Forum dei Movimenti per L'Acqua

News Acqua Sardegna (Maggio 2013) - Numero 2

SardegnaNotizie dall’Isola…

CONFERENZA STAMPA – Acquabenecomune, Campagna di obbedienza civile - Venerdì 17 maggio 2013 il Coordinamento regionale Comitati Campagna di Obbedienza Civile terrà una conferenza stampa per illustrare la campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini in merito al Referendum del 12-13 giugno 2011, che ha abrogato la remunerazione del capitale investito e indicato chiaramente un principio: nella gestione dell'acqua non si devono fare profitti. L'appuntamento è fissato per le 11, presso la ex Sala Giunta del Comune di Cagliari - Palazzo Civico - Via Roma, n. 145. Per informazioni: info@acquabenecomunesardegna.it

 

 

PER L’APPLICAZIONE DEI REFERENDUM – Diffida all’Ato Sardegna - Il Comitato Acquabenecomune di Planargia e Montiferru ha inviato una diffida all’Ato della Sardegna a riformulare la tariffa, al fine di renderla coerente con l’esito referendario e a restituire le somme illegittimamente riscosse dal 21 luglio 2011. La recente sentenza del Tar Toscana è un’ulteriore conferma delle ragioni che abbiamo per chiedere il rispetto della volontà popolare. Scarica il modello dal nostro sito...

http://benicomuniplanargia.files.wordpress.com/2013/04/diffida-ato-sardegna.doc

 

ADERISCI ALLA CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE – Nel 2011 la sentenza del Consiglio di Stato ci ha dato ragione, dichiarando, alla luce degli esiti referendari, che la remunerazione del capitale investito applicata dai gestori è illegittima. Ora è il Tar Toscana a ribadirlo. Ma sulle nostre bollette tale quota, che in Sardegna è pari al 14%, continua ad essere applicata. La campagna di obbedienza civile pertanto va avanti, con il rigetto in toto delle fatture e la richiesta di rimborso di questa percentuale già pagata per i periodi successivi al 21 luglio 2011. Scarica la modulistica dal sito del Comitato...

http://benicomuniplanargia.files.wordpress.com/2013/04/reclamo-utente-campagna-di-obbedienza-civile.doc

 

LEGGE ANTI-SISMICA – Invasi sardi da svuotare a metà – Avevamo l’acqua assicurata per questa e la prossima estate, ma ora rischiamo seriamente di rimanere a secco. Secondo una normativa anti-terremoti del governo Monti, le Regioni (compresa quindi anche la nostra isola considerata da secoli antisismica) dovrebbero svuotare i propri invasi di 2/3. Se la decisione non verrà revocata, dovranno essere aperte le paratie delle dighe per buttare a mare 1 milione e mezzo di metri cubi. Ne rimarrebbero disponibili poco più di 800 milioni con un consumo annuo stimato in circa 700 milioni. Risultato: i bacini isolani rischiano di rimanere a secco subito dopo l'estate...

http://lanuovasardegna.gelocal.it/oristano/cronaca/2013/05/09/news/legge-anti-sismica-invasi-sardi-da-svuotare-a-meta-1.7028519

Notizie correlate:

La Sardegna non è zona sismica ma deve svuotare i suoi invasi

http://gruppodinterventogiuridicoweb.wordpress.com/2013/05/08/la-sardegna-non-e-zona-sismica-ma-deve-svuotare-i-suoi-invasi/

Ripercussioni drammatiche per l’agricoltura

http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2013/05/09/news/ripercussioni-drammatiche-per-l-agricoltura-1.7031822

 

SASSARI – Perizia sul Petrolchimico: Benzene? Eni inefficace - Le misure adottate finora per rimuovere gli agenti inquinanti dal suolo e dalle falde «non sono state idonee, a distanza di 12 anni, nemmeno a contenere la diffusione delle acque contaminate e a impedirne il contatto con il mare, che quindi è stato progressivamente inquinato». I cinque esperti nominati nell’inchiesta penale per disastro ambientale a carico di Syndial e Polimeri (oggi Versalis), attestano qualcosa che in fondo tutti sapevano. E cioè che l’area attorno all’impianto riconducibile al gruppo Eni, compresa l’acqua che scorre nel sottosuolo, è intaccata da concentrazioni di benzene che arrivano ad essere 90mila volte superiori alla soglia di contaminazione delle acque di falda...

http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2013/05/09/news/perizia-sul-petrolchimico-benzene-eni-inefficace-1.7031799

 

Notizie dai Continenti...

 

ICE – Per l’acqua pubblica in Europa: Firma anche tu – Cinque semplici azioni per partecipare all’ICE: 1. Se non hai ancora firmato fallo al più presto attraverso il sito www.acquapubblica.eu - 2. Se hai firmato convinci almeno altre due persone a farlo - 3. Condividi sui social network la pagina www.acquapubblica.eu - 4. Scarica qui la cover dell'ICE ed esponila sul tuo profilo facebook - 5. Condividi questo stato con tutti i tuoi contatti. L'iniziativa dei Cittadini Europei per chiedere alla Commissione Europea che le risorse idriche siano messe fuori dal mercato ha raggiunto il milione e mezzo di firme. Il nostro obiettivo è ora quello di arrivare a 2 milioni entro il prossimo settembre...

Guarda il video

http://www.youtube.com/watch?v=2b4NmB7IWaI

 

ACQUA BENE COMUNE – Granello di sabbia – Il mensile per un nuovo modello sociale di Attac Italia. A questo link lo puoi scaricare: http://www.italia.attac.org/spip/spip.php?article3935


Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018