che attualmente (e illecitamente) ancora paghiamo a valle del referendum del 2011. La sentenza oltre a ribadire il valore legislativo - troppo spesso dimenticato - dell'istituto referendario riconosce anche all'AEEG, autorità che ha prodotto il nuovo sistema tariffario che subdolamente aggira il referendum, un limitato potere amministrativo comunque subordinato all'esito referendario...

 

Ciao e alla prossima newsletter

 

Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferro


Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018