Forum dei Movimenti per L'Acqua

tubiUna delegazione del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua ha incontrato la responsabile ambiente del Partito Democratico Stella Bianchi e il Senatore Filippo Bubbico. Nell'incontro ci si è confrontati sulla bozza della proposta di legge che il PD presenterà prossimamente in tema di gestione dei servizi idrici e sull’orientamento rispetto ai nostri referendum.

In merito alla loro proposta di legge, ancora in itinere, nel sottolineare la nostra netta contrarietà alla riproposizione delle modalità di gestione basate sulla forma societaria della SpA, si è invece rilevata una importante novità nell’impostazione che il Pd ha voluto dare alla parte relativa agli investimenti sulle reti idriche, che sarebbero rimessi in capo alla finanza pubblica, determinando l’eliminazione della remunerazione del capitale investito, ovvero la sostanziale sottoscrizione del nostro terzo quesito. Nel far rilevare la contraddizione tra questa novità in tema di investimenti e la riproposizione delle forme di gestione della gara, dell’affidamento a SpA miste e a SpA a totale capitale pubblico, la delegazione del Forum ha proposto alla delegazione del PD ulteriori incontri di approfondimento, in merito ai quali la delegazione del PD si è impegnata a valutarne l’opportunità.

Rispetto all’orientamento sui nostri referendum, per cui sono state raccolte oltre un milione di firme, Stella Bianchi, ha dichiarato la vicinanza del Pd all'iniziativa referendaria promossa dal Forum e dall'ampia coalizione sociale messa in campo, pur non sostenendo formalmente i tre quesiti. La responsabile ambiente del Pd ha auspicato che il referendum abbia successo e come questo importante strumento di democrazia diretta debba ritrovare il ruolo centrale che gli compete. A questo proposito, la delegazione del Forum ha chiesto espressamente che il PD, in sede di presentazione della propria proposta di legge, si assuma il compito di premere per la calendarizzazione della discussione della legge d’iniziativa popolare promossa dal Forum nel 2007 e giacente in Commissione Ambiente della Camera. Stella Bianchi si è impegnata a dare al più presto una risposta in proposito.

Video

Dibattito on line svolto il 12/11 "ARERA, autorità indipendenti e soft law:
quale legittimità democratica e quale responsabilità politica?"


E' possibile vedere qui tutti gli interventi e il dibattito

  • Ente Idrico, dopo le elezioni Distretto spaccato a metà Rete acqua pubblica: preoccupante mancanza di trasparenza

    Comitato rete civica No GoriSi sono tenute le elezioni suppletive per completare il consiglio del Distretto Sarnese Vesuviano, sostituendo i dieci componenti decaduti. L’Ente Idrico Campano ha chiamato a votare i sindaci dei 76 Comuni che compongono il vasto ambito territoriale, a cavallo tra le province di Napoli e Salerno, che va dalla fascia costiera all’agro nocerino sarnese, passando per il vesuviano e l’area nolana, e i risultati restituiscono l’immagine di un Distretto spaccato a metà: il gruppo dei Comuni per l’acqua pubblica ha complessivamente 14 rappresentanti, contro i 16 della compagine trasversale nata dagli accordi tra i vertici regionali dei maggiori partiti. In questa consultazione la lista ‘Comuni per l’acqua pubblica’ ha eletto tre nuovi consiglieri: Gianluca Del Mastro (sindaco di Pomigliano d’Arco), Pasquale Di Marzo (sindaco di Volla) e Maurizio Falanga (sindaco di Poggiomarino), a cui vanno i nostri auguri di buon lavoro.

    Leggi tutto...

  • 27/11 ore 14.30 - Webinar su futuro di GAIA S.p.A. "Cosa vogliono i sindaci? La ripubblicizzazione del servizio?"

    Logo GaiaLo scorso mese il ‘Coordinamento per la depurazione, le bonifiche e la ripubblicizzazione del servizio idrico’ (CCA dbr), che comprende associazioni e comitati a carattere locale, regionale e nazionale, insieme al “Forum Italiano dei movimenti per l’acqua” e all’Istituto di Istruzione Superiore “Zaccagna-Galilei” di Carrara, hanno promosso un convegno webinar, per discutere sulla modalità di gestione del servizio idrico (I cittadini chiedono una gestione interamente pubblica del servizio), al quale hanno partecipato, tra gli altri, molti sindaci, presidenti e consiglieri comunali, nonché i vertici di GAIA SpA (Gestore idrico integrato dell’alta Toscana e della zona di costa Gaia Spa che serve 46 comuni).

    Leggi tutto...

  • Acqua pubblica senza legge, il silenzio di M5S e Pd

    Padre AlexL’acqua, a livello mondiale, sta diventando sempre più l’oggetto del desiderio del mercato e della finanza. Questo bene così prezioso (il più prezioso insieme all’aria!) sta per diventare una commodity (merce), quotata in borsa. Il capitalismo predatorio non conosce limiti. Sarà proprio negli Usa, cuore del capitalismo mondiale, precisamente in California, che il Cme Group (la più grande piazza finanziaria dei contratti a termine) esordirà il prossimo anno con la quotazione in borsa dell’oro blu.

    Leggi tutto...

Campagne

Mai più come primaLogo campagna Giudizio UniversaleITA StopISDS Logo smallVolantino fronte A5 ARERA 04 15x21cmttipLogo stop Ceta 

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa

Logo_campagna_Mauro_Forte

volantino Acqua pubblica2018