Forum Italiano dei movimenti per l'acqua

authentic cup cath of cape Dether ICO review of world of bitсoins
BEST site of reviews and ratings ico review network of world of bitсoins

Notizie Umbria

Presidio permanente NOacquedotto in Valnerina

Logo No acquedotto NeraIl coordinamento No acquedotto per la difesa del Nera ha promosso da stamattina 30/05 dalle ore 8 un presidio permenente presso l’orto sociale collettivo Neraviglioso, rinominato per l’occasione “libera repubblica del Nera” per difendere una terra comune dalle ruspe dell’acquedotto senz’acqua, nefasto per l’ambiente della valnerina e per il fiume Nera ed inutile per la popolazione.

Leggi tutto...

Ferentillo (TR) 24/2 - Manifestazione in difesa del fiume Nera

No acquedotto NeraI pozzi dell'acquedotto sono senz'acqua fermiamo i lavori: manifestazione a Ferentillo il 24 febbraio.

…. Ora siamo di fronte al paradosso, all'assurdo: stanno costruendo 34 km di acquedotto che attraversa la Valnerina, i parchi naturali, la cascata delle Marmore e nei pozzi l'acqua non c'è, i fatti smentiscono le dichiarazioni: non hanno trovato l'acqua prevista nonostante le perforazioni e la colata di cemento riversata a Terria.

Leggi tutto...

Acquedotto sul Nera - Interviene il Ministero dell'Ambiente. Il Comitato: ora stop ai lavori

No acquedotto NeraDopo l’esposto presentato ad Agosto - tramite l’avvocato Valeria Passeri - dal “COMITATO NO ACQUEDOTTO” contro le troppe nebbie che avvolgono la mancata gara di appalto e l’assegnazione in house alla Severn Trent dei lavori per l’acquedotto sul Nera è’ arrivato ieri alla Regione Umbria e al SII (e per conoscenza al comitato) l’ “atto di significazione e diffida relativamente alla realizzazione del progetto dell’acquedotto Ferentillo - Pentima - Richiesta a SII e Regione dell’Umbria” inviata della dott.ssa Gaia Checcucci, Direttore generale della Direzione per la salvaguardia del territorio e delle acque del Ministero dell’ambiente.

Attachments:
Download this file (Lettera_Min._Ambiente_su_diffida_comitato_stop_lavori_acq._Nera_10-10-16.pdf)Scarica la lettera dl Ministero[ ]72 kB

Leggi tutto...

Terni 16/01 - Incontro pubblico "Assalto all'acqua. Privatizzazioni, sfruttamento, esaurimento"

Terni acqua pubblicaIl Comitato Acqua Bene Comune di Terni organizza per il 16 gennaio un incontro pubblico dal titolo "Assalto all'acqua. Privatizzazioni, sfruttamento, esaurimento" presso la Sala Laura (La Siviera - Via Carrara 2, Terni).

Attachments:
Download this file (Terni_iniziativa_pubblica_Assalto_all'acqua_16-01-16.pdf)Scarica la locandina[ ]241 kB

Leggi tutto...

Perugia - Giudice di Pace dice sì a rimborso depurazione

giudice di paceIl Giudice di Pace di Perugia, nella persona della dott.ssa C. Cristiani, ha condannato Umbra Acque S.p.a. a rimborsare la quota di depurazione non dovuta, per chi non era o non è servito da depuratore funzionante, a seguito della nota sentenza della Corte Costituzionale n.335/2008, applicando al rimborso la prescrizione decennale, e condannando altresì il gestore al pagamento delle spese di giudizio.

Leggi tutto...

Un altro mezzo secolo di concessione alla Rocchetta S.p.A.

Logo comitato GualdoIl tema delle risorse idriche mondiali ieri sera e' venuto di nuovo meno dopo che l'intero asse Comunale di Gualdo Tadino ha votato quasi massicciamente contro uno degli obbiettivi principali dell'Onu e cioe' che "l'acqua rappresenta il fattore indispensabile per la vita dell'intero pianeta".

Leggi tutto...

Le Marcite di Norcia invase dalle fogne

tubiLe “Marcite” di Norcia rappresentano un’area unica in tutto l’Appennino centro meridionale per le sue eccezionali caratteristiche naturalistiche e ambientali ma anche storiche e culturali. Sono un’antica opera idraulica benedettina del VI sec., consistono in una serie di canaletti disposti a rete la cui gestione permette di rendere i prati sempre umidi.

Leggi tutto...

Umbria - L’Assemblea dei Sindaci dell’ATI 1 e 2 approva il nuovo metodo tariffario

dollaro_acquaIl 30 aprile scorso l’Assemblea congiunta dei Sindaci degli ATI 1 e 2 ha approvato il Nuovo Metodo Tariffario    proposto dall’Autorità di vigilanza AEEG continuando ad ignorare la volontà popolare espressa con i referendum 2011 e nonostante la lettera aperta inviata  da Comitato Umbro Acqua Pubblica ai Sindaci.

Leggi tutto...

Umbria - La risposta del Prefetto all'incontro richiesto dal comitato

Obbedienza_Civile_IL_MIO_VOTO_VA_RISPETTATO_a

La risposta del Prefetto al Comitato: sospesi i distacchi

 

La risposta del Prefetto all'incontro avuto in occasione del presidio di venerdì 12 aprile è semplice. Quello che ha riferito umbra acque al Dott. Grillo, dopo un'ampia spiegazione, nelle prime due righe della seconda pagina è  "i distacchi sono stati sospesi"

Questo è un grande successo per la campagna di obbedienza civile. Quindi i cittadini potranno continuare tranquillamente ad autoridursi la bolletta nel rispetto del referendum.

 

Attachments:
Download this file (lettera prefetto 2.JPG)Leggi la lettera_2[ ]974 kB
Download this file (risposta prefetto.JPG)Leggi la lettera_1[ ]1559 kB

Leggi tutto...

Terni - Staccata l'acqua a una famiglia

distacco_acquaACCOMPAGNA IL BAMBINO ALL’ASILO E QUANDO TORNA TROVA LA CASA SENZA ACQUA E IL CONTATORE ASPORTATO!

 

Questo è quanto successo a L. A. e S. B. una giovane coppia con un bimbo di 5 anni, lei disoccupata dopo aver ottenuto un diploma da infermiera,  lui da circa un anno senza lavoro,  che si sono trovati nell'impossibilità di pagare le bolletta dell'acqua.

 

Il SII di Terni, una settimana fa, l’8 aprile,  senza nessuna raccomandata di preavviso, ha chiuso l'acqua e asportato il contatore alla loro abitazione.

 

Umbra Acque spa - Avvisi di distacco

distacco_acquaGIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA, IN UMBRIA SI FESTEGGIA CON AVVISI DI DISTACCO

 

Proprio in questi giorni dove in tutto il mondo si ricorda l'accesso all'acqua come bene comune e diritto umano fondamentale, in Umbria arrivano minacce di distacco del servizio idrico.

Leggi tutto...

Umbria - Audizione del Comitato in Regione

umbria_bluAudizione del Comitato Umbro Acqua Pubblica per il disegno di legge regionale su acqua e rifiuti

 

Il giorno 23 gennaio si è svolta l'audizione del comitato umbro acqua pubblica in regione, sul disegno di legge di riordino amministrativo riguardante la reintroduzione dell'ATO unico Regionale e la costituzione dell'AURI (autorità rifiuti e idrico).

L'AURI è una cooperazione speciale dei comuni, che dovrà amministrare il servizio irico e i rifiuti sull'intero territorio regionale.

Leggi tutto...

ATTIGLIANO DA PIU’ DI 10 GIORNI SENZA ACQUA POTABILE

acqua-viola                                      L'appello Comitato di Attigliano per la difesa dell’acqua pubblica


Come utenti del servizio idrico residenti ad Attigliano intendiamo richiedere un risarcimento economico e dei miglioramenti del servizio al Servizio Idrico Integrato di Terni.

I disservizi a cui ci riferiamo sono molteplici: nei primi giorni di settembre sono stati fatti diversi lavori di manutenzione, come risultato l’erogazione dell’acqua era discontinua e il liquido risultava non trasparente. Di questi lavori non è stata data nessuna informazione agli utenti.

Leggi tutto...

ATI4: basta con le prese in giro!

Comunicato stampa

Perdite dell’acquedotto oltre il 45%, tariffe tra le più care in Italia, inquinamento di arsenico questi sono i risultati della gestione privata del SII di Terni.
Già nel 2010 il Comitato di Vigilanza delle Risorse Idriche aveva rilevato irregolarità nella tariffa visto che venivano imputati costi non previsti dal metodo normalizzato, compresi circa 6 milioni di euro per diseconomie registrate nella gestione pregressa che a conti fatti hanno aggravato la tariffa di circa l’11%. Il TAR dell’Umbria aveva dato ragione all’organo ministeriale con la sentenza 161/2010.  In sostanza, l’Assemblea dei Comuni dell’ATI 4 mette in tariffa tutto quello che il SII (gestore) gli chiede!

Leggi tutto...

I gestori del servizio idrico in Umbria restituiscono la quota di fognatura e depurazione agli utenti non serviti dopo la sentenza della Corte costituzionale 335/2008. Ma solo su richiesta!

logo-obbedienzacivileLe utenze Umbre non depurate sono circa 34000 nell'ATI 1 e 2 e circa 2500 nell'ATI 4, mentre l'ATI 3 non pubblica ne gli elenchi ne il piano tariffario completo! I gestori del Servizio Idrico dovranno restituire il canone depurazione e fognatura pagato nei 5 anni antecedenti la sentenza alle utenze non servite da depuratore.

Leggi tutto...

Water Festival? No grazie... L'acqua non si vende!

logo-Obbedienza-civile_piccoloDallo sfruttamento delle sorgenti alla privatizzazione del servizio idrico

Incontro pubblico a Perugia
18 maggio 2012, dalle ore 16,00

Palazzo Cesaroni,
Piazza Italia, Sala della Partecipazione

Leggi tutto...

Essere fuori legge rispettando la legge! Questo è il dilemma?

logo-Obbedienza-civile_piccolo

Questo è il dilemma che propone Umbra Acque SPA nella lettera di risposta ai cittadini che hanno ridotto la bolletta dell'acqua contenente ancora la remunerazione del capitale investito, abrogato con i referendum del 12 e 13 giugno scorso: rispettare la legge come dichiara Umbra Acque SPA legittimata ad applicare la tariffa approvata dall'ATI e dal D.M. 1-8-96 sul vecchio ''Metodo Normalizzato''.

Leggi tutto...

Sempre più cittadini umbri aderiscono all'Obbedienza Civile

umbria_bluI referendum dello scorso 12 e 13 giugno in questa regione continuano ad essere ignorati, così come vengono ignorate le numerose contestazioni delle fatture dell'acqua e le autoriduzioni di pagamento. Infatti già da novembre sono partiti i pagamenti ridotti del servizio idrico del 14,35 %, tale è il calcolo di remunerazione del capitale investito che incide sulla tariffa applicata da Umbra Acque.

Leggi tutto...

Vittoria del Comitato Rio Fergia al Consiglio di Stato

Comitato_rio_fergiaSabato 27 agosto scorso il Comitato tutela Rio Fergia ha festeggiato a Boschetto per la sentenza del Consiglio di Stato che conferma quelle del TAR dell'Umbria dell'anno scorso che avevano annullato gli atti della Regione dell'Umbria (delibera di Giunta n. 1654/2006 e Determina Dirigenziale n. 4860/2007), e del comune di Gualdo Tadino (permesso di costruire n. 169/2007 e l'autorizzazione paesaggistica n. 10/2007), sia per la mancanza di rispetto della comunanza agraria per gli usi civici vigente sul territorio a favore degli abitanti di Boschetto, sia per la relazione scientifica dei Professori Tulipano e Sappa dell'Università "La sapienza" di Roma. Questa relazione dimostrava le possibili gravi conseguenze sul bacino acquifero dell'Appennino Centrale, per gli ulteriori prelievi per emungimento dal pozzo di Corcia , autorizzati alla Idrea/Rocchetta per l'imbottigliamento delle acque minerali. Un affare da di 338 mila m. cubi di acqua all'anno (dati della Determina Dirigenziale n. 4860 del 25-05-2007 della Regione Umbria), che al prezzo stimato di 0,50 € al litro, generano un profitto di oltre 170 milioni di €, in aggiunta ai circa 150 milioni di € all'anno che ottiene dai circa 400 milioni di litri di acqua che già preleva sullo stesso territorio!
Inoltre venivano concessi ad Idrea/Rocchetta 290 ha di terreno come zona riservata appartenenti alla comunanza agraria in cambio del pagamento alla Regione Umbria di 14.500,00 € all'anno, ossia 50 € per ha!.
La concessione, che avrebbe comportato anche il distacco di circa 240 utenze del comune di Gualdo Tadino, era in contrasto con il protocollo d'intesa firmato nel 1993 dal Comitato di cittadini costituitosi per la tutela del Rio Fergia, i comuni di Gualdo Tadino e Nocera Umbra e la Prefettura di Perugia che prevede l'utilizzo delle sorgenti del Rio Fergia solo per uso idropotabile e non per sfruttamento commerciale.

Grande la gioia dei cittadini di Boschetto che da sempre lottano per la tutela del loro territorio e per il diritto all'acqua! Gioia da sempre condivisa con il Comitato Umbro Acqua Pubblica. Ora si chiede a Comune di Gualdo e Regione dell'Umbria di chiudere i pozzi subito!

Nell'assemblea che si è svolta durante la festa il Comitato ha deliberato di riattivare immediatamente il meccanismo di sorveglianza della sorgente previsto nel protocollo d'intesa del '93 attraverso un incontro col Prefetto di Perugia e l'esecuzione della sentenza, cioè la chiusura dei pozzi, entro 120 giorni, come previsto dalla legge.

Alcune video-interviste:
- http://www.youtube.com/watch?v=bZj_5fdB3PM

- http://www.youtube.com/watch?v=6WpinvXWPUo

Vittoria del Comitato Tutela Rio Fergia

Comitato_rio_fergiaSabato 27 agosto scorso il Comitato tutela Rio Fergia ha festeggiato a Boschetto per la sentenza del Consiglio di Stato che conferma quelle del TAR dell'Umbria dell'anno scorso che avevano annullato gli atti della Regione dell'Umbria (delibera di Giunta n. 1654/2006 e Determina Dirigenziale n. 4860/2007), e del comune di Gualdo Tadino (permesso di costruire n. 169/2007 e l'autorizzazione paesaggistica n. 10/2007), sia per la mancanza di rispetto della comunanza agraria per gli usi civici vigente sul territorio a favore degli abitanti di Boschetto, sia per la relazione scientifica dei Professori Tulipano e Sappa dell'Università "La sapienza" di Roma.

L'incidente di Montedoglio e un caparbio sperone di roccia

montedoglioL’incidente avvenuto alla diga di Montedoglio il 29/12/2010 non coinvolge il corpo principale della diga, ma una struttura accessoria, con funzione di giunto flessibile di collegamento fra la diga vera e propria e lo sfioratore con le paratoie del troppo pieno. Questo giunto è costituito da una serie di mensolone indipendenti, in cemento armato incastrate al piede, ciascuna di 3 metri di larghezza e di circa 11 mt di altezza. (Leggi tutto sul blog del Comitato Umbro Acqua Pubblica)

Il WWF fa ricorso al TAR su sul Piano d'Ambito dell'ATO Peligno-Alto Sangro

wwfIl WWF ha notificato ieri al Commissario dell'ATO Peligno-Alto Sangro Ing. Caputi un ricorso al TAR contro l'approvazione del nuovo Piano d'Ambito dell'ATO Peligno-Alto Sangro. L'ATO Peligno-Alto Sangro comprende 37 comuni e numerosissime aree di elevatissimo valore ambientale.

Leggi tutto...

Vittoria a Gualdo Tadino

Dopo 3 Consigli Comunali in cui si era arrivati a nulla di fatto abbiamo temuto che il tesissimo clima del Consiglio di Giovedì 18 Nov 2010, instauratosi sin dalle prime battute, fosse il preludio di un ulteriore flop. Invece dopo rinvii, defezioni, urla, proclami di illegittimità con i quali la maggior parte della maggioranza ha cercato di rinviare di nuovo la discussione della mozione con cui 660 gualdesi, che hanno firmato la petizione, chiedevano di modificare lo statuto comunale e di tornare ad affidare la gestione dell’acqua al Comune o ad un’azienda completamente di diritto pubblico.

Leggi tutto...

Vittoria a Gualdo Tadino

Gualdo_Tadino-StemmaDopo 3 Consigli Comunali in cui si era arrivati a nulla di fatto abbiamo temuto che il tesissimo clima del Consiglio di Giovedì 18 Nov 2010, instauratosi sin dalle prime battute, fosse il preludio di un ulteriore flop. Invece dopo rinvii, defezioni, urla, proclami di illegittimità con i quali la maggior parte della maggioranza ha cercato di rinviare di nuovo la discussione della mozione con cui 660 gualdesi, che hanno firmato la petizione, chiedevano di modificare lo statuto comunale e di tornare ad affidare la gestione dell’acqua al Comune o ad un’azienda completamente di diritto pubblico.

Leggi tutto...

Jesi, il coordinamento "acqua bene comune" chiede chiarimenti al Sindaco

jesiVogliamo sperare che le dichiarazioni del Sindaco in appoggio alla proposta di Ferdinando Avenali, presidente della Multiservizi S.p.A., di costituire una holding regionale che gestisca il servizio idrico, siano il frutto di un equivoco, di una non bene ponderata riflessione e non di una convinta presa di posizione politica.

Leggi tutto...

Superate le 10mila firme

Nella settimana in cui si ricordano l'anniversario della rivolta del popolo Perugino dell'anno 1859 contro l'esercito pontificio per l'unità d'Italia e l'anniversario del 1944 della liberazione della città dal nazi-fascismo, scenderemo in piazza per liberare le città dalle SPA e multinazionali che gestiscono i servizi idrici nella nostra regione e riappropriarci del bene comune acqua e del diritto al suo accesso.

In questa settimana fino al 24 giugno, in molte cittadine Umbre si festeggia San Giovanni. E' il periodo del solstizio d'estate della notte più breve dell'anno, la natura è in piena fioritura e l'acqua è l'elemento fondamentale dove si lasciano macerare i fiori nella notte per avere delle proprietà magiche.

Festeggiare l'acqua in tutte le piazze umbre raccogliendo le firme contro la sua privatizzazione!

 

comitato Umbro acqua pubblica

 

Elenco dei banchetti:

 

19 e 20 giugno Perugia Borgo XX Giugno – fiera

Boschetto (Gualdo Tadino) festa di San Giovanni

Marsciano fiera di San Giovanni

15 giugno a San Terenziano (Gualdo Cattaneo)

16 giugno a Bastardo (Giano dell'Umbria)

16 giugno Spoleto ore 21 Biblioteca Montagne di Libri proiezione del film “Il  rabdomante” di Fabrizio Cattani.

19 giugno dalle 17.00 Amelia in piazza XXI Settembre angolo passeggiata

19 giugno Panicale concerto 99POSSE

20 giugno Ponte di Ferro (Gualdo Cattaneo)

Comitato Referendario "ACQUA PUBBLICA SI!"

Superate le 10mila firme

20 GIUGNO  LIBERIAMO L'ACQUA DALLE SPA E DALLE MULTINAZIONALI!

SUPERATE IN UMBRIA LE 10,000 FIRME PER I 3 REFERENDUM CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA!  

Leggi tutto...

Superate le 8mila firme

Già nel 2007 circa 4500 cittadini umbri firmarono per la proposta di legge d’ iniziativa popolare per la ripubblicizzazione dell’acqua.
A febbraio scorso 1300 cittadini di Perugia hanno presentato in Consiglio Comunale la proposta di delibera di modifica dello Statuto per dichiarare il servizio idrico privo di rilevanza economica per cacciare  i privati e tornare ad una gestione  pubblica e partecipata, ma non sono stati ascoltati, a differenza degli interessi dei privati!

Leggi tutto...

Focus sulle tariffe dell'acqua in Umbria


Venerdi 16 aprile presso la sala del Consiglio Provinciale di è stato presentato il “Focus sulle tariffe del Servizio Idrico Integrato”, del progetto dell’Agenzia Umbria Ricerche intitolato “Osservatorio Tariffe e Tributi Locali”. L’Osservatorio ha messo in evidenza come le tariffe dei Servizi Idrici Integrati nei comuni dei quattro Ambiti Territoriali Ottimali umbri, siano aumentate cosi

Leggi tutto...

2000 firme raccolte nel primo fine settimana

Anche l'Umbria ha risposta alla chiamata per la liberazione dell'acqua dagli squali del neoliberismo e dalle losche lobby partitiche in questo fine settimana del 25 aprile! Oltre 30 banchetti con una miriade di militanti dell'ACQUA, in tutta la regione, hanno avviato la campagna referendaria raccogliendo ben oltre 2000 firme, ma sopratutto ribadendo ad alta voce che l'ACQUA è un diritto fondamentale dell'umanità da lasciare fuori da qualsiasi mercato!

Il comitato referendario umbro lancia la raccolta firme


SABATO 24 APRILE 2010 – ORE 11.30

PIAN DI MASSIANO –FIERA DI PRIMAVERA

PRESSO IL BANCHETTO DI RACCOLTA FIRME (RICONOSCIBILE DAI PALLONCINI CELESTI E BIANCHI)  O IN CASO DI PIOGGIA PRESSO L’UP CAFFE’ ALLA STAZIONE MINIMETRO’

PRESENTAZIONE DELLA CAMPAGNA REFERENDARIA

Leggi tutto...

volantino Acqua pubblica2018

5x10002015