Forum dei Movimenti per L'Acqua

Basilicata, consegnati oltre 200 reclami

basilicataCresce in Basilicata la richiesta di rispetto della volontà popolare: ad un mese e mezzo dal lancio della "Campagna di Obbedienza Civile - Il mio voto va rispettato", il 26 marzo alle ore 11, il Coordinamento Regionale Acqua Pubblica di Basilicata si presenterà agli sportelli dell'Acquedotto Lucano Spa e dell'AATO di Basilicata per consegnare circa 200 reclami - di cui almeno 60 utenze condominiali – con cui i firmatari contestano la quota di profitto ancora presente in bolletta nonostante l’abrogazione a seguito della consultazione referendaria, chiedono all’AATO Basilicata e ad AQL l’eliminazione dalle prossime bollette della quota di remunerazione del capitale investito dal gestore nonchè il rimborso delle somme illegittimamente corrisposte a partire dal 21 luglio 2011 e comunicano che, in caso di inattività da parte degli enti preposti, provvederanno all’autoriduzione delle prossime bollette.

Si concretizza così la prima tappa dell'avvio della Campagna di Obbedienza Civile con cui i cittadini lucani scelgono di mettere in pratica la democrazia applicando dal basso gli esiti referendari.

Nell'iniziativa di consegna dei reclami si richiederà, inoltre, all’AATO di convocare un'assemblea per discutere sia della Campagna di Obbedienza Civile che della nota inviata dal Ministro dell'Ambiente Corrado Clini all'Autorità per l'energia elettrica e il gas e ai Presidenti delle Regioni.

In essa il Ministro esprime la necessità di ridurre opportunamente le tariffe del servizio idrico affermando testualmente "Desidero segnalare l'esigenza di dare attuazione a quanto stabilito dalla Corte Costituzionale, con la sentenza 26/2011 in merito all'abrogazione del comma 1 dell'articolo 154 del D.lgs 152/06, relativo all'adeguata remunerazione del capitale investito, così come stabilito dal DPR 18 luglio 2011 n. 116. Si ritiene infatti che il provvedimento in materia tariffaria debba essere adottato anche nelle more dell'emanazione del DPCM attuativo di cui all'articolo 21, comma 19 del DL n. 201 del 6 novembre 2011, convertito in legge n. 214 del 22 dicembre 2011".

Il Coordinamento invita tutti ad essere presenti il 26 marzo alle ore 11 davanti alla sede di AQL e comunica che la raccolta delle adesioni alla Campagna di Obbedienza Civile proseguirà presso gli sportelli informativi e i punti di raccolta presenti in regione.

I cittadini che vogliono partecipare compilando la lettera/reclamo possono far riferimento a:

Matera - sportello presso la sede dell'Associazione Sui Generis, in Via delle Beccherie n.82: nei giorni di lunedì e giovedì dalle 19 alle 21.

Potenza - sportello in Viale Dante n. 104: tutti i giorni dalle 9,30 alle 13,30 ed il lunedi, martedi e mercoledi dalle 16 alle 19,30.


Rassegna stampa

- Servizio del Tgr Basilicata del 26 marzo 2012 (al minuto 3:10)

- Acqua Pubblica: "Acquedotto Lucano e Aato rispettino il risultato del referendum." (GiornaleLucano.com)

- POTENZA: REFERENDUM ACQUA (Basilicatanews.it)

- Acqua pubblica: Obbedienza Civile per il ricalcolo delle bollette (Kaleidoscopiogiornale.it)

Altri articoli scaricabili qui

 

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

volantino Acqua pubblica2018