Forum dei Movimenti per L'Acqua

Bari 1/12, AQP S.p.A "E MO ‘BASTA!"

aqp

E MO ‘BASTA!

A un anno e mezzo dal referendum del giugno 2011, in Puglia – come in buona parte del Paese ad eccezione dell’unico caso significativo di Napoli di trasformazione reale dell’ARIN SpA nell’Azienda pubblica ABC Napoli - gli esiti referendari sono rimasti inattuati:

- l’Acquedotto pugliese è ancora una Società per Azione

- i cittadini continuano a pagare la remunerazione del capitale sulle tariffe.

Inoltre, scelte di politica aziendale fortemente centrate sulla riduzione dei costi operativi, dismissione del patrimonio e indebitamento paventano una possibile privatizzazione totale.

Punti chiave:

1.      Processo di ripubblicizzazione di AQP SpA: arrestato (Allegato A).

2.      Eliminazione della remunerazione del capitale dalle tariffe:

-        raccolte e presentate oltre 2.500 lettere di reclamo/diffida ad Autorità Idrica Pugliese (ex ATO) e AQP SpA;

-        avviate azioni legali pilota contro AQP SpA;

-        estensione azioni legali a tutta la cittadinanza e informazioni per l’assistenza legale gratuita (Allegato B).

3.      Violazione del diritto all’acqua in Puglia: sospensioni fornitura (Allegato C).

4.      Pericolo di privatizzazione totale: dismissione patrimonio e indebitamento (Allegato D).

5.      Qualità dell’acqua. Problema dell’Invaso del Pertusillo (Allegato E).

 

La trasformazione dell’Acquedotto pugliese da Ente Autonomo non economico a Società per Azioni “ha comportato una modificazione di prospettiva della sua attività: non più ente obbligato alla erogazione dei servizi nel quale l’attenzione ala costo è vista prevalentemente nel profilo della economicità, bensì soggetto che opera nel mercato e che deve trovare nella remunerazione del costo del servizio e del capitale impiegato le ragioni della sopravvivenza” (Corte dei Conti, 2008).


Il Programma dell'iniziativa

Il Comitato pugliese “Acqua Bene Comune” adisce le VIE LEGALI contro AQP SpA

per la restituzione di quanto indebitamente percepito a causa del mancato rispetto degli esiti referendari
e lancia l’allarme PRIVATIZZAZIONE TOTALE
con il triplice evento E MO' BASTA!
sabato 1 dicembre

davanti all’Acquedotto Pugliese (Via Cognetti, 36 a Bari)

ore 10.00 – inizio presidio
ore 10.30ASTA PUBBLICA. Battitore d’eccezione NICOLA PIGNATARO & C
ore 11.00 – Conferenza STAMPA
che avrà ad oggetto:
  • Presentazione delle azioni legali avviate contro AQP SpA per l’eliminazione del profitto dalla tariffa.
  • Informazioni per l’assistenza legale gratuita per tutti i cittadini che volessero fare ricorso per l’eliminazione del profitto dalle proprie tariffe.

  • Dati e informazioni sulla violazione del diritto all’acqua in Puglia e sul pericolo di privatizzazione totale che si paventa.

Sarà consegnato alla stampa materiale informativo e documentale.

Ore 11.30 – VOLANTINAGGIO A TAPPETO nel centro di BARI, per invitare i cittadini a fare ricorso contro AQP SpA per il rispetto dell’esito referendario e l’eliminazione del profitto dalle tariffe.

 

Comitato pugliese “Acqua Bene Comune” – Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Per informazioni: stampareferendumacqua@gmail.com345-8542457



--
Segreteria del Comitato Referendario Pugliese "2 SI per l'Acqua Bene Comune"

per ulteriori informazioni sulla campagna per la ripubblicizzazione del servizio idrico in Puglia si invita a visitare il blog  www.lacquanonsivende.blogspot.com o il sito internet: www.benicomuni.org

 

 

 

 

 

 


Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018