Forum dei Movimenti per L'Acqua

Il Comitato Pugliese scrive al neo-amministratore di AQP

aqp

Il neo Amministratore Unico dell'Acquedotto Pugliese, Ing. Gioacchino Maselli, ha risposto alla lettera inviatagli dal Comitato Pugliese Acqua Bene Comune subito dopo la sua nomina.

A seguito di tale risposta il Comitato ha inviato all'Amministratore una richiesta di incontro, con una nuova lettera nella quale si contestano nel merito le risposte ricevute.


La richiesta di incontro del Comitato (30/11)

Egregio Amministratore,

ringraziandoLa per la Sua disponibilità e per la pronta risposta, Le chiediamo di poterLa incontrare per affrontare insieme la questione relativa all'attuazione del secondo quesito referendario e degli altri nodi esplicitati nella precedente comunicazione.

Avendo da tempo programmato un’iniziativa pubblica con conferenza stampa sabato 1 dicembre proprio davanti alla sede dell’Acquedotto pugliese, nel caso in cui Lei fosse disponibile, Le chiediamo di considerarla l’occasione di un primo incontro.

Rispetto ai dati da Lei forniti con riferimento alle attività di recupero crediti, ci permettiamo di segnalarLe che non trovano rispondenza con quanto emerge proprio dai bilanci 2003-2006, i cui contenuti Le riportiamo nella tabella seguente.

Anno

Intimazione ad adempiere

Recupero legale

Sospensioni fornitura

Numero

Valore (euro)

Numero

Valore (euro)

Numero

Valore (euro)

2003

89.660

*

6.893

*

16.911

*

2004

27.428

12,6 milioni

16.866

38,5 milioni

169.090

61,3 milioni

2005

280.043

37,0 milioni

286

11,0 milioni

93.457

47 milioni[1]

2006

51.452

44,0 milioni

11.635

7,0 milioni

93.352

61,0 milioni

AQP SpA, Bilancio 2003 (pp. 21-22), Bilancio 2004 (p. 20), Bilancio 2005 (p. 17), Bilancio 2006 (p. 12).

* Il valore dell'attività di recupero crediti conseguito nel corso del 2003 è pari nel totale a 97 milioni di euro. Nel bilancio 2003 non sono indicati i valori parziali.

Rispetto ai dati sulla qualità delle acque dell’invaso del Pertusillo, Le chiediamo di renderli disponibili sul sito anche semplicemente caricando periodicamente i dati in pdf.                          

Inoltre, ci permettiamo di sottoporre alla Sua attenzione i risultati condotti da Albina Colella, Professore Ordinario di Geologia e Sedimentologia dell’Università della Basilicata e Presidente dell’Ehpa (http://www.olambientalista.it/lago-pertusillo-confermati-idrocarburi-e-metalli-pesanti/; http://www.olambientalista.it/pertusillo-ehpa-conferma-presenza-di-metalli-pesanti-e-idrocarburi/) secondo la quale la potabilizzazione (che riduce o azzera l’inquinamento microbiologico) non sarebbe sufficiente per l’eliminazione di metalli e idrocarburi.

Scarica le analisi delle acque del Pertusillo

Per quanto riguarda l'accesso ai documenti analitici a sostegno del Piano Industriale 2011/2014, è evidente che non ci riferiamo ai bilanci depositati. Tuttavia sarebbe ben più grave per AQP SpA ammettere che i grafici e le tabelle contenute nel piano industrale, che hanno il carattere della sintesi e della sommaria intelligibilità, non abbiano un sottostante analitico che consenta all'azionista e all'amministrazione – nonché alla cittadinanza - di verificare senza "ambiguitá" i punti di avvio e gli esiti alla conclusione del Piano stesso.

D'altro canto, il fatto che tali documenti esistano è stato ammesso dal Suo stesso predecessore, che altrimenti non avrebbe avuto motivo di opporre "il segreto" su di essi in nome della riservatezza. Per questo rinnoviamo la richiesta di accesso alla documentazione a sostegno del Piano Industriale.

Nel dichiararLe la nostra piena disponibilità ad avviare un'interlocuzione franca e una collaborazione proficua nell'interesse pubblico e per il rispetto del diritto umano all'acqua, cogliamo l'occasione per porgerLe i nostri saluti cordiali.

 

Comitato pugliese "Acqua Bene Comune" - Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua

 

 

 

La risposta dell'Amministratore (27/11)

Ringraziandovi per i graditi auguri di buon lavoro, Vi confermo fin d’ora la piena disponibilità della Società ad operare in piena trasparenza e con disponibilità al dialogo, nel rispetto dei ruoli e delle prerogative di ciascuno di noi, e comunque nell’esclusivo interesse pubblico a cui l’azione di Acquedotto Pugliese sempre si richiama.

 Nel merito delle richieste avanzate, si comunica quanto segue:

  • In riferimento alle attività di recupero del credito, a partire dal 2004 (dati relativi agli anni precedenti non sono disponibili) sono stati indirizzati 282.860 preavvisi di sospensione del servizio a fronte di 28.340 sospensioni effettuate (circa il10% del totale). Tali attività si riferiscono a circa 32 milioni di documenti contabili spediti durante l’intero arco del periodo considerato.
  • Riguardo ai dati richiesti dell’invaso del Pertusillo, si precisa che Acquedotto Pugliese non gestisce la diga, ma riceve l’acqua all’impianto di potabilizzazione ubicato alcuni chilometri più a valle. AQP effettua il monitoraggio della qualità delle acque in ingresso all’impianto ed in uscita al fine di una corretta gestione del processo di potabilizzazione. In relazione a quanto richiesto si allega la tabella relativa ai principali e più recenti parametri chimici misurati sulle acque in ingresso ed uscita dall’impianto, con impegno a rendere disponibili quelli relativi ad altri periodi. Si informa, altresì, che le medesime acque, avviate successivamente in distribuzione sul territorio servito da AQP, sono soggette ad ulteriori controlli sia da parte di questa Società che, in maniera indipendente, dalle Autorità Sanitarie competenti per territorio e che nella rete di grande adduzione alcuni parametri sono monitorati in tempo reale grazie ad un sofisticato sistema di telecontrollo. Circa la richiesta di una loro pubblicazione sul portale, l’azienda non ha alcuna obiezione pregiudiziale nel renderli pubblici, comunque l’iniziativa necessita del dovuto approfondimento tecnico economico. Si precisa, altresì, che dette informazioni già vengono rese disponibili a chiunque ne faccia richiesta nelle modalità previste dalla vigente normativa in materia di accesso ai dati ambientali.
  • Per quanto riguarda l’ultimo punto, ovvero l’accesso ai documenti analitici a sostegno del Piano Industriale 2011/2014, si ritiene utile chiarire che la base di quel lavoro è costituita dai bilanci civili e consolidati, documentazione pubblica facilmente accessibile e comunque già fornita. Nella fase di formazione di detti atti nel corso di riunioni e incontri svolti a vari livelli con attori istituzionali e con le organizzazioni socio – economiche più rappresentative, sono stati acquisiti contributi nelle forme più varie che hanno concorso alla definizione dei medesimi. Infine si evidenzia che la documentazione sostanziale alla base del Piano Industriale è costituita dal Piano d’Ambito e dalle varie disposizioni (anche legislative) assunte dalle Autorità a vario titolo coinvolte e non da ultimo, per quanto riguarda in il tema degli investimenti, dalle determinazioni assunte dalla Regione Puglia in materia.

 

Con la speranza di aver adempiuto esaurientemente alle richieste, porgo cordiali saluti.

 

L’Amministratore Unico

Gioacchino Maselli

 

 

La lettera del Comitato Pugliese (19/11):

Egregio Ingegnere,

ci permetta innanzitutto di porgerLe i nostri auguri di buon lavoro per il suo nuovo incarico auspicando che Lei, da sempre uomo al servizio delle Istituzioni, abbia la capacità e la forza di incarnare l'esigenza di diradare l'opacità nella gestione e nel rapporto con i cittadini degli ultimi anni e rendere l'Acquedotto Pugliese un'istituzione trasparente, nel rispetto del suo ruolo di gestore di un Bene Comune e con lo spirito di dare attuazione e compimento ai referendum celebrati l'anno passato.


Ci rivolgiamo a Lei per rinnovare la richiesta qui di seguito, inviata al suo predecessore il 6 novembre scorso, nelle ore immediatamente precedenti alla notizia della sua imminente rimozione, che non vorremmo, pertanto, cadesse nel vuoto.

Le richieste riguardano:

  • il numero delle sospensioni per morosità e delle ingiunzioni di pagamento, a partire dall'anno 2000;
  • l'esito delle analisi chimiche effettuate sull'acqua grezza e sulle acque potabilizzate dell'invaso del Pertusillo, con particolare riferimento agli idrocarburi (alifatici, aromatici) e al bario. Inoltre, per trasparenza, chiediamo che le analisi complete, sia delle acque grezze in ingresso all'impianto di potabilizzazione del Pertusillo sia di quelle potabilizzate, siano pubblicate periodicamente sul sito web dell'Acquedotto Pugliese;
  • l'accesso ai documenti analitici a sostegno del capitolo "I target economico finanziari" e degli altri capitoli in cui è articolato il piano industriale 2011-2014.

Riproponiamo senza ripeterci tutte le argomentazioni riportate nella citata nota del 6 novembre circa l'inopportunità politica e normativa di opporre la Legge 241/90 per non rendere pubblici tali documenti.

Certi che con la Sua amministrazione possa finalmente avviarsi tra AQP e Comitato un costante dialogo ed una proficua collaborazione alla quale ci rendiamo da subito disponibili, restiamo in attesa di un positivo riscontro.

Un cordiale saluto

 

 

Comitato pugliese "Acqua Bene Comune" - Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua


Nota del 6 novembre

 

Egregio Ingegnere, Egregio Presidente,

 

ringraziamo l’Ingegnere Monteforte per la puntuale risposta e per il materiale che abbiamo ritirato.

 

Rispetto, tuttavia, alle richieste formulate relativamente al numero delle sospensioni per morosità e delle ingiunzioni di pagamento, chiedevamo - e torniamo a chiedere - i dati a partire dal 2000.

 

Con riferimento alle analisi effettuate sull’acqua proveniente dell’invaso del Pertusillo, vorremmo conoscere quali sono gli idrocarburi monitorati (alifatici, aromatici) e se il bario sia incluso nella lista degli elementi. Inoltre, per trasparenza, chiediamo che le analisi complete, sia delle acque grezze in ingresso all’impianto di potabilizzazione del Pertusillo sia di quelle potabilizzate, siano pubblicate periodicamente sul sito web dell'Acquedotto Pugliese.

 

Per quanto riguarda, infine, la richiesta relativa ai documenti analitici a sostegno del Piano Industriale 2011-2014, non possiamo come cittadini condividere la posizione espressa dall’Ingegnere Monteforte.

Avremmo gradito che il desiderio di fare dell'Acquedotto pugliese una "casa di vetro" fosse un obiettivo comune e che non si utilizzasse la normativa per negare ai cittadini di conoscere come viene gestito il loro "bene comune" e, soprattutto, un bene vitale.

Al riguardo e con riferimento alla Legge 241/90, ci preme evidenziare che:

1)     L'art. 23 stabilisce che il diritto di accesso agli atti amministrativi si esercita, oltre che nei confronti delle amministrazioni, delle aziende autonome e speciali, degli enti pubblici, anche nei confronti dei gestori di pubblici servizi tra i quali rientra anche l’AQP SpA.

2)     I documenti a sostegno del Piano Industriale non rientrano nemmeno per analogia tra quelli indicati nelle quattro lettere del comma 1) del citato Art.24.

3)     Per l'AQP SpA, in quanto soggetto di diritto privato e non pubblica amministrazione, non può trovare applicazione il successivo comma 2) del citato Art. 24.

In ogni modo, tralasciando gli appigli giuridici, non comprendiamo le ragioni di tanta ritrosia ad arricchire di contenuti (che magari in fase di presentazione non interessano a tutti) un ambizioso piano industriale e, pertanto, rinnoviamo con decisione la richiesta dei documenti analitici a sostegno del capitolo “I target economico finanziari” e degli altri capitoli in cui è articolato il piano industriale 2011-2014.

Prendiamo atto del fatto che l’Amministratore Unico di una Società per Azioni ritenga, in quanto tale, di rifiutarsi di trasmettere la documentazione in oggetto, vicenda che fa emergere ancora una volta la non congruità della forma giuridica privata per la gestione di un bene vitale.

Persistendo, dunque, questo inspiegabile diniego, ci rivolgiamo al Presidente della Regione Puglia - in qualità di unico azionista e in coerenza con gli obiettivi preminenti di completezza dell’informazione, trasparenza, tutela dell’interesse generale e garanzia dei diritti umani compreso il diritto umano all’acqua potabile (riconosciuto dalla Risoluzione ONU del 28/07/2010) - affinché voglia invitare l'Amministratore Unico dell'AQP SpA a trasmettere tale documentazione.

Restiamo in attesa di un pronto riscontro.

Un cordiale saluto

 

Comitato pugliese “Acqua Bene Comune” – Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua




Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018