Forum Italiano dei movimenti per l'acqua

authentic cup cath of cape Dether ICO review of world of bitсoins
BEST site of reviews and ratings ico review network of world of bitсoins

ATO 3 Gori - La beffa del TAR Lombardia, confermati gli aumenti tariffari 2012-2015

Comitato rete civica No GoriIeri è stata depositata la sentenza del Tar Lombardia - Milano, che trovate in allegato alla presente mail, che rigetta il ricorso presentato dagli avvocati Grauso e Miani sui contestati aumenti tariffari del periodo 2012-2015. È possibile leggere tutte le motivazioni da pag. 9 a 12. Si proseguirà comunque l'azione legale con l'appello al Consiglio di Stato.

Non possiamo che esprimere tutto il nostro disappunto sulla sentenza del Tar Lombardia - Milano che ha rigettato il ricorso per l'annullamento delle tariffe 2012-2015, presentato dai Comuni di Roccarainola, Casalnuovo di Napoli, Angri, Pompei, Lettere, Roccapiemonte e Scisciano.
Un rigetto che ha il sapore della beffa.
Il collegio giudicante, composto dal presidente Mario Mosconi, dal relatore Antonio De Vita e Angelo Fanizza, non ha tenuto conto in alcun modo della legge regionale campana, che - grazie all'incessante lavoro dei comitati civici - dichiarava nel 2015 inefficaci le tariffe e rimandava all'Ente Idrico Campano ogni decisione.
Inoltre, i magistrati affermano l'incredibile principio secondo cui l'autorità nazionale Arera può nei fatti assumere qualsiasi scelta senza nessun tipo di controllo, non rispettando nemmeno le regole da essa stessa stabilite.
Il tutto a danno, ancora una volta, dei cittadini che subiscono un aumento del 50% delle tariffe idriche in 4 anni.
Non ci fermeranno nemmeno questa volta.
Non si fermeranno i Comuni ricorrenti né i comitati civici per l'acqua pubblica.
Questa sentenza è l'ulteriore prova delle storture di un sistema lontano dagli interessi reali dei cittadini, completamente basato sui profitti di pochi.
Una sentenza che impone a quella parte del Governo che si dice favorevole all'acqua pubblica scelte rapide, coerenti e chiare: un intervento urgente per sottrarre le competenze in materia allo strapotere dell'Arera, affidandole a un Ministero, così come capita in tutti i Paesi europei, eliminando un meccanismo che emargina gli enti locali e le comunità, favorendo solo le multiutility e gli speculatori.

Rete Civica Ato3

Sostieni il Forum 
acquista
Copertina Il Contastorie

scopri gli altri gadget

5x10002015