Forum Italiano dei Movimenti per L'Acqua

regione_lazio_18781Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato la mozione per accorpare la data delle prossime elezioni amministrative con quella dei referendum, rigettando la decisione del Governo di sprecare 350milioni di euro e ostacolare la partecipazione democratica.

 

Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Mario Abbruzzese, ha approvato una mozione sull'accorpamento della data del referendum con quella delle prossime elezioni amministrative presentata dai consiglieri: Luigi Nieri (Sel), Filiberto Zaratti (Sel), Giuseppe Rossodivita (Lista Bonino-Pannella), Ivano Peduzzi (Federazione della Sinistra), Fabio Nobile (Federazione della Sinistra), Vincenzo Maruccio (Idv), Carlo Umberto Ponzo (Pd), Mario Di Carlo (Pd), Mario Perilli (Pd).
Il documento impegna la presidente Polverini e la Giunta a ad attivarsi nel sollecitare il Governo nazionale e il Ministero degli Interni a procedere all'accorpamento della data del referendum con quella delle prossime elezioni amministrative, rispettando la sovranità popolare e risparmiando denaro pubblico.
La mozione prende spunto dalla constatazione che nel prossimo mese di maggio, in molti comuni del Lazio, come nel resto del Paese, si svolgeranno le elezioni amministrative, con possibile secondo turno dopo due settimane.
Considera che entro il 12 giugno 2011 devono svolgersi i referendum, tra i quali quello per la ripubblicizzazione dell'acqua e contro la realizzazione delle centralì nucleari e che in caso di mancato accorpamento dei referendum con le amministrative, i cittadini sarebbero chiamati a recarsi alle urne fino a tre volte in un solo mese. Il non accorpamento causerebbe disagi ai cittadini stessi, non favorendoli ad esprimere il proprio diritto di scelta e, oltretutto, peserebbe sulle finanze pubbliche, con una spesa consistente ed ingiustificata per l'ulteriore turno elettorale, in un periodo di grave crisi economica.
  • Torino, 3/2 - Iniziativa pubblica "Libertà è stare zitte/i?"

    Locandina iniziativa Libertà è stare zitte i Torino 3 2 23In occasione della manifestazione romana per il decennale del referendum sull’acqua, è stata comminata una multa di oltre 60.000€ per affissione abusiva, francamente sproporzionata rispetto alla violazione, tale da risultare vessatoria e repressiva.

    Leggi tutto...

  • Roma, 29/1 - Assemblea nazionale NO Autonomia Differenziata

    Ass. naz. No AD 29 1 23Il Tavolo NO Autonomia Differenziata, composto da forze di movimento, associazioni, sindacati, partiti politici, chiama tutta la società democratica il 29 gennaio, dalle 10,30 alle 16, a partecipare alla assemblea organizzata presso l’aula magna del Liceo classico Tasso di Roma.

    Leggi tutto...

  • #elezioniregionali2023. Chi si schiera per il #dirittoallacqua?

    Coord. acqua pubblica LazioIl modello fondato sulla privatizzazione della gestione delle risorse idriche ha fallito e non poteva essere altrimenti, dato che l’acqua è un monopolio naturale che, già di per sé, non può rispondere alle logiche di mercato. Inoltre, il riscaldamento globale e l’aumento dei consumi stanno portando ad una crisi idrica globale (Rapporto mondiale delle Nazioni Unite) che non può essere affrontata con le logiche del profitto in quanto la domanda di risorsa eccede di molto la naturale disponibilità.

    Leggi tutto...

  • Draghi svilisce il Parlamento: decreto delegato riscrive il DDL Concorrenza e rilancia le privatizzazioni

    Tutto invendita DDL ConcorrenzaVenerdì 16 settembre il Consiglio dei Ministri ha approvato, tra gli altri provvedimenti, anche il decreto legislativo di riordino dei servizi pubblici locali, discendente dalla legge delega sulla concorrenza approvata all’inizio dello scorso mese di agosto.

    Leggi tutto...

  • Ancona, 14/5 - Iniziativa pubblica nella giornata di mobilitazione contro il DDL Concorrenza

    Banner mobilitazione nazionale campagna DDL Concorrenza 14 5 22 1Sabato 14 Maggio il Coordinamento Marchigiano dei Movimenti per l’Acqua Bene Comune, il Coordinamento Regionale “Riprendiamoci il Comune”, L’Altra Idea di Città, decine di altre associazioni, forze politiche e movimenti regionali, tra i quali Dipende da Noi, Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana invitano le cittadine e i cittadini a manifestare ad Ancona contro il “Disegno di Legge sulla Concorrenza” attualmente in discussione in Parlamento, nel quadro di una specifica giornata di mobilitazione nazionale.

    Leggi tutto...

Campagne

Mai più come primaLogo campagna Giudizio UniversaleITA StopISDS Logo smallVolantino fronte A5 ARERA 04 15x21cmttipLogo stop Ceta 

Logo_campagna_Mauro_Forte

volantino Acqua pubblica2018