Forum dei Movimenti per L'Acqua

La festa dei comitati lucani

La festa regionale dell’Acqua, che si è svolta sabato 10 luglio a Potenza, organizzata dal Coordinamento Regionale Acqua Pubblica e dalla Rete dei movimenti lucani, ha rappresentato un momento di incontro e condivisione di tutti quei movimenti, associazioni, comitati, partiti, sindacati e cittadini che in questi mesi si sono impegnati sul territorio regionale per raccogliere circa 15.000 firme (la percentuale più alta di tutte le regioni italiane) a favore del referendum per la ripubblicizzazione dell’acqua, quale bene comune dell’umanità.

La giornata di sabato, alla quale hanno partecipato circa 3.000 persone provenienti da tutta la regione, si è articolata in dibattiti, stand, mostre, installazioni, performance, per discutere e sensibilizzare sulla tutela di tutti quei beni comuni essenziali, che non possono essere affidati ai privati e al mercato, perché sono strumenti essenziali alla sussistenza e alla convivenza, ma non sono merci.

Quindi non solo acqua, ma: energia, democrazia, salute, cibo, e diritti del lavoro, beni essenziali da tutelare, sui quali nel pomeriggio si è discusso in una tavola rotonda alla quale hanno partecipato i rappresentanti dei movimenti, associazioni partiti e sindacati aderenti al Coordinamento Regionale. All’unanimità si è ribadita la contrarietà a tutte le forme in atto di depredazione e mercificazione dei territori e di privazione delle tutele e dei diritti dei cittadini e dei lavoratori, e la piena solidarietà ai tre lavoratori della Fiat-Sata di Melfi, esponenti sindacali Fiom-Cgil, a rischio di licenziamento (per uno di essi ciò è già avvenuto) per aver interrotto, a parere dei dirigenti dell’azienda, i lavori dello stabilimento durante una manifestazione sindacale di protesta.

Il Coordinamento Regionale Acqua Pubblica e la Rete dei movimenti lucani, in tal senso, condividono e sostengono la manifestazione che si svolgerà venerdì 16 luglio, organizzata dalla Fiom-Cgil presso lo stabilimento Fiat-Sata di Melfi, disapprovando decisamente l’atteggiamento autoritario assunto dai vertici Fiat-Sata e la strategia in atto di cancellazione dei diritti dei lavoratori, conquistati in anni di lotte civili e democratiche.

 

Coordinamento Regionale Acqua Pubblica e Rete Regionale dei movimenti lucani

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018