Forum Italiano dei movimenti per l'acqua

authentic cup cath of cape Dether ICO review of world of bitсoins
BEST site of reviews and ratings ico review network of world of bitсoins

Notizie Sicilia

Forum Acqua Sicilia - Chi inquina paghi! Anche in provincia di Caltanissetta

Logo Forum Siciliano Acqua-Beni ComuniGrazie ad un rinnovato impegno della magistratura e delle forze dell’ordine stanno finalmente venendo alla luce tutta una serie di illegittimità e connivenze intorno alle gestioni private del servizio idrico integrato che da anni il Forum siciliano dei movimenti per l’Acqua ed i Beni Comuni denuncia, inascoltato.

Leggi tutto...

Il Forum Siciliano Acqua e Beni Comuni ai Sindaci agrigentini: liberiamoci della mala gestione e rispettiamo la volontà popolare

Logo Forum Siciliano Acqua-Beni ComuniApprendiamo che il prossimo 27 aprile l’ATI di Agrigento ha finalmente posto all’ordine del giorno la risoluzione del contratto con Girgenti Acque.

Attachments:
Download this file (Lettera_Forum_Sicilia_sindaci_agrigentini_risoluzione Girgenti_Acque_25-4-18.pdf)Scarica la lettera inviata ai Sindaci[ ]133 kB

Leggi tutto...

Carovana nazionale dell'Acqua: in Sicilia due convegni regionali per la giornata mondiale dell'Acqua

siciliasat3Nell'ambito della iniziativa lanciata dal Forum Italiano dei movimenti per L'Acqua a ridosso della Giornata mondiale dell'Acqua il 22 marzo, che lega idealmente dal 1 febbraio al 25 marzo tutta italia nella promozione della "Carovana dell'Acqua", Il Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni organizza due iniziative regionali per rilanciare un dibattito tra istituzioni e cittadini sulla gestione pubblica e partecipativa delle risorse idriche e sulla salvaguardia del territorio. 

Leggi tutto...

Sicilia - Forum Acqua e Beni Comuni al Presidente Musumeci: stop agli adempimenti ATI in scadenza al 18/11. Revoca o proroga per scongiurare Commissariamento

siciliasat3Cittadini e Comuni siciliani non possono continuare a pagare per la disamministrazione di Crocetta &Co. necessario un cambio di rotta verso la gestione Pubblica e partecipata.

Leggi tutto...

Sicilia - Il Forum Acqua e Beni Comuni richiede la revoca immediata dell'Atto d'indirizzo sulla riorganizzazione del servizi idrici

siciliasat3La prima e più urgente azione condivisa dall'Assemblea regionale del Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni tenutasi a Palermo lo scorso 12 novembre all'interno della 4° edizione di "Fa la cosa giusta", è volta a chiedere la revoca/sospensione dell'Atto d'indirizzo emanato dall'ex Assessora all'energia e servizi di pubblica utilità Contrafatto del 18/05/17 avente per oggetto riorganizzazione del servizio idrico integrato.

La richiesta urgente di annullamento o revoca dell'Atto (riportata di seguito) è stata trasmessa ieri 16 novembre per posta elettronica certificata all'indirizzo del Presidente della regione Siciliana On.le Musumeci, al già Presidente On.le Crocetta, alla Segretaria generale della Regione Siciliana Dott.ssa Monterosso, alla già Assessora Reg.le all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità Dott.ssa Contrafatto, Al Dirigente Gen.le del Dip. Acqua e Rifiuti Dott. Valastro, e per conoscenza all'ANCI Sicilia ed oggi a tutti i Comuni siciliani.
 
Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni
 
 
*****
 
 
 

Palermo lì 16.11.2017

 

Al Presidente della Regione Siciliana
On.Le Musumeci 

Al già Presidente della Regione Siciliana
On.le Crocetta

Alla già Assessora Reg.le all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità
Dott.ssa Contrafatto 

Alla Segretaria Generale della Regione Siciliana
Dott.ssa Monterosso 

Al Dirigente Gen.le Dip. Acqua e Rifiuti
Dott. Valastro 

E per conoscenza all’ANCI Sicilia ed

A tutti i Comuni siciliani

 

Oggetto: richiesta urgente di annullamento o revoca dell’Atto di indirizzo prot. 4586/GAB del 18/05/17 ed in subordine richiesta di sospensione o proroga degli adempimenti scaturenti dall’Atto d’indirizzo succitato.

 

Con la presente il Forum siciliano dei Movimenti per l’Acqua ed i Beni Comuni, già promotore della proposta di legge regionale di iniziativa popolare e dei Consigli Comunali per la ripubblicizzazione delle acque in Sicilia, nelle more dell’insediamento del nuovo Governo regionale ed affinché si possa evitare il commissariamento di tutte le ATI costituite e costituende

CHIEDE

l’immediata sospensione dell’Atto d’indirizzo emanato dall’Assessora all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità, Dott.ssa Contrafatto, prot. 4586/GAB del 18/05/17 in ordine agli adempimenti richiesti nello stesso alle ATI  ed ai Commissari liquidatori degli AATO, ed in subordine la sospensione dell’Atto di indirizzo in oggetto o la sua proroga a tempi ragionevoli e sufficienti affinché il nuovo Governo regionale ed il nuovo Assessore al ramo possano insediarsi, avere contezza di tutti gli atti pregressi e possano definire le politiche che riguardano la gestione del Servizio Idrico Integrato in Sicilia.

Il Forum ritiene infatti che perdurando l’efficacia dell’atto in oggetto si possano mettere a repentaglio le potestà politiche ed amministrativa di tutti gli enti locali siciliani che obbligatoriamente concorrono alle ATI senza che questi siano stati in questi anni messi in condizione di operare, anche per inazione del Governo e dell’Amministrazione regionale reggenti.

Infatti, dopo l’approvazione della legge regionale n. 19 del 11/08/2015 cui è seguita l’impugnativa del governo Renzi, il Governo Crocetta non ha ritenuto di volersi costituire parte resistente innanzi alla Corte Costituzionale che con sentenza n° 93 del 04.05.2017 ha dichiarato incostituzionali alcuni articoli della legge.

A tale proposito si osserva che la legge 19/15 non solo è stata elusa per tutti gli articoli non interessati dall’impugnativa, ma addirittura forzata ante quem dal Governo Crocetta, come dimostra la sottoscrizione ad Agrigento in data 10.09.16 da parte del Presidente della Regione Siciliana  con il Presidente del Consiglio dei Ministri del patto per la Sicilia, in cui si fa obbligo per ottenere i finanziamenti lì previsti, della gestione unica per ambito territoriale ben prima che la Corte Costituzionale si fosse pronunciata in data 04/05/17 nel merito degli articoli impugnati.

A seguito della sentenza, l’Assessora all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità in data 18.05.2017 ha emanato l’atto d’indirizzo avente per oggetto la riorganizzazione del servizio idrico integrato.

Risulta immediatamente evidente come nel dare direttive e tempistiche stringenti alle ATI ed ai Commissari, siano stati elusi gli adempimenti di legge che l’Amministrazione regionale avrebbe dovuto compiere, a partire da quelli del Presidente della regione, dell’Assessora e del Dipartimento Reg.le Acqua e Rifiuti. Adempimenti che sono tutt’altro che scollegati da quelli richiesti nell’atto di indirizzo ai destinatari, ma che, al contrario, sono propedeutici e fondamentali per una corretta applicazione della legge 19/15. Primo tra tutti quello previsto al comma 1 dell’art. 6 sulla revisione del contratto con Siciliaacque spa cui il Presidente avrebbe dovuto ottemperare entro 90 gg dall’emanazione della legge.

Gli adempimenti prescritti dall’atto d’indirizzo sono fondamentalmente tre: redazione/aggiornamento del Piano d’ambito, scelta della forma di gestione, attribuzione del SII, da effettuarsi entro e non oltre il 18 novembre 2017 pena il commissariamento delle ATI da parte del Presidente della Regione Siciliana e, se inefficace, dopo 30 giorni del Ministero.

Preliminare ad ogni scelta propedeutica alla fase di affidamento del SII, da definirsi secondo le direttive dell’Assessora entro il 18.11.2017, il passaggio di funzioni tra AATO ed ATI laddove costituite.  Questo passaggio non può essere formale ma necessariamente sostanziale, per un banale principio di cautela nell’assumere le responsabilità legali, contabili, economiche nonché le scelte politiche di un ente disciolto prima di attribuirsene in toto l’eredità. Senza una vera analisi dell’attività posta in essere dall’AATO e dalla STO, dal momento della sua costituzione ed in seguito, dal gennaio 2013 dai Commissari ad acta che ne hanno assunto le funzioni, riteniamo potenzialmente fallace ogni atto successivo;

Il primo compito richiesto con l’atto d’indirizzo alle ATI è quello di stilare/aggiornare il piano d’ambito. A questo proposito si ricorda che il 22 marzo scorso è stato presentato a Palermo dalla SOGESID in collaborazione con il Ministero, l’Assessorato, l’ARPA Sicilia e gli altri soggetti incaricati di stilarlo, l’aggiornamento del piano di gestione del Distretto Idrografico che riguarda l’intera regione. Questo quindi avrebbe dovuto essere messo immediatamente a disposizione delle ATI come base da cui partire per l’elaborazione dei piani d’ambito, previa verifica delle presenze di professionalità adeguate all’interno della STO che siano in grado di stilarlo correttamente e coerentemente alle esigenze dei comuni e delle ex province. Ad oggi l’adeguamento del piano di gestione del distretto idrografico non risulta essere stato inviato per conoscenza alle ATI mentre risulta pubblicato solo di recente sul sito del Dipartimento Acque e Rifiuti monitorato quotidianamente.

Per le ATI che hanno un gestore privato e/o misto a carattere provinciale, resta ad oggi insoluta l’applicazione nelle AATO/ATI di AG, CL, EN, della l.r. 19/15 nel rispetto degli articoli 4 comma 5, 5 comma 4, 12 comma 1 e 4 riguardanti la verifica e l’eventuale rescissione dei contratti per inadempienze dei gestori.

A questo riguardo in considerazione del fatto che questo elemento è più volte richiamato dalla legge 19/15 ed avrebbe dovuto essere posto in essere ad opera e sollecitazione del governi regionali dal 2010 ad oggi in ottemperanza alla l.r. 11/2010 art. 49, nonché dai commissari liquidatori ancor prima dell’insediamento delle ATI, è significativo che anche i tavoli previsti dall’art. 12 l.r. 19/15 che avrebbero dovuto analizzare  contratti ed inadempienze per i quali nelle sole ex province di Caltanissetta ed Agrigento erano stati emessi gli avvisi pubblici per la loro costituzione, questi siano stati inspiegabilmente bloccati dopo aver richiesto ai movimenti per l’acqua le credenziali per farne parte, che sono state inutilmente fornite visto che ad oggi non si sono ancora insediati.

Altrettanto complessa appare la situazione delle ex province di CT, ME, PA, RG, SR, e TP ognuna delle quali rappresenta un caso a sé e dove esistono gestioni del SII a carattere sia pubblico che privato, in forma singola o associata, gestioni dirette, interventi di EAS in liquidazione da oltre un decennio, acquedotti privati che erogano la “loro” acqua attraverso concessioni mai esaminate, tra fallimenti di gestori privati come APS nella ex provincia di Palermo o di SAI 8 nella ex provincia di Siracusa, e tanto altro senza che ci sia mai stato un intervento di ricognizione verifica e controllo e nelle quali si intrecciano criticità mai affrontate nel merito e che restano ad oggi tragicamente insolute.

Inoltre restano ad oggi elusi e mai applicati gli articoli di legge che riguardano la partecipazione democratica dei cittadini e la costituzione dei tavoli di consultazione permanente sulle tariffe già previsti dalla l.r. 11.2010 art 50.

Anche alla luce delle tante denunce in corso e dei ricorsi passati in giudicato non ultimi quelli sul tema depurazione, tariffe, assetti societari nonché del rischio sempre più pressante di crisi idrica, desertificazione, dissesto idrogeologico, inquinamento delle falde etc. crediamo che l’intera partita della gestione delle risorse idriche in Sicilia vada riaperta complessivamente con il nuovo Governo regionale col quale chiediamo fin da ora di programmare un confronto non appena insediato.

Nel ringraziare per l’attenzione, ed auspicando che la nostra istanza venga alla luce di quanto sinteticamente esposto recepita, si coglie l’occasione per porgere i più cordiali saluti ed augurare un buon lavoro.

FORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI  PER L’ACQUA  ED I BENI COMUNI
Forumacquaebenicomuni.Sicilia@gmail.com  3336599512   3338417875       

 
 
Attachments:
Download this file (Richiesta_Forum_siciliano_revoca_sospensione atto d'indirizzo ATI_SII_16-11-17.pdf)Scarica il documento[ ]47 kB

Acqua, ambiente, agricoltura, beni culturali: Sicilia sotto attacco

siciliasat3Presso il Ministero dell'Ambiente, in data 08/05/2017, è stata avviata la procedura integrata di VIA (Valutazione Impatto Ambientale) riguardante l'iter autorizzativo del progetto di prospezione geofisica (sismica 2D) nell'ambito dei permessi di ricerca denominati "Passo di Piazza" e "Friddani", che interessa le province di Enna, Caltanissetta, Ragusa, Catania.

Leggi tutto...

Palermo 6-9/5 - Iniziativa pubblica "Acqua-rifiuti-territorio"

Locandina iniziativa pubblica acqua-rifiuti Palermo 6-9 maggio 2017L'Associazione Culturale Peppino Impastato Onlus di Cinisi in occasione del 39° anniversario dell'omicidio politico-mafioso di Peppino Impastato ha promosso una serie di dibattiti tra il 6 e il 9 maggio sui temi: acqua, rifiuti e terriorio.

Leggi tutto...

Legge acqua in Sicilia: niente bufale per sostenere vecchie e nuove privatizzazioni

siciliasat3Legge Acqua in Sicilia: niente bufale per sostenere vecchie e nuove privatizzazioni; sentenza della Corte Costituzionale scontata e prevedibile, non inficia in alcun modo la possibilità della gestione pubblica e la rescissione dei contratti coi privati.

Attachments:
Download this file (Sentenza_Corte_Costituzionale_legge_regionale_acqua_n.19-2015.doc)Scarica la sentenza[ ]166 kB

Leggi tutto...

Sicilia - Acqua, ultima chiamata per Crocetta: pubblica o privata?

sicilia acquaIl Forum Siciliano Acqua e Beni Comuni insieme al Comitato promotore della proposta di legge di iniziativa Popolare e Consiliare per la ripubblicizzazione dell’Acqua in Sicilia chiedono al Presidente Crocetta un incontro urgente in merito all’applicazione della legge sull’Acqua varata nel 2015. Nei giorni scorsi è stata reiterata la richiesta d’accesso agli atti, di cui il primo blocco risale addirittura al 2014, mentre i successivi, richiesti per il tramite della IV Commissione Ambiente risalgono a febbraio  2016.

Leggi tutto...

Appello alle donne e agli uomini siciliani - Un mare di democrazia per dire no al referendum

No referendum costituzioneIl prossimo 4 dicembre saremo chiamati a confermare o respingere le modifiche alla nostra Carta Costituzionale. Il Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni, che dalla prima ora ha aderito al Coordinamento Nazionale per la Democrazia Costituzionale, insieme ad oltre 160 organizzazioni ambientaliste e reti sociali a livello nazionale promuove il No dei territori.

Attachments:
Download this file (Forum_Acqua_le_ragioni_del_nostro_NO.pdf)Scarica \"Le ragioni del nostro NO\"[ ]136 kB

Leggi tutto...

La Regione Sicilia ritiri il proprio patrocinio da Watec Italy

sicilia acquaIl Coordinamento Siciliano di solidarietà con il Popolo Palestinese ed il Forum Siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni, unitamente alle organizzazioni cofirmatarie sottoelencate, hanno chiesto al Presidente Crocetta di ritirare il patrocinio della Regione Sicilia a Watec Italy, la conferenza israeliana sull'acqua, che si terrà per la prima volta in Europa dal 21 al 23 settembre a Venezia, e che  prevede la partecipazione di aziende coinvolte e che contribuiscono a violazioni del diritto internazionale.

Attachments:
Download this file (LETTERA_CROCETTA_Watec_Italy.pdf)Scarica la lettera al Pres. Crocetta[ ]86 kB

Leggi tutto...

Sicilia - Il Parlamento approva, il governo ignora

Acqua pubblicaIncredibile ma vero! il governo Crocetta rinuncia a difendere le prerogative del Parlamento siciliano e dello Statuto autonomo e non si costituisce in giudizio per opporre resistenza all’impugnativa di Renzi sulla legge per l’acqua pubblica.

Leggi tutto...

Caltanissetta 17/12 - Consegna al Sindaco della petizione popolare

Acqua pubblicaGiovedì 17 dicembre alle ore 11,00 una delegazione del Forum provinciale per l'acqua e i beni comuni consegnerà la Petizione popolare "pro acqua pubblica" al Sig. Sindaco Dott. Giovanni Ruvolo ed al Sig. Presidente del Consiglio Comunale Dott.ssa Leyla Montagnino, utile a sensibilizzare ed sndirizzare la volontà politica verso la Ripubblicizzazione del Servizio Idrico Integrato,

Leggi tutto...

Nasce domani il Comitato Promotore per la Conversione ecologica in Sicilia

conversione ecologicaL’Acqua sia paradigma di una nuova sovranità democratica

- Domani 27.11.2015, in prossimità della 21esima Conferenza mondiale sul Clima di Parigi, si costituirà a Palermo a Palazzo delle Aquile dalle ore 15.00, il COMITATO PROMOTORE PER LA CONVERSIONE ECOLOGICA DELL’ECONOMIA, LA PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA, LA PACE, LA SALVAGUARDIA DEL PIANETA, LA GIUSTIZIA SOCIALE E LO SVILUPPO DEL LAVORO.

Leggi tutto...

Caltanissetta - Anche la Diocesi è per l'acqua pubblica!

bandiera altare chiesaIl Forum Provinciale dei Movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni di Caltanissetta” comunica che la Diocesi di Caltanissetta appoggia la Petizione Popolare - PRO' ACQUA-PUBBLICA, al fine di sensibilizzare la coscienza dei nostri rappresentanti politici, Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale di Caltanissetta, per stimolarli a recepire la Legge Regionale Siciliana n.19 dell'11.08.2015, che disciplina in materia di risorse idriche, e permette di ritornare alla GESTIONE PUBBLICA COMUNALE dell'ACQUA.

Leggi tutto...

Legge acqua - Nessuna trattativa: si pronunci la Consulta

Acqua pubblicaDal 20 ottobre  abbiamo appreso dagli organi d'informazione che è nelle intenzioni del governo Renzi impugnare la legge regionale 19/15 "disciplina in materia di risorse idriche", pubblicata in gazzetta il 21 agosto scorso.

Sempre dalla stampa apprendiamo che è nelle intenzioni dell'assessore Contrafatto, che a più riprese ha interloquito con il governo nazionale, modificare gli articoli che risultano non graditi al governo.

Leggi tutto...

Caltanissetta - Il sindaco emani ordinanza contro i distacchi!

Le Federazioni provinciali di Caltanissetta dell'Unione Sindacale Italiana e del Partito Comunista d'Italia, uniche organizzazioni che compongono il Forum Provinciale dei Movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni di Caltanissetta, continuano la Lotta Acqua per ottenerla Pubblica, forti della recente Legge Regionale Siciliana n.19 dell'11.08.2015, promuovendo una PETIZIONE POPOLARE rivolta al Sig. Sindaco ed ai Sig.ri Consiglieri Comunali.

Leggi tutto...

Enna 18/9 ore 17.30 - Manifestazione provinciale per l'acqua pubblica

Enna 18-9-15Venerdì 18 settembre alle ore 17,30 ad Enna presso la Sala Cerere si terrà una manifestazione provinciale per l’acqua pubblica

Leggi tutto...

Approvata la legge per l'acqua in sicilia: luci ed ombre

siciliaLEGGE SULL'ACQUA IN SICILIA - UNA VITTORIA DEI MOVIMENTI E DEGLI ENTI LOCALI CHE DA ANNI RESISTONO ALLE PRIVATIZZAZIONI E DIFENDONO IL DIRITTO ALL'ACQUA PUBBLICA

Leggi tutto...

Scrivi anche tu al Presidente e ai deputati dell'Assemblea Regionale Siciliana a sostegno della legge per l'acqua pubblica

SiciliaCome sapete dopo 10 anni di mobilitazioni ininterrotte per l'Acqua Pubblica, il prossimo 4 agosto inizia

Leggi tutto...

Palermo 4/08 ore 15.30 - Sit-in a sostegno della legge per l'acqua pubblica

siciliaIl 4 agosto dalle 15.30 sit-in a Palazzo dei Normanni per chiedere al Presidente Crocetta ed ai 90 Deputati eletti all’ARS di respingere la pregiudiziale ed approvare il testo di legge sull’Acqua Pubblica

Attachments:
Download this file (DDL_455_Disciplina_risorse_idriche_approvato_Comm._Ambiente_ARS_luglio.pdf)Scarica il disegno di legge[ ]184 kB

Leggi tutto...

Le intercettazioni non blocchino l'iter di approvazione della legge sull'acqua pubblica, chiediamo un’atto di responsabilità

sicilia acqua

Ieri pomeriggio è stato approvato in via definitiva dalla IV Commissione Ambiente e territorio il DDL 445 "Disciplina in materia di risorse idriche".

Leggi tutto...

Troina (Enna),16/5 - Manifestazione Regionale

sicilia acquaI promotori della proposta di legge di iniziativa popolare e consiliare per la gestione pubblica delle acque e del forum siciliano dei movimenti per l’acqua ed i beni comuni manifesteranno per sollecitare l’Assemblea Regionale Siciliana ad approvare rapidamente la legge regionale sull’acqua pubblica e per la rescissione dei contratti con Caltaqua (CL), Girgenti Acque (AG) e con Acquaenna tramite l’ato idrico per mancato pagamento del canone di concessione (art. 19 della convenzione)

Leggi tutto...

Palermo 25/3 - Mobilitazione di cittadini e Comuni per l'Acqua Pubblica

sicilia forum sindaciMercoledì 25 marzo sindaci, presidenti di consiglio e consiglieri comunali per l'ACQUA PUBBLICA si sono dati appuntamento a Palermo in Piazza del Parlamento, davanti Palazzo dei Normanni sede dell'ARS, per tenere lì i propri consigli comunali aperti e contemporanei.

Leggi tutto...

Palermo - Incontro "la gestione pubblica dei Beni Comuni"

benicomuni3

Iniziativa nell'ambito di "Fa la cosa giusta". Cantieri culturali della Zisa Palermo 7 dicembre

Nell’ambito degli eventi culturali programmati all’interno di “FA’ LA COSA GIUSTA” che si svolgerà presso i Cantieri Culturali della Zisa a Palermo dal 5 al 7 dicembre, il Forum dei Movimenti per l’Acqua ed Beni Comuni organizza per il 7 dicembre alle ore 16.30 un’incontro partecipativo tra movimenti ed enti locali per discutere

Leggi tutto...

L’acqua avvelenata della base Usa di Niscemi

acqua_sporca
Non sono solo le micidiali onde elettromagnetiche del MUOS e delle 46 antenne della stazione di radiotelecomunicazione della marina USA ad  attentare alla salute della popolazione di Niscemi, Caltanissetta.

Leggi tutto...

Niscemi, la base fa acqua da tutte le parti

No_Muos

La base NRTF di contrada Ulmo non inquina solo con le letali onde elettromagnetiche. A farne le spese è pure l’acqua, autentico oro blu, così preziosa in un territorio come quello niscemese da sempre assetato, costretto a turni idrici di 15-20 giorni. Una delle falde acquifere da cui la città di Niscemi si approvvigiona è quella di contrada Polo, a due passi dalla base USA. È però accertato che in una serie d’incidenti, rigorosamente tenuti segreti agli amministratori e alla popolazione, sono state disperse nel suolo e nel sottosuolo grandi quantità di sostanze inquinanti.

Leggi tutto...

Sicilia - Emergenza privatizzazione a Palermo e Siracusa

h20_1Il Governo Crocetta e l'Assessore Marino disvelano il progetto di ri-privatizzazzione dell'acqua anche di fronte al fallimento delle privatizzazioni di Palermo e Siracusa

 Il Governo Crocetta, che ha ignorato più di Cuffaro e Lombardo la prima legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali in discussione all'ARS dal 2010 accantonandola in favore di un testo che nei principi si dichiara per l'Acqua Pubblica e nei fatti consente la prosecuzione delle gestioni private, l'avvio di nuove privatizzazioni, un pericolosissimo accentramento dei poteri all'esecutivo politico, disvela il suo disegno.

Leggi tutto...

Sicilia - Conferenza Stampa sulla proposta di legge

sicilia_forum_sindaciCONFERENZA STAMPA SULLA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DELLE ACQUE IN SICILIA

 

Mercoledì 18 dicembre rappresentanti dei promotori della legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali hanno presentato mercoledì scorso l'atto di diffida per l'applicazione dell'art. 40 lr 1/04 formalizzato al Presidente dell'Assemblea regionale. Con l'occasione si è tenuta anche una conferenza stampa, realizzata all'aperto poiché l'ingresso non è stato concesso a chi non aveva giacca e cravatta.

Attachments:
Download this file (atto diffida legge acqua.doc)Scarica l'atto di diffida[ ]42 kB
Download this file (rassegna stampa_20-12-2013....pdf)Scarica la rassegna stampa[ ]710 kB

Leggi tutto...

Sicilia - Il Governo regionale tradisce la democrazia

siciliaACQUA.  I REFERENDUM TRADITI, LA DEMOCRAZIA DIRETTA VIOLATA

22 NOVEMBRE. I promotori del disegno di legge di iniziativa Popolare e Consiliare per la ripubblicizzazione delle Acque hanno richiesto formalmente al Presidente dell’Assemblea Regionale, per ben quattro volte da giugno ad oggi, l’applicazione dell’art.40 della legge 1/04 che prevede che il testo di legge assegnato alla Commissione competente, se non discusso, venga iscritto al primo punto dell’OdG della prima seduta utile in Parlamento regionale.

Leggi tutto...

Sicilia - La rivoluzione tradita

siciliaLA RIVOLUZIONE TRADITA

 

Nel 2010 per la prima volta in Sicilia 35.000 Cittadini e 135 Consigli Comunali hanno presentato al Parlamento Siciliano una proposta di legge per la gestione Pubblica e Partecipativa dell’Acqua.

Il 12 e 13 giugno del 2011 la maggioranza degli Italiani e dei Siciliani ha detto con il 94,7% SI all’Acqua Pubblica; dopo 16 anni gli italiani sono tornati al voto con i referendum promossi dal FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA

Leggi tutto...

Il Presidente dell’ARS metta all’ordine del giorno dei lavori d'aula la legge voluta dai siciliani

sicilia

Comunicato stampa

LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PER L’ACQUA PUBBLICA: IL GOVERNO CROCETTA PRENDA ATTO DEL PROPRIO FALLIMENTO. IL PRESIDENTE DELL’ARS METTA ALL’ORDINE DEL GIORNO DEI LAVORI D'AULA LA LEGGE VOLUTA DAI SICILIANI

8 AGOSTO. Ieri nella seduta della IV Commissione Ambiente e territorio dell’ARS abbiamo assistito all’ennesimo fallimento da parte del governo regionale di approvare un disegno di legge che punti alla ripubblicizzazione della gestione del servizio idrico integrato, rinviandone l’esame a settembre.

Leggi tutto...

Sicilia - Ignorata la legge di iniziativa popolare

siciliaCOMUNICATO STAMPA

 ACQUA.  MARINO, IL PRESIDENTE DELL’ARS E LA IV COMMISSIONE CONCORDI; LA PRIVATIZZAZIONE NON SI TOCCA. MESSA ALLA PORTA LA PRIMA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PER L’ACQUA PUBBLICA


24 LUGLIO. Le forze politiche e di governo partecipanti alla riunione della IV Commissione Ambiente e territorio dell’ARS hanno ieri proditoriamente posto la parola fine ad un percorso democratico e partecipato, che, a partire dal 2007, ha coinvolto centinaia di consigli comunali e migliaia di cittadini, e che ha condotto alla presentazione della prima legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali che la Regione si sia mai trovata a discutere.

Sicilia - Incontro in Regione sulla proposta di legge

siciliaComunicato stampa

ACQUA PUBBLICA - I PROPONENTI DEL DDL DI INIZIATIVA POPOLARE E CONSILIARE INCONTRANO IL PRESIDENTE DELL’ASSEMBLEA REGIONALE

Questa mattina un’ampia delegazione dei proponenti del disegno di legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali per la gestione pubblica delle risorse idriche in Sicilia è stata ricevuta dal Presidente dell’Assemblea regionale.

Leggi tutto...

Lentini (SR) - Il gestore contro il comitato

Immagine in linea 1Comunicato stampa

Nell’articolo pubblicato sul giornale La Sicilia dello scorso 11 luglio la SAI8 così si è espressa: … qualsiasi azione volta ad interferire nel regolare svolgimento del servizio idrico e della relativa gestione affidata a SAI8, come quella irresponsabilmente paventata (nel senso, supponiamo, di “intentata”) dal CLAP di Lentini … rappresenterà l’ennesima aggressione ingiustificata a danno della SAI8 e un ulteriore grave attacco alla legalità e allo stato di diritto e sarà pertanto perseguita con la dovuta fermezza nei termini di legge …

Leggi tutto...

Siracusa - Ritirata la concessione di SAI8

runningwaterIl Commissario dell’ATO Buceti stracqua SAI8: la concessione “non è idonea a garantire l’interesse pubblico “

Il Consorzio ha l’obbligo di adempiere alle statuizioni della sentenza del CGA del 2011.


Ferdinando Buceti, uomo del Dipartimento Investigativo Antimafia inviato a Siracusa in qualità di Commissario straordinario e liquidatore dell’Ato Idrico, non è uno che si tiri indietro quando ci sono da prendere i carboni ardenti con le mani.

Leggi tutto...

Promotori della legge di iniziativa popolare e consiliare: “DDL del Governo non ripubblicizza"

sicilia_forum_sindaciComunicato stampa

Risorse idriche. Promotori della legge di iniziativa popolare e consiliare: “DDL del governo non ripubblicizza. DDL di iniziativa popolare prosegua percorso parlamentare separato”

A due anni esatti dal referendum popolare che ha sancito la volontà dei siciliani di avere una gestione pubblica delle risorse idriche, la IV Commissione Ambiente e territorio dell’Ars ha "accantonato" secondo "prassi" parlamentre il testo di legge di Iniziativa Popolare e Consiliare, assumendo come testo base il ddl del Governo, che azzera sei anni di mobilitazioni a favore della gestione pubblica delle risorse idriche.

Leggi tutto...

Convegno su Acqua Pubblica a Floridia

sindacoConvegno sulla ripubblicizzazione dell'acqua in Provincia di Siracusa.
Floridia, Sala del Consiglio Comunale -  Domenica 16 giugno, ore 9,30 - 13, 30

I sindaci dei paesi Iblei stanno resistendo ad oltranza, rifiutandosi di consegnare gli impianti ad una società di gestione inadempiente rispetto agli impegni contrattuali e investita della funzione in seguito ad una gara giudicata illegittima.  I Comuni che hanno già consegnato gli impianti si schierano al fianco dei Sindaci resistenti.

Attachments:
Download this file (acquaconvegno locandina acqua convegno.jpg)Scarica la locandina[ ]916 kB

Leggi tutto...

Anche Palermo festeggia il secondo anniversario dei referendum

Banner_2_compleanno_referendum

Domani, giovedì 13 giugno, cade il secondo anniversario della vittoria referendaria del 2011 quando 27 milioni di italiani andarono al voto per esprimere a larghissima maggioranza la loro volontà che non venisse privatizzato il Servizio Idrico e che non si perseguisse l'energia nucleare. Anche in Sicilia la maggioranza che espresse queste stesse volontà fu schiacciante.

Attachments:
Download this file (Palermo_volantino_13-06.pdf)Scarica il volantino[ ]114 kB

Leggi tutto...

Il Forum Acqua e Beni Comuni Sicilia richiede un incontro con Presdiente Crocetta

siciliaComunicato stampa

Ieri 24 maggio i promotori del testo di legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali denominato per la “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle Acque. Adeguamento della disciplina del servizio idrico alle risultanze del referendum popolare del 12 e 13 giugno 2011” hanno inviato al Presidente Crocetta, all'Assessore all'energia e servizi di pubblica utilità Marino ad ai 12 Capigruppo Parlamentari ARS una richiesta d'incontro urgente, per esporre le proprie ragioni e conoscere le intenzioni del Governo e del Parlamento Regionale in merito all'approvazione del testo di legge in esame. il 21 maggio si sono concluse infatti le audizioni della sottocommissione Ambiente e territorio e si apriranno le fasi di emendamento al testo. L'auspicio dei proponenti è quello che venga rispettato l'impianto della legge a gran voce richiesto dalle Amministrazioni degli Enti Locali e dei Movimenti che l'hanno promosso nonchè della maggioranza dei  siciliani, i 2.079.819 cittadini che nel 2011 hanno espresso il 97,9% di SI all'Acqua Pubblica.

Leggi tutto...

Caltanissetta per l'ICE

Lunedì 8, ore 17,30 in Piazza Trento a Caltanissetta, banchetto informativo e di raccolta firme per l'Ice. Iniziativa promossa dai cittadini europei che loccanto per un Europa vera dei popoli e libera dall'oppressione bancaria. 
Attachments:
Download this file (24 Comunicato 05.04.2013.doc)Leggi il comunicato[ ]2416 kB

A Palermo si torna alla gestione pubblica

Ripubblicizzazione_acquaNel corso dell'iniziativa organizzata dal Forum dei Movimenti per l'Acqua e i Beni Comuni giovedì 4 aprile a Villa Niscemi Sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha presentato la delibera sulla trasformazione di AMAP spa in Azienda speciale, che nel pomeriggio dello stesso giorno è stata approvata in Giunta.

Con la delibera di del 4 aprile si avvia quindi concretamente la ripubblicizzazione e l'attuazione degli esiti referendari a Palermo. Con questo atto, come ha ricordato Orlando,  il Comune di Palermo si affianca ai 135 Comuni siciliani ed alla Provincia che hanno proposto con il Forum la legge di iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali, e si sono opposti alla privatizzazione.  Giornata storica per il movimento per l'Acqua in Sicilia!

Leggi tutto...

Palermo 04/04, tavolo di confronto sulla gestione del servizio idrico a Palermo

Acqua_pubblicaFORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA E I BENI COMUNI Provincia di PALERMO

Ai Sindaci ed ai Presidenti dei Consigli Comunali della Provincia di Palermo
All’Assessore Reg.le ai servizi di Pubblica utilità  Dott. Nicolò Marino
Al Presidente della Provincia di Palermo Dott. Giovanni Avanti
Al Presidente AMAP spa Ing. Costantino
Ai Segretari generali confederali delle OO.SS. ed ai Segretari generali di categoria

Il Forum siciliano dei Movimenti per l’Acqua e i Beni Comuni invita tutti i Sindaci  ed i Presidenti di Consiglio dei Comuni della provincia di Palermo, l’Amministrazione regionale, quella provinciale, la presidenza di AMAP e le OO.SS. ad un primo momento di confronto sulle prospettive della gestione del servizio idrico dell’ATO Palermo 1.

Leggi tutto...

Giornata mondiale dell'Acqua Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua e i Beni Comuni

COMUNICATO STAMPA
FORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA E I BENI COMUNI

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua il 22 marzo,  anche a Palermo, come su tutto il territorio nazionale, il Forum dei Movimenti per l'Acqua e i Beni Comuni e la FP cgil Sicilia organizzano un weekend di mobilitazione straordinaria per la Campagna di raccolta firme per l'ICE, ( Iniziativa dei Cittadini Europei con la quale si propone alla Commissione Europea di legiferare sul diritto all'Acqua Pubblica.)

Leggi tutto...

Caltanissetta - banchetti per l'ICE

Water_ITComunicato Stampa del 12.03.2013

 INIZIATIVA dei CITTADINI EUROPEI

La LOTTA di CLASSE per l’Acqua finirà solo quando il POPOLO SOVRANO riuscirà a renderla Pubblica

 

La Confederazione Unitaria di Base ed i Liberi Comunisti Nisseni, avanguardie leader della LOTTA per l’Acqua Pubblica e propulsori del “Forum Provinciale Acqua e Beni Comuni di Caltanissetta”, comunicano alla Spett.le Redazione che da giovedì 14 marzo 2013 si avvierà a Caltanissetta UNA CAMPAGNA di SENSIBILIZZAZIONE delle COSCENZE in sostegno all’INIZIATIVA dei CITTADINI EUROPEI denominata: “Acqua Potabile e Servizi Igienico-Sanitari: un Diritto Umano Universale! L’Acqua è un Bene Comune, NON UNA MERCE”, con raccolta firme senza autentica, necessita obbligatoriamente presentare la Carta di Identità o il Passaporto, i Banchetti Raccolta Firme saranno allestiti secondo la seguente calendarizzazione:

Leggi tutto...

Palermo 26/03, tavola rotonda "Il futuro del settore idrico in Sicilia"

tavola_rotonda_defIl 26 marzo 2013 alle ore 16.00 presso Villa Niscemi a Palermo si terrà la tavola rotonda "Il futuro del Settore Idrico in Sicilia".
Gli atti saranno videoregistrati digitalmente e caricati su youtube.
Attachments:
Download this file (tavola rotonda def.jpg)Scarica il manifesto[ ]314 kB

Leggi tutto...

Palermo per l'acqua pubblica

palermo-comuneComunicato Stampa

Palermo come Napoli e Parigi per l'Acqua Pubblica

Il Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua e i Beni Comuni esprime grande soddisfazione per l'esito dell'incontro svoltosi questa mattina con il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il Vice sindaco Cesare La Piana ed il presidente dell'AMAP ing. Costantino. Tema dell'incontro la ripubblicizzazione del servizio idrico dopo lo straordinario esito dei referendum del 2011 per l'Acqua Bene Comune ed il fallimento delle gestioni privatizzate.

Leggi tutto...

Palermo - Iniziativa pubblica per i Beni Comuni

siciliaIniziativa per i Beni Comuni- richiesta di impegno ai candidati del Forum Acqua e Beni Comuni Sicilia

Sabato 9 febbraio all'interno dell'incontro pubblico “Beni comuni contro Cosa nostra”, organizzato presso l’Aula Magna della Facoltà d’Ingegneria dell’Università degli Studi di Palermo da Adiopizzo con i candidati, in continuità con le mobilitazioni nazionali dell'8 e 9 contro la nuova tariffa dell'AEEG, il Forum Siciliano dei movimenti per l'Acqua e i Beni Comuni ha incontrato i candidati presenti consegnando loro il volantino nazionale predisposto dal Forum Italiano Movimenti per l'Acqua e quello del Forum Siciliano. 

Leggi tutto...

Palermo - Convegno sui beni comuni

beni_comuni"L'autonomia siciliana per i Beni Comuni 

Acqua ed energie rinnovabili le prossime sfide" 

venerdi 25 gennaio dalle ore 9.30 presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni a Palermo

Sarà l'occasione per avviare un ragionamento complessivo sui Beni Comuni in Sicilia in un ambito partecipativo che possa coniugare la difesa dei diritti delle persone e la salvaguardia dei territori con uno sviluppo sociale, economico, ed ecosostenibile. 

Attachments:
Download this file (programma.pdf)Scarica il programma del convegno[ ]86 kB

Leggi tutto...

Sicilia - dall'Ars via libera alla gestione pubblica

sicilia_forum_sindaci

La notte tra il 29 e 30 dicembre l'Assemblea Regionale ha approvato il ddl 57A contenente disposizioni in materia di servizio idrico integrato

In sede di discussione il testo è stato modificato con l'emendamento dell'On.le Panepinto che salvaguarda le gestioni transitorie per quei comuni che non hanno consegnato le reti ai gestori privati in questi anni di resistenza. Tutti gli altri emendamenti sono stati ritirati.

Leggi tutto...

Catania, ACOSET e l'equilibrismo politico

Comitato_CataniaACOSET, L’EQUILIBRISMO POLITICO,

COME FAR RIENTRARE DALLA FINESTRA CIÒ CHE ESCE DALLA PORTA…

Apprendiamo dai giornali che Giuseppe Rizzo, vicesindaco nel comune di Pedara, è stato nominato il nuovo presidente di Acoset SpA (società che gestisce il servizio idrico integrato per gli utenti della fascia pedemontana della provincia di Catania).

Leggi tutto...

Catania, Sidra rimane pubblica, la lotta paga ma festeggiamo in sordina

Comitato_CataniaComunicato stampa

SIDRA RIMANE PUBBLICA, LA LOTTA PAGA
DEMOCRAZIA È PARTECIPAZIONE!
MA FESTEGGIAMO IN SORDINA

IERI ABBIAMO VINTO LA BATTAGLIA SULL’ACQUA, MA non ci va di cantare vittoria.

Infatti, è stata una giornata triste per la democrazia in questa città.

Leggi tutto...

Agrigento: 15 Sindaci scrivono al Presidente Crocetta

sindacoI Sindaci della provincia di Agrigento che hanno prodotto il ricorso contro i commissariamenti, scrivono al Presidente Crocetta chiedendo la revoca dei commissari prima della discussione del ricorso al tar prevista per il 20 p.v.


Comitato Sindaci per l’acqua pubblica

Comuni di: Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Camastra, Cammarata, Cianciana, Joppolo Giancaxio, Menfi, Montevago, Palma di Montechiaro, Sambuca di Sicilia, San Biagio Platani, Santa Elisabetta, Santa Margherita Belice, Santo Stefano di Quisquina

Leggi tutto...

Carini (PA) - il mio voto va rispettato

Obbedienza_Civile_IL_MIO_VOTO_VA_RISPETTATO_aIL MIO VOTO VA RISPETTATO CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE

Il 16 - 17 e 18 novembre i movimenti per l’acqua pubblica si mobilitano in tutta Italia

Il M5S di Carini con Liberacqua Comitato Civico per la gestione pubblica dell’acqua   organizzano un’iniziativa  a Carini (PA) venerdì 16 dalle 14,00 alle 21,00 in Corso Umberto I - davanti Banco di Sicilia per il rilancio della campagna di Obbedienza Civile . Sarà offerta acqua pubblica e bevande rigorosamente miscelate con acqua di rubinetto buona e potabile.

http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Carini/events/91535442/

Siracusa: in tre comuni i sindaci non fanno insediare il commissario ad acta per la consegna impianti a Sai 8

i-sindaci-davanti-al-municipio-di-francofonteContinua la battaglia dei sindaci e dei comitati contro i Commissariamenti illegittimi disposti dal Governo dimissionario a pochi giorni dal voto in Sicilia.
Ancora una volta il 24 ottobre, ma già il 18 u.s. a Francofonte, ed il 17 a Sortino, (Sr) Sindaci e comitati si sono schierati sulla porta del municipio di Carlentini per impedire  l'ingresso del commissario ad acta per la consegna delle reti idriche al gestore SAI 8.
Si tratta di una vicenda ormai scandalosa, sulla quale siamo più volte intervenuti in ultimo con l'appello ai Candidati alla Presidenza, e che dimostra quanto in Sicilia sia del tutto aleatorio buon senso e diritto, quando si devono proteggere interessi particolari.

Leggi tutto...

Catania - Consiglio comunale a sorpresa

catania_striscione
IL FORUM BATTE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE 40 A 4

 Ieri al consiglio comunale in cui si sarebbe dovuto discutere sia del bilancio 2011 che del piano di privatizzazioni varato dalla giunta non si è raggiunto il numero legale. I consiglieri di maggioranza erano solo in quattro mentre i sostenitori del Forum erano una quarantina. Tra gli assenti ingiustificati anche il Sindaco; mentre cresce la voglia di partecipazione dei cittadini. Questa è l’ulteriore riprova della debolezza di questa amministrazione comunale.

Leggi tutto...

Palermo presentazione Ice sul diritto all'Acqua

fa_la_cosa_giustaDomenica 21 ottobre all'interno dell'iniziativa " Fà la cosa giusta!" presso i cantieri culturali della Zisa, sala Blu cobalto dalle ore 18.00 alle 20.00, si terrà la presentazione della Campagna di raccolta firme sull'ICE, Iniziativa dei Cittadini Europei, per promuovere attraverso la raccolta di almeno un milione di firme in 7 Paesi U.E. il diritto all'Acqua pubblica e per fare avanzare in Europa un modello di Democrazia e partecipazione fondato sui diritti di cittadinanza.

Giù le mani dall'Acqua Pubblica incontro pubblico ad Aragona il 18 ottobre

aragonaGiovedi 18 alle ore 18.00 ad Aragona (AG) presso i cantieri culturali ex chiesa del purgatorio, si svolgerà un incontro pubblico organizzato dalla FP cgil provinciale in difesa dell'Acqua Pubblica in questa fase in cui i comuni della provincia di Agrigento sono nuovamente sotto attacco per la consegna delle reti al gestore attraverso i commissariamenti disposti illeggittimamente dalla regione. Parteciperanno all'incontro Alfonso Buscemi,  segetario generale FP cgil Agrigento, Salvatore Parello Sindaco di Aragona e Antonella Leto del forum siciliano dei movimenti per l'acqua e i beni comuni. Sono stati invitati a partecipare i Sindaci che non hanno consegnato le reti.

S. Stefano Quisquina, dall'assemblea del 07 ottobre una lettera per dire no ai commissariamenti

S.Stefano_QuisquinaIn una affollatissima sala Consiliare del Comune di S.Stefano Quisquina gremita all'inverosimile si e' svolta un'assemblea cittadina promossa dall'Amministrazione Comunale, dal Consiglio Comunale e dal Comitato Cittadino per l'Acqua Pubblica in sinergia con le forze sindacali.
E' stato redatto un Documento sottofirmato da centinaia di cittadini presenti e  Inviato al Prefetto, alle Forze dell'Ordine, All'Assessore Regionale ai Servizi di Pubblica Urilita' e p.c. al Commissario regionale ad Acta Dott.Teresa Restivo ( in Allegato) al fine di evitare disordini sociali e conflitti istituzionali, mentre le sigle sindacali di CGIL,CIA, CONFAGRICOLTURA, COLDIRETTI Hanno Proclamato lo stato di agitazione cittadino a tempo indetrminato.
S.Stefano Quisquina, 08 Ottobre 2012

Attachments:
Download this file (Documento_Assemblea_Cittadina_S.Stefano_Quisquina_07-10.pdf)Scarica la lettera[ ]34 kB

Sicilia, elezioni regionali: il Forum dell'Acqua riaccende i riflettori su privatizzazioni e commissariamenti

logo-obbedienzacivileComunicato stampa

Elezioni regionali. Il Forum dell'Acqua riaccende i riflettori su privatizzazione dei servizi idrici: “Governo non rispetta esito referendario e spinge per chiudere gli affidamenti già avviati”. Lettera aperta ai candidati alla presidenza e all'ARS

Palermo, 3 ottobre 2012.
Dopo la “finestra” sui termovalorizzatori e la gestione dei rifiuti, al centro della campagna elettorale torna l’altro grande “affaire” siciliano, quello legato alla gestione dell’acqua. A rilanciare il tema, denunciando “attivismo da parte del governo nel volere perfezionare privatizzazioni illegittime” è il Forum Siciliano dei Movimenti per l’Acqua e i Beni Comuni

Leggi tutto...

Presidio Comune di Rosolini, no al Commissario ad acta

Presidio_Rosolini_20-09Il giorno 20 settembre davanti la sede del Comune di Rosolini, c'erano molti cittadini, 14 dei 21 Sindaci della provincia con la fascia tricolore, ad impedire con una protesta civile ma decisa, l'ingresso nel Municipio del Commissario ad acta nominato dal governatore Lombardo.
Attachments:
Download this file (verbale Rosolini.pdf)Scarica il verbale[ ]363 kB

Leggi tutto...

Forum Catanese Acqua, non esiste privatizzazione del servizio idrico che rispetti l'esito referendario

Comitato_Catania

Comunicato stampa

Leggiamo sbigottiti le dichiarazioni del vicesindaco e assessore alle partecipate
Roberto Bonaccorsi sul sito del comune (http://www.comune.catania.it/informazioni/cstampa/default.aspx?cs=27553). Ribadiamo che non esiste privatizzazione del servizio idrico integrato che rispetti l'esito referendario.

Leggi tutto...

Palermo 27/07, conferenza stampa su legge acqua pubblica

sicilia

Comunicato stampa

 

 

 

 

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa dei promotori della legge di ripubblicizzazione del servizio idrico.

Gli intervenuti hanno denunciato il colpevole immobilismo del Governo regionale e dell’Assemblea tutta, che è giunta al capolinea con le prossime dimissioni di Lombardo, senza riuscire a portare in Aula un testo di legge ispirato ai più recenti sviluppi della legislazione interna e comunitaria  che avrebbe rappresentato uno strumento avanzato ed originale in grado di realizzare una riforma organica della materia, e che avrebbe consentito di sanare, in un ambito legalitario, le innumerevoli storture che in questi anni hanno contraddistinto le privatizzazioni in Sicilia.

Leggi tutto...

Legge acqua pubblica all’esame della IV Commissione

Comunicato stampa

Legge acqua pubblica all’esame della IV Commissione.
I promotori: vigileremo sull’operato degli On.li componenti e ne daremo conto ai cittadini

Palermo, 17 marzo. La IV^ Commissione Ambiente e territorio ha avviato il 13 marzo scorso la trattazione del primo testo di legge promosso nella nostra Regione per iniziativa Popolare e dei Consigli Comunali/Provinciali, per ripubblicizzare l’acqua in Sicilia.

Leggi tutto...

Il Coordinamento Enti Locali per l'Acqua Bene Comune scrive alla IV Commissione dell'ARS

Coord._Naz.EELLIl portavoce nazionale del Coordinamento Enti Locali per l'Acqua Bene Comune, dott. Bengasi Battisti, ha scritto ai componenti della IV Commissione ARS Ambiente e territorio.
Attachments:
Download this file (Appello_Legge_Coord.EELL.pdf)L'appello del Coord. Naz. EE. LL.[ ]65 kB

Leggi tutto...

Testo mail per On.li deputati componenti della IV Commissione Ambiente e territorio

E' necessario fare la massima pressione sui componenti della IV Commissione dell'Assemblea Regionale Siciliana, che sta esaminando il testo di legge sulla ripubblicizzazione, attraverso l'invio di una mail (testo di seguito).

Leggi tutto...

Sicilia, testo legge in commissione. Una mail da mandare ai commissari

siciliaUna buona notizia dalla Sicilia. A distanza di un anno e mezzo dal suo deposito all’Ars, il disegno di legge di iniziativa popolare in materia di gestione e utilizzazione dell’acqua approda alla Commissione Ambiente e Territorio. Il testo, in origine sottoscritto da 140 Comuni siciliani e dalla Provincia regionale di Messina, è il frutto di un’elaborazione congiunta del Forum siciliano dei movimenti per l’acqua bene comune e del coordinamento degli enti locali, elaborazione sviluppatasi in più fasi e poi culminata nella versione del disegno di legge oggi all’esame della Commissione.

Leggi tutto...

Palermo, si approvi la proposta di legge d'iniziativa popolare sull'acqua

Pal.normanniComunicato stampa

ACQUA. DOMANI 6 MARZO IN IV COMMISSIONE ALL'ARS, LA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PER LA GESTIONE PUBBLICA DELL'ACQUA. SIT IN E CONFERENZA STAMPA DEL FORUM DEI MOVIMENTI A PARTIRE DALLE 10,30 A PALAZZO DEI NORMANNI.
LE ASSOCIAZIONI: "SI APPROVI TESTO INTEGRALMENTE E SENZA STRAVOLGIMENTI".

Leggi tutto...

Comunicato CUB Caltanissetta

La DELEGAZIONE della Federazione Provinciale dell’O.S. CUB di Caltanissetta, aderente al “Forum Provinciale dei Movimenti per l’Acqua di Caltanissetta”, e cofondataria del “Forum Regionale dei Movimenti per l’Acqua della Sicilia”composta da: Ariosto Salvatore, Chiolo Nunzio, Falci MicheleFerlisi Salvatore, Fonti ArmandoMosca CinziaMusarra Francesco, Petix Lorenzo (Coordinatore Provinciale), Piazza Eugenio Gaetano, Ricotta Lilia NurScavuzzo Francisco,Vanadia Mariella, è stata ricevuta dal Vicario del Sig. Prefetto a cui è stato consegnato il documento ufficiale sotto descritto:

Leggi tutto...

Palermo: presidente Provincia su servizio idrico, decisa riconsegna impianti ad Ato

Palermo, 14 nov. - (Adnkronos) - Si e' svolta questa mattina, davanti al collegio arbitrale, l'udienza tra Acque potabili siciliane e il presidente della Provincia di Palermo e presidente dell'Autorita' d'ambito per la gestione del servizio idrico, Giovanni Avanti.

Leggi tutto...

Forum di Caltanissetta chiede incontro con il presidente della Provincia

La delegazione del Forum Provinciale dei Movimenti per l’Acqua di Caltanissetta, composta da Ariosto Salvatore (Coordinatore Provinciale C.U.B. pensionati), Falci Michele (Socialista), Ferlisi Salvatore (Segretario P.d.C.I. Milena), Fonti Armando (Segretario P.d.C.I. Caltanissetta), Guttuso Rita (Comitato Disoccupati e Senza Tetto del Nisseno), Musarra Francesco (Coordinatore C.U.B. pensionati Caltanissetta), Pastorello Leonardo (F.G.C.I. Caltanissetta) Petix Lorenzo (Coordinatore Provinciale C.U.B. Caltanissetta), Ricotta Lilia (Segr. Federazione P.d.C.I. Caltanissetta), Scavuzzo Francisco (F.G.C.I. Provinciale) nelle rispettive qualità indicate fra parentesi, tutte Cofondatrici del “Forum Provinciale Acqua Bene Comune”, ha chiesto, per le vie ufficiali, di essere ricevuta dal Presidente della Provincia Regionale di Caltanissetta On.le Pino Federico, nella veste di Presidente dell’A.T.O. Idrico Provinciale, per poter avanzare proposte alternative ai tagli dei contatori idrici effettuati da “Caltaqua Acque di Caltanissetta S.p.A.”, subìti anche dai veri poveri e dai veri indigenti.

 

Leggi tutto...

Nota agli On.li Deputati su commissariamento Comuni ATO idrico di Siracusa

ARS1

Gentili Onorevoli,

Vi inoltriamo per conoscenza, ed affinché possiate prendere posizione politica sull'argomento, la richiesta d'incontro urgente formalizzata dal Comitato Referendario Regionale “2 SI per l'Acqua Bene Comune”, al Presidente Lombardo ed all'Assessore all'energia e servizi di pubblica utilità Marino, in merito al Commissariamento del C.d’A. dell'ATO idrico di Siracusa ed agli atti che il Commissario Cardaci, ha disposto e chiesto di disporre all'Assessorato competente.

 

Leggi tutto...

A Palazzolo Acreide privatizzazione forzata degli impianti idrici

Il Comune di Palazzolo Acreide (SR) viene commissariato dall'assessorato regionale per consegnare forzatamente gli impianti idrici al consorzio SAI8. Il comune dovrà anche pagare il commissario che esegue un operazione contraria alla volontà popolare espressa da questo comune. Il sindaco viene esonerato anche se annuncia ricorso contro questa decisione.  

La videointervista al sindaco realizzata da Salvo Caligiore

Le iniziative del Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua Bene Comune contro la Staffetta di Federutility

"Federutility ha organizzato il cosiddetto “Festival dell’acqua”, a suo dire, in continuità con il referendum dello scorso giugno. Una lettura che distorce la realtà che ha visto Federutility tra gli avversari più convinti della campagna referendaria per l'Acqua Bene Comune. Il Festival sta girando tutta l'Italia con la "Staffetta dell'Acqua", per portare dovunque il suo ingannevole messaggio pubblicitario. Le società che fanno parte di Federutility gestiscono il Servizio idrico in Italia (e all'estero), oltre ad altri servizi come i rifiuti e l'energia, e sono Società per Azioni di cui molte quotate in Borsa che nulla hanno a che vedere con la gestione pubblica dell'acqua essendo quelle che speculano e fanno profitti sull'acqua. Il Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua Bene Comune denuncia i contenuti di questa manovra pubblicitaria pagata con le bollette di tutti.
27 milioni di elettori si sono espressi per una gestione pubblica e partecipativa dell'acqua. Per questo motivo oggi alle 17.00 saremo in Via Volturno a Palermo, con bandiere e volantini, per manifestare il nostro dissenso al messaggio ingannevole che vogliono portare i privatizzatori dell'acqua e per sostenere pubblicamente ancora una volta che al risultato del referendum deve essere data immediata attuazione, a partire dallo scorporo del 7% di remunerazione di capitale dalla bolletta.
In provincia di Palermo si è finalmente chiusa l’oscura pagina della privatizzazione del servizio idrico, dopo che il Collegio Arbitrale chiamato a pronunciarsi sulla controversia tra APS, Acque potabili siciliane spa, e Autorità d’Ambito Palermo 1, ha depositato un lodo parziale col quale ha dichiarato decaduta la convenzione di gestione con la società, per mancato rinnovo della cauzione prevista.
Chiediamo che AMAP, salvatasi dall’ondata speculativa che voleva fagocitarla e disperdere il patrimonio di risorse umane e di infrastrutture costituite con capitale pubblico a favore di APS, sia trasformata in azienda speciale, seguendo il recente esempio del Comune di Napoli. Chiediamo, inoltre, che si avviino tavoli tecnici tra Province, Comuni, parti sociali e i promotori dei referendum per la definizione di un modello di gestione partecipativa volta a dare attuazione  alla volontà Popolare attraverso la costituzione di enti di diritto pubblico (azienda speciale consortile, consorzi tra comuni) che assicurino una gestione efficace, efficiente, economica e rivolta alla salvaguardia della risorsa per le generazioni future. Chiediamo che i Prefetti si facciano garanti della fase di transizione per  salvaguardare i livelli occupazionali, affinché i lavoratori non divengano ostaggio ed alibi per le gestioni private che in Sicilia hanno già dimostrato di favorire i soli interessi  economici dei gestori, a discapito dei cittadini.
Infine chiediamo che si approvi la legge di iniziativa popolare di ripubblicizzazione del servizio idrico promossa dal Forum Siciliano dei Movimenti per l’Acqua e dal Coordinamento Enti Locali per l’Acqua Bene Comune, depositata presso il Parlamento Siciliano ed all’esame della IV Commissione Ambiente e Territorio."

"Federutility ha organizzato il cosiddetto “Festival dell’acqua”, a suo dire, in continuità con il referendum dello scorso giugno. Una lettura che distorce la realtà che ha visto Federutility tra gli avversari più convinti della campagna referendaria per l'Acqua Bene Comune. Il Festival sta girando tutta l'Italia con la "Staffetta dell'Acqua", per portare dovunque il suo ingannevole messaggio pubblicitario. Le società che fanno parte di Federutility gestiscono il Servizio idrico in Italia (e all'estero), oltre ad altri servizi come i rifiuti e l'energia, e sono Società per Azioni di cui molte quotate in Borsa che nulla hanno a che vedere con la gestione pubblica dell'acqua essendo quelle che speculano e fanno profitti sull'acqua. Il Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua Bene Comune denuncia i contenuti di questa manovra pubblicitaria pagata con le bollette di tutti. 27 milioni di elettori si sono espressi per una gestione pubblica e partecipativa dell'acqua. Per questo motivo oggi alle 17.00 saremo in Via Volturno a Palermo, con bandiere e volantini, per manifestare il nostro dissenso al messaggio ingannevole che vogliono portare i privatizzatori dell'acqua e per sostenere pubblicamente ancora una volta che al risultato del referendum deve essere data immediata attuazione, a partire dallo scorporo del 7% di remunerazione di capitale dalla bolletta. 


In provincia di Palermo si è finalmente chiusa l’oscura pagina della privatizzazione del servizio idrico, dopo che il Collegio Arbitrale chiamato a pronunciarsi sulla controversia tra APS, Acque potabili siciliane spa, e Autorità d’Ambito Palermo 1, ha depositato un lodo parziale col quale ha dichiarato decaduta la convenzione di gestione con la società, per mancato rinnovo della cauzione prevista.


Chiediamo che AMAP, salvatasi dall’ondata speculativa che voleva fagocitarla e disperdere il patrimonio di risorse umane e di infrastrutture costituite con capitale pubblico a favore di APS, sia trasformata in azienda speciale, seguendo il recente esempio del Comune di Napoli. Chiediamo, inoltre, che si avviino tavoli tecnici tra Province, Comuni, parti sociali e i promotori dei referendum per la definizione di un modello di gestione partecipativa volta a dare attuazione  alla volontà Popolare attraverso la costituzione di enti di diritto pubblico (azienda speciale consortile, consorzi tra comuni) che assicurino una gestione efficace, efficiente, economica e rivolta alla salvaguardia della risorsa per le generazioni future. Chiediamo che i Prefetti si facciano garanti della fase di transizione per  salvaguardare i livelli occupazionali, affinché i lavoratori non divengano ostaggio ed alibi per le gestioni private che in Sicilia hanno già dimostrato di favorire i soli interessi  economici dei gestori, a discapito dei cittadini. Infine chiediamo che si approvi la legge di iniziativa popolare di ripubblicizzazione del servizio idrico promossa dal Forum Siciliano dei Movimenti per l’Acqua e dal Coordinamento Enti Locali per l’Acqua Bene Comune, depositata presso il Parlamento Siciliano ed all’esame della IV Commissione Ambiente e Territorio."

Attachments:
Download this file (5OTTOBRE_NUOVO.pdf)Volantino[ ]209 kB

Mobilitazione regionale in Sicilia IL 15 maggio

siciliaIn tutte le piazze della Sicilia,domenica 15 maggio iniziative, banchetti, informazioni ai cittadini sulla consultazione referendaria del 12 e 13 giugno 2011. Invitiamo tutti i comitati referendari locali,  le associazioni, i movimenti, i partiti del comitato di sostegno, e tutti gli Enti Locali Siciliani ad aderire alla giornata regionale di mobilitazione in favore dei  "SI' per l'Acqua Bene Comune" per informare i cittadini dell'importanza di questa consultazione referendaria, e per promuovere la maggioranza al voto!

Lettera aperta a Presidente Provincia Agrigento

 

Lettera aperta

Al Signor Presidente della Provincia regionale di Agrigento

e.p.c Al Signor Prefetto di Agrigento

Agli organi di stampa

 

Egregio Signor Presidente,

Leggi tutto...

Comunicato stampa da Ragusa

Che l’acqua sia di tutti non ci sono dubbi, che interessi tutti non è per niente certo.

A portarci a dubitare è l’aver registrato un fatto di preoccupante gravità che si è verificato sabato scorso a Modica. Promosso dal Forum provinciale dei movimenti per l’acqua, dal Comune di Modica e dalla Provincia Regionale di Ragusa, sabato 12, presso l’aula consiliare del comune di Modica, si è svolto un seminario di approfondimento sulle tematiche della gestione del Servizio Idrico Integrato al quale erano stati invitati tutti i sindaci, i parlamentari regionali e nazionali e le organizzazioni sindacali, oltre, chiaramente, alle associazioni facenti parte del Forum provinciale.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa: Costituito il Comitato Referendario Siciliano

 

COMUNICATO STAMPA

SI E’ COSTITUITO IL

COMITATO REFERENDARIO SICILIANO 2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE 

del  Forum Siciliano dei Movimenti per l’acqua - www.acquainsicilia.org

 

Il Comitato Referendario Siciliano, promosso dal Forum Siciliano dei Movimenti per l'acqua, in linea con il Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua e col Comitato Promotore Referendario Nazionale, è formato da una grande coalizione sociale e civica che vuole difendere la gestione pubblica dell'acqua promuovendo il controllo e la partecipazione diretta dei cittadini alle decisioni su un bene comune di vitale importanza.

Leggi tutto...

Successo per l'iniziativa del 14 gennaio a Palermo sulla legge di di iniziativa popolare

clip_image008Lo scorso 14 gennaio si è svolta a Palermo l'importante iniziativa regionale a sostegno dell'approvazione della proposta di legge di iniziativa popolare e dei consigli comunali per la ripubblicizzazione delle acque in Sicilia. E' stato un evento memorabile per la nostra regione, che ha visto la partecipazione di tutti i movimenti siciliani, delle amministrazioni degli Enti Locali, del mondo della cultura e dell'associazionismo laico e religioso, della cgil, e di tanti cittadini. La grandissima partecipazione, circa seicento persone, testimonia quanto sia alta in Sicilia la tensione per l'acqua pubblica e l'unità di un movimento trasversale alle appartenenze che vuole riappropriarsi dei beni comuni.

Leggi tutto...

Cena per l'acqua pubblica a sostegno della campagna referendaria

www.referendumacqua.it

Non farti portare via l'acqua!

 

Per sostenere la campagna referendaria abbiamo scelto di autofinanziarci.

Lo vogliamo fare per rendere autonomo il nostro movimento, per poter affrontare al meglio il referendum e per poter sostenere la campagna referendaria.

Leggi tutto...

Caltanisetta 4 dicembre

Oltre un milione e quattrocentomila donne e uomini di quest’Italia, stanchi di vedersi espropriare dei propri diritti, hanno firmato i tre quesiti referendari promossi dal “Forum italiano dei Movimenti per l’acqua e da una grandissima coalizione sociale raccolta nel Comitato Promotore.

Leggi tutto...

Il 4 dicembre a Palermo e provincia

 

 

 

Palermo - Sabato 4 dicembre- Presso la Bottega “i Sapori ed i Saperi della Legalità”, P.zza Castelnuovo 13- 11,00 /13,00 – 16,00 alle 20,00

I Laici Missionari Comboniani di Palermo, il Coordinamento Provinciale di “Libera-Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”,

l’Associazione Antimafie Rita Atria ed i Cittadini del Villaggio Globale

 

PRESENTANO

 

colAzione e merenda contro la privatizzazione

dell'acqua bene comune

 

Sarà possibile assaggiare i dolci preparati dai Laici Comboniani ed alcuni prodotti bio “Libera Terra” e parlare di acqua pubblica.

Sarà allestito un banchetto informativo per dare tutte le informazioni sulla campagna referendaria per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato e sulla campagna di mobilitazione per chiedere la moratoria che blocchi subito il decreto Ronchi.

Verrà distribuito tutto il materiale informativo e i cittadini saranno invitati a sottoscrivere on-line la moratoria www.acquabenecomune.org.

 

*****

 

 Palermo Sabato 4 dicembre – Presso Piazza Cattolica antistante Bar Libreria Garibaldi Dalle 17,00 alle 20,00

L’Ass . RADIO AUT, il Circolo Malaussène , i Cobas Palermo ed il Laboratorio Zeta

ORGANIZZANO

un banchetto informativo con distribuzione di materiale divulgativo a sostegno della moratoria e sulla campagna referendaria per la ripubblicizzazione del servizio idrico. Saranno raccolte le firme di adesioni on line alla  richiesta di moratoria www.acquabenecomune.org

 

*****

 

Monreale (Prov. Pa) Sabato 4 dicembre, ore 17,OO Piazza Vittorio Emanuele, Monreale

A SUD Sicilia e Movimento Acqua Pubblica Monreale

ORGANIZZANO

una giornata a sostegno della moratoria con  presidio e banchetto di A SUD con distribuzione di materiale informativo  sulla campagna di ripubblicizzazione dell’acqua, sui cambiamenti climatici, sull'accordo di Cochabamba.

Saranno raccolte le firme di adesioni on line alla  richiesta di moratoria www.acquabenecomune.org. Scarica la locandina

 

*****


Trabia,(Prov.PA) Sabato 4 dicembre – Presso Centro Sociale Salvatore Chirchirillo dalle 16,30 alle 19,00

Il Comitato Trabiese in difesa dell’acqua pubblica, L’Ass. RADIO AUT e L’Ass. Culturale Riportiamo alla Luce

 

ORGANIZZANO

Un’Assemblea pubblica e un banchetto informativo con distribuzione di materiale divulgativo a sostegno della moratoria e sulla campagna referendaria per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato .

Verranno raccolte le adesioni on line alla  richiesta di moratoria. www.acquabenecomune.org

Al Sindaco sarà consegnata la proposta di delibera per chiedere la moratoria che blocchi il decreto Ronchi in attesa del referendum.


*****

 

Bisacquino (Prov. Pa) Sabato 4 dicembre- Piazza Triona (dalle ore 10,30 alle 13,00 – dalle ore 15,00 –alle 17,30 )

A.Svi.T.- Associazione per lo Sviluppo Territoriale - Volontari LIBERA Palermo

 

ORGANIZZA

 

" Una Giornata di Mobilitazione per l'acqua pubblica"

 

Sarà allestito un banchetto informativo a sostegno della moratoria e sulla campagna referendaria per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato con distribuzione di materiale divulgativo.

Saranno raccolte le adesioni on line alla richiesta di moratoria. www.acquabencomune.org

 

*****

 

Caltavuturo (Prov. Pa) Sabato 4 dicembre-  ore 17,00 - Presso Alter Ego

Il Presidio Libera di Caltavuturo, Il Comitato No Priv (Caltelbuono), I Cittadini Invisibili ? No Grazie! , I Cittadini del Villaggio Globale

in collaborazione con l’Amministrazione Comunale  

PRESENTANO

Giustizia Ambientale e Sociale SEMPRE

Moratoria SUBITO!


 

Interventi di sensibilizzazione al tema, - dibattito con i partecipanti  – video-  stand informativi - distribuzione di materiale -  – musica. - raccolta firme on line per la moratoria www.acquabenecomune.org

L’Amministrazione Comunale offrirà prodotti bio di “Libera Terra”, bibite e cocktail composti con “acqua pubblica”  e “ulteriori novità”.

Saranno illustrate inoltre le altre iniziative in corso per l’Acqua Pubblic. Scarica la locandina

 

*****

 

Termini Imerese (Prov.Pa) Piazza Duomo, ore 16,30 - 19,00

Il “Comitato Termitano ” Giù le mani dall'acqua”

ORGANIZZA

Sabato 4 Dicembre un gazebo a scopo divulgativo a sostegno della moratoria e sulla campagna referendaria per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato si distribuiranno i volantini per la sensibilizzazione della cittadinanza.

Saranno raccolte le firme di adesioni online alla richiesta di moratoria www.acquabenecomune.org

 

*****


Palermo, ore 16.30
Volantinaggio in Piazza Politeama, Via Ruggero Settimo e Piazza Massimo - Luogo di riunione Piazza Politeama
Hanno gia aderito: FILCTEM CGIL provincia di Palermo - Liberacqua Onlus - CEPES - - Federazione della Sinistra Provincia di Palermo - Comitato civico Acqua Pubblica Collesano - Funzione Pubblica CGIL Provincia di Palermo - SEL Provincia di Palermo - Coordinamento degli Enti Locali Provincia di Palermo - Arci Palermo - Movimento Consumatori Sicilia - CGIL Camera del Lavoro di Palermo - Federconsumatori Sicilia - Liberacqua Comitato civico - Federazione Verdi Sicilia - Il Vespro - Centopapaverirossi - Sinistra Terrasinese - Comitato civico Acqua Pubblica Geraci Siculo – Liberacqua VSA

La proposta di legge di inziativa popolare siciliana è ammissibile

siciliaDi seguito il provvedimento del Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana con il quale si dichiara ammissibile la proposta di legge di iniziativa popolare "Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque. Disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico in Sicilia".

Leggi tutto...

Comunicato stampa Mazzara del Vallo 5 Luglio 2010

Il Coordinatore Giacomo Anselmo ringrazia tutti coloro che hanno firmato e che hanno supportato la campagna

 

Attachments:
Download this file (comunicato fine campagna Mazzara del Vallo.pdf)Comunicato stampa[ ]56 kB

Cobas Caltanissetta ringraziano

L'O.S. COBAS cofondatrire del “Forum Provinciale dei Movimenti per l’Acqua di Caltanissetta”, Forum fondato per nobile iniziativa popolare dello scomparso Prof. Totò Petix,

RINGRAZIA

i 1789 cittadini nisseni e sancataldesi che, in occasione della Campagna Referendaria “Acqua Pubblica ci metto la firma” (iniziativa annunciata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.76 del 1 Aprile 2010), hanno sottoscritto nei 27 banchetti attivati dal COBAS a Caltanissetta e San Cataldo dal 25 aprile al 30 giugno 2010, le proposte referendarie contro la privatizzazione dell’Acqua in Italia.

Leggi tutto...

Libera tutti in Piazza a Enna

Libera Tutti in Piazza www.liberapalermo.org

Piazza Armerina (Enna) 12/13 Giugno 2010

Leggi tutto...

Una giornata di raccolta a Mazara del Vallo

Al banchetto di ieri gente di tutte le età: giovani e anziani, anche ottantenni, informati e determinati. Avresti voluto avere quattro mani per non fare attendere chi si affollava al tavolo e anche sotto qualche goccia di pioggia pazientava pur di firmare i tre quesiti referendari.

E i commenti, l'indignazione che esprimeva la gente nell'attesa! Tutto da registrare!
Anche gli abbracci di gratitudine, e da parte di una ultraottantenne che ha confessato di nutrire una gran rabbia in corpo e insieme una voglia di piangere di fronte al più grande affronto ai diritti umani. E si è fermata al banchetto, seduta, a testimoniare la sua adesione alla battaglia.

Poco tempo per parlare, comunicare e comunicarsi la voglia di iniziativa e di partecipazione, ma quel poco è bastato a prendere atto che la mobilitazione dal basso può rinascere quando si parla di bisogni e di diritti oltre i recinti dei partiti.

Possono e devono rinascere i luoghi dove si discute si progetta si decide.

Una bella giornata! Sì, è stata una bella giornata. Così come al mattino l'avevamo desiderato, quando l'abbiamo annunciata sulla nostra pagina facebook e poi diffuso nel volantino.

Le firme ci sono state: 225 in poche ore. E chi non ha potuto firmare, perché senza documento e non riconosciuto, è stato avviato per lunedì ai 3 punti di raccolta permanenti, istituiti dopo la consegna dei moduli: 10 per ciascun quesito referendario al Segretario Comunale, 5 al Cancelliere Capo del Tribunale e 5 al Giudice di Pace.

Sabato prossimo ritorneremo ad offrire ai cittadini la possibilità di un referendum sul bene comune acqua. Stesso posto stessa ora.

Altri, che di recente hanno aderito alla Campagna referendaria, concorreranno a convogliare i 2000 cittadini che un anno fa hanno detto NO alla privatizzazione dell'acqua.

Ringraziamo, anche a nome di tutti i cittadini che hanno firmato, i Consiglieri Vincenzo Pecunia e Francesco Di Liberti, il Giudice di Pace Filippo Vazzana per aver proceduto all'autentica delle firme, i coniugi Maurizio Dilluvio e Maria Ingoglia per la preziosa collaborazione, il dott. Manfredi Muscolino per l'adesione come Movimento Consumatori e la fornitura, insieme a Giovanni Giaramidaro Mannone, della struttura e dei mezzi utilizzati per la realizzazione del banchetto.

I banchetti dei Cobas a Caltanisetta

L'Organizzazione Sindacale COBAS per conto del “Comitato Referendario Provinciale di Caltanissetta per l’Acqua Pubblica”,  in occasione della Campagna Referendaria “Acqua Pubblica ci metto la firma” (iniziativa annunciata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.76 del 1 Aprile 2010), informa i cittadini che saranno eseguiti 24 banchetti raccolta firme, dall'11 maggio al 30 giugno 2010 prossimi secondo la calendarizzazione seguente, ove i cittadini potranno apporre le loro firme necessarie a promuovere i tre quesiti referendari che permetteranno la ripubblicizzazione del servizio idrico in ITALIA.

Leggi tutto...

Siracusa, i consiglieri si fanno avanti per l'autenticazione

Il presidente del consiglio provinciale, Michele Mangiafico e i consiglieri  Giuseppe Bastante e Alessandro Acquaviva, hanno deciso di avvalersi del diritto ad autenticare le firme che i cittadini raccoglieranno entro il 30 Giugno volte alla ripubblicizzazione dell’acqua.

Leggi tutto...

A Castelbuono (PA) costituito il comitato e partita la raccolta

Costituito a Castelbuono (PA) il comitato referendario che coordinerà e organizzerà la raccolta delle firme per la presentazione dei tre referendum contro le leggi che hanno dato avvio alla privatizzazione dell'acqua in Italia.

Leggi tutto...

La Cgil lancia la raccolta firme in Sicilia

La Sicilia, dove le privatizzazioni nel settore idrico sono andate avanti piu' speditamente che altrove, e' anche la regione in cui i programmi di investimento procedono a rilento, il servizio non e' migliorato e sono aumentate vertiginosamente le tariffe. La denuncia e' della Cgil, del Forum dei movimenti per l'acqua e del Comitato dei 134 sindaci siciliani che si oppongono al processo di privatizzazione e che hanno lanciato oggi una doppia raccolta di firme: per chiedere il referendum abrogativo della legge nazionale che dispone la privatizzazione della gestione dell'acqua e per una legge regionale di iniziativa popolare e dei consigli comunali che ridisegna il sistema nell'isola.

Leggi tutto...

volantino Acqua pubblica2018

5x10002015