Forum dei Movimenti per L'Acqua

La Spezia, parte la Campagna di Obbedienza Civile con la consegna di 200 adesioni

logo-Obbedienza-civile_piccoloOggi mercoledi' 18 aprile, gli attivisti del COMITATO SPEZZINO ACQUABENECOMUNE consegnano ad Acam Acque, nella persona del Presidente dr. Piccioli, le prime duecento firme raccolte per la Campagna di “OBBEDIENZA CIVILE”.
Ad un mese circa dall'apertura della Campagna a La Spezia (iniziata con la festa dell'acqua in piazza R. Ginocchio il 03 marzo), la raccolta procede, seppur con le difficolta' date dal palese boicottaggio dei media nazionali, informando e richiedendo adesioni ai cittadini negli sportelli aperti sul territorio (7 in tutto come da indicazione di seguito). La Campagna continuera' fin quando il Governo e l'Authority per l'energia si decideranno a prendere atto del risultato referendario del giugno scorso e toglieranno dalle tariffe dell'acqua la percentuale destinata a profitto.
Come hanno ben inteso i cittadini che si rivolgono ai nostri sportelli, non si tratta solo di una questione economica, ma di una battaglia di democrazia per rendere effettivo il voto popolare dei referendum con i quali 27 milioni di cittadine e cittadini hanno detto un chiaro e forte NO alla privatizzazione dei servizi pubblici e in particolare di quello idrico.

La Campagna - attiva in tutta Italia - consiste nel pagare le bollette applicando una riduzione pari alla componente della “remunerazione del capitale investito” - ossia i profitti sull'acqua. E’ stata chiamata di “obbedienza civile” perché non si tratta di “disubbidire” ad una legge ingiusta, ma di “obbedire” alle leggi in vigore, così come modificate dagli esiti referendari. Lo scopo principale della campagna di “obbedienza civile” è ovvio: ottenere l’applicazione del risultato scaturito dai referendum.

La remunerazione del capitale investito e' applicata in maniera diversa da città a città e questo porta ad un'incidenza molto piu' alta sulla bolletta, rispetto al 7% (quello indicato dalla norma abrogata a giugno 2011). Per La Spezia e provincia la percentuale da detrarre per le tariffe in corso è del 26,09 %.

Per aderire, rivolgendosi gratuitamente ai nostri sportelli con la propria bolletta, ogni cittadino utente del servizio deve compilare un modulo - che sara' poi inviato ad Acam Acque dal Comitato - con il quale si chiede l'applicazione dei risultati referendari e successivamente gli attivisti effettuano il calcolo della riduzione e compilano un nuovo bollettino postale di pagamento con la cifra corretta (perche' epurata dalla percentuale dei profitti) che consegnano al cittadino per il pagamento.

Comitato Spezzino AcquaBeneComune
www.obbedienzacivile.it                   
mail: acquabenecomunesp@libero.it

Dove si trovano gli sportelli per aderire: scarica l'elenco

Flyer A5 fronte 5x1000 2021 vert

volantino Acqua pubblica2018