Forum dei Movimenti per L'Acqua

Forlì 21/3 - Il Comitato acqua accusa il Sindaco

forli cartelliDopo aver aderito e contribuito all' "assalto del Comune" contro l' approvazione del Bilancio di previsione, il Comitato attacca il sindaco per il rifiuto di concedere un consiglio comunale aperto sulla proposta di vendita delle azioni di HERA
 

Di seguito il Comunicato diffuso

Il Presidente del Consiglio Comunale Ragazzini e il Sindaco Drei non vogliono ascoltare il Comitato Acqua!

Apprendiamo che il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Ragazzini non ha concesso la convocazione di un Consiglio Comunale su Acqua e vendita delle azioni di Hera, aperto alla partecipazione dei cittadini e del Comitato Acqua da tempo ripetutamente richiesto dal Comitato. Ciò denota totale insensibilità democratica e presenza di una sprezzante avversione per la democrazia partecipata e per l'esito referendario: ripubblicizzazione del servizio idrico. Le azioni pubbliche di Hera non debbono assolutamente scendere sotto il 51%: ciò significa dare mano libera dal punto di vista giuridico-legale agli azionisti privati, che fanno già il bello e cattivo tempo, con il passivo consenso dei soci pubblici. Nella lettera Drei sulla vendita delle azioni Hera, del 6/12/2014, si legge "...Qual'ora, per eccessivo indebitamento dei Comuni, non sia possibile mantenere la maggioranza pubblica di Hera si potrebbe definire modelli di azionariato popolare,.."Si fa presente e si denuncia che tale soluzione è di fatto e giuridicamente una privatizzazione. Perciò NO ALL' AZIONARIATO POLARE!  Sindaco non faccia l'ingenuo. Inoltre si rammenta al Sindaco che nell'incontro del 29/08/'14 in un primo e finora ultimo incontro con il Comitato si era impegnato ad incontrarci entro breve tempo per parlare del Patto di Stabilità e Cassa Depositi e Prestiti. Da allora sono trascorsi sette mesi. Nonostante le ripetute richieste il Comitato non ha ricevuto alcuna risposta. Il suo comportamento denota mancanza di rispetto per la Colletttività e il Comitato. Le rammentiamo anche che il Consiglio dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese il 23/04/'14 ha approvato la mozione/delibera su Acqua, Beni Comuni, Patto di Stabilità e Cassa Depositi e Prestiti, la cui risoluzione finale recita: "Impegna il Presidente e la Giunta dell' Unione"ad intraprendere (mediante 8 punti)un'azione concreta nei confronti del Governo e del Parlamento, anche tramite l'Anci entro tre mesi dall'approvazione. Presidente Drei cosa ha fatto Lei riguardo gli otto punti approvati? E' stato mai convocato il Consiglio aperto dell' Unione per affrontare questo tema? A noi non risulta. Se è così il fatto è molto grave. Gli impegni, soprattutto quelli istituzionali, vanno rispettati!!!!                                                                                                                                        

Forlì, 21 marzo 2015
Comitato Acqua Bene Comune Forlì

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018