Forum Italiano dei movimenti per l'acqua

authentic cup cath of cape Dether ICO review of world of bitсoins
BEST site of reviews and ratings ico review network of world of bitсoins

Notizie Calabria

Rossano (CS) 16/3 - Iniziativa pubblica "Acqua per tutti"

Dirittoacqua Lisa Gelli-4 defIl comitato Acqua per tutti Rossano sarà uno degli interlocutori scelti dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua per presentare il documentario inchiesta sulla situazione italiana prodotto dopo un lungo lavoro di ricerca giornalistica su tutti i territori nazionali.

Attachments:
Download this file (Locandina_iniziativa_Rossano_16-3-19.jpg)Scarica la locandina[ ]61 kB

Leggi tutto...

Catanzaro 15/2 - Assemblea pubblica sui beni comuni

acqua pubblica chiaro lungoVenerdì 15 Febbraio alle ore 18:00 a Catanzaro (Discesa Piazza Nuova) si terrà un'assemblea pubblica con lo scopo di avviare in città un percorso di mobilitazione sul tema dei beni comuni.

Leggi tutto...

Presadiretta: una puntata ambigua e piena di luoghi comuni

Presa direttaPuntata vergognosa quella di PRESADIRETTA andata in onda ieri sera su Rai3, con una pubblicità – neanche tanto subdola – a Incarnato Commissario della Sorical SpA, al Presidente della Giunta Regionale calabrese Mario Oliverio, a Carlo Tansi Capo della Protezione civile calabrese, alla multinazionale A2A e alle fabbriche che imbottigliano acqua minerale in Calabria, alcune delle quali in odore di ‘ndrangheta e che non possono certamente vantare virtuosismi di alcun genere.

Leggi tutto...

Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica - Anche Oliverio per l'acqua pubblica? Attendiamo i fatti!

Banner campagna Stop SoricalAccogliamo con piacere le esternazioni del Presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio circa il suo impegno per la gestione pubblica dell’acqua. Proprio ieri, infatti, Oliverio ha affermato con forza che: “Sulla gestione pubblica del servizio idrico calabrese non ho avuto alcuna esitazione ad essere un promotore e tra i più attivi sostenitori del referendum contro la privatizzazione” e ancora “L’impegno per la gestione pubblica ho voluto fosse, inoltre una priorità del programma su cui alle elezioni ho registrato la fiducia dei calabresi per governare la Regione”.

Leggi tutto...

Il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica replica al Pres. della Provincia di Cosenza

Comitato calabrese 1Neanche si è fatto in tempo a costituire l’assemblea dei sindaci dell’Autorità Idrica Calabrese che già cade il velo sulle reali intenzioni della classe politica calabrese, ed in particolare della parte politica che monopolizza la neoeletta assemblea.

Leggi tutto...

Calabria - Il Forum dell'Acqua si costituirà parte civile

banner campagna SoricalIl Comitato Lametino Acqua Pubblica, realtà cittadina aderente al Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, si costituirà parte civile qualora gli avvisi di garanzia, ricevuti dalla dirigenza Sorical si dovessero tramutare in un rinvio a giudizio. È quanto deciso nella partecipata tappa regionale della Carovana Nazionale dell’Acquatenutasi lo scorso 3 febbraio a Lamezia Terme.

Leggi tutto...

Lamezia Terme 3/2 - Assemblea pubblica "Riaffermiamo la centralità dei territori. Lotte in difesa del territorio, beni comuni e diritto alla salute"

Banner assemblea Lamezia Terme 3-2-18 bassa risolSabato 03 febbraio (Palazzo Panariti – ore 18:00) il 2° appuntamento della quarta edizione della rassegna resistente di Casarossa40 avrà come ospiti Vincenzo MILIUCCI e Graziella BASTELLI insieme ai quali faremo il punto sulle lotte in difesa del territorio, sui beni comuni e per il diritto alla salute.

Attachments:
Download this file (Locandina_assemblea_Lamezia_Terme_3-2-18.jpg)Scarica la locandina[ ]1149 kB

Leggi tutto...

Lamezia Terme 2/12 - Incontro pubblico "Riprendiamoci l'acqua. Per un nuovo modlelo pubblico e partecipato"

Locandina assemblea pubblica Lamezia Terme 2-12-17Sabato 2 dicembrem alle ore 17:30 presso  C.so Nicotera (area pedonale) il Comitato Lametino Acqua Pubblica promuove l'incontro pubblico ""Riprendiamoci l'acqua. Per un nuovo modlelo pubblico e partecipato".

Attachments:
Download this file (Locandina_assemblea_pubblica_Lamezia_Terme_2-12-17.jpg)Scarica la locandina[ ]93 kB

Leggi tutto...

Coordinamento calabrese Acqua Pubblica: solidarietà e vicinanza a Mimmo Lucano

Comitato calabreseIl Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri" esprime la propria solidarietà e vicinanza al sindaco di Riace Mimmo Lucano.

Leggi tutto...

Alaco - Ma quant'è buona quell'acqua (che nessuno beve)

Acqua AlacoLe scene di giubilo, dal tardo pomeriggio di ieri, si stanno replicando in ogni paese del Vibonese. Nelle Serre, in particolare, dal momento in cui il Ministero delle Infrastrutture ha fornito prezioso fiato alle trombe della Sorical, è difficile contenere la gioia dei cittadini che non si aspettavano, immersi nell'ozio estivo, di ricevere un tale dono per Ferragosto. Pare che la Prefettura di Vibo abbia già convocato una riunione straordinaria del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica: c'è da coordinare l'azione di polizia e carabinieri e fronteggiare l'eccessivo entusiasmo che si sta ormai riversando in ogni strada della provincia. Serresi e vibonesi stentano a crederci, ma adesso è successo davvero: è arrivato il collaudo definitivo della diga dell'Alaco. Da mercoledì 16 agosto la vita degli abitanti di 88 Comuni calabresi, tra Vibonese e Catanzarese, non sarà più la stessa. Finalmente acqua cristallina e inodore per tutti, niente più lamentele, basta con le pastoie burocratiche e con le ingerenze indebite della magistratura e di qualche “comitatino” di scalmanati.

Leggi tutto...

Calabria - L'11 MARZO parte la campagna STOP SORICAL

Banner campagna Stop Sorical

#BastaSorical, #BastaSPA, #Pubblico&Partecipato – Sono queste le tre parole d’ordine di questa nuova campagna che come Coordinamento calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” ci apprestiamo a lanciare, a partire da una conferenza stampa che si terrà simbolicamente davanti alla sede della Sorical, Viale Europa 35 a Catanzaro Lido, sabato 11 marzo alle ore 11:00.

Leggi tutto...

Acqua fetida e vietata dal 2014, i nicoteresi protestano nel dipartimento di prevenzione

Comitato calabreseSe qualcuno li aveva dati per vinti, si dovrà ricredere e fortemente anche, perché la lotta non è mai finita, e questa mattina si è rinvigorita tra strade principali di Vibo Valentia. Il Comitato “14 luglio” nato per volontà di tanti nicoteresi sfiniti dalla vista e dall’odore di un’acqua puzzolente e marrone, divenuta una costante per i rubinetti delle case, si stanno rifacendo sentire con slogan e striscioni con cui sono arrivati questa mattina per protestare soprattutto dinnanzi al Dipartimento di prevenzione.

Leggi tutto...

Comitato Lametino Acqua Pubblica - Perché si continua ad ignorare la volontà popolare?

Comitato lametinoProviamo a rispondere con calma alle affermazioni contenute nella recente relazione sullo stato del servizio idrico pubblicato, con una nota stampa, dai vertici della Multiservizi.

Leggi tutto...

Comitato Lametino Acqua Pubblica - Multiservizi, chi sono i responsabili e qual è la via d’uscita

Comitato lametinoI vertici della Lamezia Multiservizi S.p.A. con una nota stampa dello scorso mercoledì 7 dicembre comunicano ai cittadini lametini che in città si sono verificati una serie di disservizi idrici causati dalla diminuzione della portata dell’acqua da parte della Sorical, società che gestisce le risorse idriche in Calabria, a fronte delle morosità della Lamezia Multiservizi.

Leggi tutto...

Vibo Valentia: Sindaco e Assessore all'Ambiente dichiarano che l'acqua non è potabile

Gazzetta del Sud 20-10-16L'Assessore all'Ambiente di Vibo Valentia dichiara che l'acqua non è potabile e sostiene che il Comune si è attivato per reperire fonti alternative al bacino dei veleni Alaco. Il sindaco ha dichiarato pubblicamente che l'acqua non è potabile sabato 8 ottobre 2016 in occasione di un incontro con la cittadinanza in presenza del procuratore capo di Vibo Valentia, titolare delle inchieste Acqua Sporca e Acqua Sporca 2. 

Leggi tutto...

Calabria - Finalmente inizia l'iter legislativo della legge d'iniziativa popolare regionale per l'acqua

 calabria logo campagnaDopo tre anni si è avviata la discussione, nella IV Commissione del Consiglio Regionale, sulla proposta di legge d’iniziativa popolare per una gestione pubblica e partecipata del servizio idrico calabrese.

Leggi tutto...

Falerna (CZ) - Il Comitato "Acqua bene comune" presenta delibera di iniziativa popolare

Locandina comitato Falerna acqua-bene-comuneL’acqua, elemento essenziale e metafora della vita, rappresenta un diritto fondamentale universale. Sulla scia dei referendum del 2011, in Italia si è radicata e sviluppata una nuova coscienza civile. Il Comitato spontaneo “Falerna – Acqua bene comune” si colloca in questo solco

Leggi tutto...

Rende e Castrolibero: quale futuro per l'acqua?

Coordinamento calabreseSaracena, Cosenza e Rende sono le località calabresi toccate dal tour dell’Acqua Pubblica. Guidati dal Sindaco di Saracena, il primo comune d’Italia a ripubblicizzare la gestione dell’oro blu, scopriamo il progetto che in oltre vent’anni ha permesso di costruire tutte le infrastrutture utili per garantire il controllo del Comune su tutte le fasi del ciclo idrico: captazione, adduzione, distribuzione e depurazione.

Leggi tutto...

Rende (CS) 27/5 - Quale futuro per la gestione dell'acqua nell'area urbana?

Coordinamento calabreseVenerdì 27 Maggio si tornerà a discutere di Acqua Bene Comune nell'area urbana. Alle 16:30 presso il MOCI (Via Popilia, Cosenza), il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri" terrà una conferenza stampa per rilanciare la ripubblicizzazione del servizio idrico in regione tramite la proposta di legge di iniziativa popolare "Tutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua" presentata nel lontano 2013 con più di 11 mila firme.

Leggi tutto...

Calabria - Ennesimo bluff la legge sull'acqua approvata in Giunta

Comitato calabrese 1Con deliberazione n. 126 nella seduta del 15 aprile 2016 la Giunta Regionale ha approvato la proposta di legge contenente disposizioni per l’organizzazione del servizio idrico integrato.

Malgrado i proclami pubblici che hanno accompagnato – prima e dopo – la proposta, il disegno politico alla base della delibera n°126/2016 non cancella i dubbi ed i timori che il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica ha sollevato ed esternato sin dalla prima proposta regionale avanzata dalla precedente Giunta e sul cui solco quella attuale sembra muoversi in piena continuità.

Nel disegno normativo attuale come in quello precedente, le parole d’ordine sono rimaste inalterate: “interesse pubblico” o “società interamente pubblica” (fermo restando quanto stabilito però nel TU ambientale), che ostentano un finto riconoscimento del dettato referendario del 2011.

Come Coordinamento Regionale non ci stancheremo mai di evidenziare che una società per azioni, se pur interamente pubblica, rimane pur sempre una società afferente alla sfera del diritto privato; una S.p.A. è una società il cui operato aziendale viene determinato dall’alto di un Consiglio di Amministrazione che ha, per sua intima natura, il solo onere di operare nel mercato finanziario e perseguire il massimo profitto che, ironia della sorte, è generato dai clienti ossia da tutti i cittadini calabresi.

Come Coordinamento abbiamo sempre ribadito la necessità di una gestione partecipata da realizzarsi attraverso l’istituzione di un’azienda speciale di diritto pubblico, un ente strumentale della Regione che, non avendo come scopo ultimo il profitto ma il pareggio di bilancio, permetterebbe un maggiore controllo da parte degli organismi democratici.

Ancora nella legge approvata in Giunta non appare chiaro come venga garantito il necessario controllo a tutela degli utenti (e dei lavoratori aggiungiamo noi) e i compiti del “Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse” appaionoveramente insufficiente proprio perché mero organo consultivo senza quindi reali poteri di controllo e di programmazione.

Riteniamo infatti che sia fondamentale la partecipazione popolare diretta e dal basso, come momento amministrativo, politico e sociale di controllo e di indirizzo delle scelte aziendali e non quindi solo intesa come un banale passaggio consultivo che accontenti i “portatori di interessi”.

 E’ sotto gli occhi di tutti infatti, anche degli esponenti dell’attuale classe politica regionale, quelli che sono stati e continuano ad essere i danni nefasti della scellerata gestione Sorical il cui socio privato, la Veolia, ha diretto l’azione aziendale verso un modello di mercato i cui frutti milionari illeciti hanno preso il largo verso altri lidi più sicuri.

Ancora una volta saranno i cittadini Calabresi e le amministrazioni comunali a dover pagare i danni di una politica miope e lontana anni luce dalle reali esigenze dei calabresi perché ciò che ci sta prospettando la Giunta Oliverio non si discosta di molto, a nostro avviso, dalla scorsa stagione gestionale Sorical caratterizzata da tariffe illegittime, continue vicende giudiziari, scarsi investimenti e debiti milionarie.

La nostra legge regionale di iniziativa popolare invece ha come ossatura legislativa il paradigma della partecipazione dei cittadini e dei lavoratori del servizio idrico, intesa come reale potere nella pianificazione, programmazione, gestione e controllo della nuova azienda.

La nostra proposta infine riorganizza gli ambiti in base ai bacini idrografici ed alle infrastrutture esistenti, (nella nuova ritroviamo l’assurdità dell’ATO UNICO o dei grandi Ato territoriali), ed istituisce il quantitativo minimo vitale da garantire a ogni cittadino individuato in 50 litri a persona, principio suggellato nel Contratto mondiale sull’Acqua e confermato dal Parlamento Europeo con la sua risoluzione dell’8 settembre 2015 in cui ha ribadito che l’acqua è un diritto inalienabile. Neanche di questo elementare principio vi è traccia nella proposta della Regione.

Anche questa, quindi, ci sembra una ulteriore occasione mancata per dare un seguito concreto alla volontà popolare che, cinque anni fa, si oppose ai disegni privatistici su acqua e servizi pubblici. L’attuale Giunta infatti, come quella passata, continua ad ignorare la nostra legge di iniziativa popolare depositata nel luglio del 2013 e supportata da 11mila firme, nonostante – ci piace ricordarlo – il Presidente Oliverio risulti tra i firmatari dell’iniziativa popolare.

Oggi più che mai, si scrive acqua, si legge democrazia!

19 Maggio 2016.

Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri"

Acqua pubblica in Calabria - Rende e Castrolibero si mobilitano

Acqua non si vendeCosa si nasconde dietro la nuova “Acque Potabili Srl”?

Quanto sta accadendo nella gestione del servizio idrico a Castrolibero e Rende è una storia complicata e un po’ misteriosa

Leggi tutto...

Calabria, 25 e 26 Gennaio - Due iniziative per l'acqua pubblica

Locandina iniziative pubbliche 2526-1-16Partecipate ed interessanti le due assemblee pubbliche organizzate dal Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” il 25 e il 26 gennaio

Leggi tutto...

Comitato Lametino, sulla Multiservizi il solito carosello politico

logo comitato lametinoAbbiamo assistito, negli ultimi giorni di fine anno, all’ennesimo carosello politico che ha visto alternarsi destra e sinistra sul futuro della Lamezia Multiservizi SpA, sulle sue responsabilità amministrative, sui suoi ritardi circa l’applicazione dell’esito referendario. Proviamo a mettere ordine sullo stato della lotta per la ripubblicizzazione del Servizio Idrico Integrato in città e nel resto della Regione.

Leggi tutto...

Calabria - Riprendere la discussione della legge di iniziativa popolare

Logo raccolta firme CalabriaIl coordinamento calabrese ha scritto al Presidente della IV Commissione della Regione Calabria per stimolare la ripresa della discussione della proposta di legge di iniziativa popolare sull'acqua pubblica. Di seguito il testo della lettera.

Leggi tutto...

Saracena (CS) - Cittadella assediata

Fontana saracenaA Saracena il sindaco, sostenuto da cittadini e comitati, sta resistendo al commissario, per non consegnare l'acqua alla gestione privata. Sabato 17, nel corso di un convegno, in tanti sono andati a portare il proprio sostegno a questa battaglia. Di seguito il comunicato diffuso dal Comune 

Leggi tutto...

Cotronei (KR) - Democrazia "irrituale"

soakroA Cotronei (KR) prosegue la battaglia contro la Soakro SpA e per far fuoriuscire il comune da un carrozzone privato in fallimento.

E' stata trasmessa al Comune una Delibera di iniziativa Popolare sostenuta da oltre 500 firme, respinta dall'Amministrazione in quanto considerata "irrituale".

Di seguito si pubblica la risposta di Cotronei Informa e del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.

Attachments:
Download this file (Risposta raccolta firme.pdf)Risposta dell\'Amministrazione comunale[ ]1035 kB

Leggi tutto...

L'AEEGSI punisce l'azienda speciale pubblica di Saracena

SaracenaÈ l’unico Comune in Italia dove l’intero Servizio Idrico Integrato è veramente pubblica.

Leggi tutto...

Cosenza 12/6 – E l'acqua scorre!

Facciamo il punto sui percorsi di ripubblicizzazione in Italia e in Calabria con Maurizio Montalto, Presidente ABC Napoli. Ore 17.00 in Piazza XI settembre.

Leggi tutto...

Saracena (CS) 8/6 - Presidio in Prefettura

locandina 8 giugno 2015A Saracena l’acqua e’ pubblica e costa meno. Ma il governo non gradisce

Iniziativa Promossa dall’Amministrazione Comunale di Saracena e dal Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”

Leggi tutto...

Calabria a rischio commissariamento - Si approvi la legge di inziativa popolare!

Il Presidente Oliverio firma la nostra proposta di leggeL'appello dei Comitati: Il Presidente Oliverio ha firmato la nostra legge, ora la approvi per sventare l'Ato unico! L’8 e il 12 giugno due iniziative a Cosenza

 

 

Leggi tutto...

26/05 Lamezia Terme - Dibattito pubblico "Nuovo municipalismo e riappropriazione dei beni comuni"

Locandina Lamezia Terme 26-5-15Gli enti locali di prossimità sono diventati uno dei luoghi fondamentali di precipitazione della crisi e dello scontro sociale.

Attachments:
Download this file (Locandina_Lamezia_Terme_26-5-15.jpg)Scarica la locandina[ ]315 kB

Leggi tutto...

Lamezia - Formalizzato il tavolo tecnico per l’acqua!

Acqua pubblicaDopo la giunta anche il consiglio comunale riconosce il lavoro del tavolo tecnico per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato voluto dal comitato.

Leggi tutto...

Crotone - Basta con le riduzioni delle forniture idriche!

soakroL’incontro di ieri in Prefettura a Crotone, tra i delegati di Soakro e Sorical, si è concluso con il solito gioco delle parti. Come prevedibile la Sorical SpA, che nei giorni scorsi ha ridotto la portata a molte comunità facendosi beffe dell'allarme igienico-sanitario ribadito dallo stesso Prefetto di Crotone, ha dovuto ripristinare la fornitura idrica.

Leggi tutto...

27/2, Cotreonei (KR) - Assemblea pubblica "Fuori da Soakro"

soakroVenerdì 27 febbraio si è tenuta, nella Sala delle Conferenze di Cotronei, un’assemblea pubblica denominata “Fuori da Soakro”,

Attachments:
Download this file (2015.02.27 Assemblea Cotronei.jpg)Scarica la locandina[ ]38 kB

Leggi tutto...

Vibo Valentia - Richiesta al Prefetto

Vibo Valentia -16/2/2015. a S.E. dott. Giovanni Bruno - Prefetto di Vibo Valentia

- Gent.mo dott. Michele LaRobina – Uff. Protezione Civile
- dott. Carnovale - SIAN – ASP Vibo Valentia
- dott. Cesare Pasqua – Dipartimento Prevenzione ASP
- al Sindaco di Vibo Valentia – Autorità Sanitaria Locale

Leggi tutto...

ALACO - ACQUA SPORCA E AMNESIE FACILI

ALACO MANIFESTAZIONEOgni volta è così. Scoppia l’ennesima bomba: nuove indagini, nuovi indagati, numerose richieste di rinvio a giudizio e poi, già dal giorno dopo, tutto tace. L’Alaco torna sempre, ma per poche ore, protagonista indiscusso delle colonne impastate d’inchiostro dei giornali.

A Cotronei (KR) rubinetti a secco

distacco acquaIn pieno inverno la Soakro lascia a secco la popolazione di Cotronei e le località turistiche di Trepidò. Incomprensibili le motivazioni. Ingiustificabili i comportamenti. Diciamo BASTA!

Attachments:
Download this file (2-FUORI DA SOAKRO.doc)2-FUORI DA SOAKRO.doc[Leggi il report]27 kB

Leggi tutto...

Calabria - dopo un anno nulla è cambiato sul fronte acqua!

calabria logo campagnaL’8 gennaio del 2014 i comitati e le associazioni calabresi che avevano promosso la legge di iniziativa popolare per un nuovo modello gestionale del Servizio Idrico Integrato nella nostra regione, salutavano con favore l’apertura del Consiglio regionale rispetto alla discussione della stessa proposta legislativa.

Leggi tutto...

Lamezia 20/12 - Presidio

banner-20-dicembreSalviamo la Lamezia Mutiservizi!

Cso G. Nicotera, ore 17.30.

Contro i ladri di democrazia riprendiamoci il futuro! Subito un Consiglio Comunale Aperto!

Leggi tutto...

Coordinamento calabrese "Bruno Arcuri", nessun accordo sul nostro Bene Comune, l’Acqua!

NoAlaco-NoSoricalComunicato stampa

In questi giorni i media calabresi hanno dato ampio spazio alla notizia dello “storico accordo” raggiunto dalla So.Ri.Cal. S.p.A., società affidataria della gestione degli acquedotti calabresi. I toni trionfalistici che hanno accompagnato questo “evento” necessitano una risposta da parte nostra: un tentativo di mettere i puntini sulle i in un campo, quella della gestione dell’acqua nella nostra regione, dove troppi e troppo spesso dimenticano facilmente.

Leggi tutto...

Il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “B. Arcuri” al fianco del Comune di Borgia contro le angherie dei privati

Coordinamento_calabreseIl Governo Renzi al fianco dei privati nella svendita dei beni comuni

Il Bruno Arcuri al fianco del Comune di Borgia contro le angherie dei privati

Ad ormai più di tre anni dalla vittoria referendaria sull’acqua si continuano a porre in atto grandi manovre per impedire che sia dato seguito alla volontà popolare. Da ultimo, il decreto cosiddetto “Sblocca Italia” del governo Renzi modifica profondamente la disciplina riguardante la gestione del bene acqua arrivando ad imporre un unico gestore in ciascun ambito territoriale e individuando, sostanzialmente, nelle grandi aziende e multiutilities, di cui diverse già quotate in borsa, i poli aggregativi. Ciò si configura come un primo passaggio propedeutico alla piena realizzazione del piano di privatizzazione e finanziarizzazione dell'acqua e dei beni comuni che il Governo sembra voler definire compiutamente con la Legge di Stabilità.

Leggi tutto...

Lamezia Terme: giu' le mani dalla Multiservizi

Salviamo_Multiservizi_Lamezia-TermeUn'unica soluzione: ripubblicizzazione partecipata!
 
Abbiamo assistito, durante tutti il periodo estivo, ad una serie di attacchi rivolti alla SpA lametina con il chiaro intento di aprire la strada a qualche “nostrano” soggetto privato, come soluzione alla presunta crisi aziendale.
La classe politica cittadina - ed un fantomatico Centro Studi probabilmente ad essa riconducibile - si è dilettata a sviscerare i dati relativi alla Multiservizi contenuti nel “Rapporto sulle società partecipate degli Enti Locali”. Quest’ultimo documento, è inutile ricordarlo, ha come obbiettivo dichiarato quello di distruggere ciò che resta dei servizi pubblici locali, proponendo la riduzione delle partecipate da 8000 a 1000, tutto quanto in linea con quanto contenuto nel testo del decreto "Sblocca Italia", pubblicato venerdì scorso dal Governo Renzi.

Leggi tutto...

Debito Multiservizi – Sorical: bisognava andare fino in fondo!

SoricalPerché fare un accordo prima della sentenza del Tar che avrebbe condannato la Sorical?

Abbiamo appreso dalla stampa locale del recente accordo di regolazione del debito siglato tra la SO.RI.CAL. S.p.A. e la LAMEZIA MULTISERVIZI S.p.A. poco prima della sentenza del TAR, al quale si era rivolta la MULTISERVIZI per vedersi riconosciuto il rimborso di ingenti somme, indebitamente richieste dalla Sorical attraverso l’applicazione di tariffe illegittime. Esborso illegittimo a cui sono stati sottoposti tutti i comuni-utenti della regione Calabria.

Leggi tutto...

Reggio Calabria 21/07, comitati e precari in presidio alla Regione

Decidiamonoi-10-07-2014Lunedì 21 luglio i comitati ambientalisti e i precari Lsu-Lpu presidieranno insieme Palazzo Campanella Un Consiglio regionale decaduto, a seguito delle famose dimissioni del Presidente Scopelliti successive alla condanna in primo grado per il caso Fallara, continua in maniera spudorata ed arrogante le sue attività, riunendosi e legiferando come se nulla fosse. Certo la giustificazione è data dalla necessità di dover assolvere agli atti indifferibili e urgenti, pena ulteriori danni per i calabresi: ma chi è che stabilisce quali siano gli atti veramente indifferibili e urgenti?

Leggi tutto...

Vibo Valentia, acqua imbevibile e muri di gomma istituzionali

acqua_sporcaMercoledì pomeriggio, 9/7/2014, presso gli uffici dell'Arpacal-Vibo, si è svolto l'incontro con la dirigente, dott.ssa Angela Diano, a cui abbiamo sottoposto la nostra petizione, costituita da più di cinquecento inequivocabili segnalazioni dei consumatori, circa la pessima qualità dell'acqua, tuttora spregiudicatamente distribuita come se fosse realmente potabile dal Comune di Vibo Valentia, con la complicità di Asp e Arpacal.

Leggi tutto...

I coordinamenti regionali calabrese e laziale al tavolo tecnico con il Ministro Lanzetta

acqua_pubblica_arcuriLo scorso martedì 8 luglio il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” ha incontrato il ministro Maria Carmela LANZETTA presso la sede romana del Ministero degli Affari regionali.
L’incontro, cui hanno partecipato rappresentanti del Forum Nazionale dei Movimenti per l’Acqua e del Coordinamento Acqua Pubblica laziale, era stato concordato dopo le polemiche scaturite in seguito all’impugnazione, da parte del Governo nazionale, della legge di iniziativa popolare sulla gestione pubblica del Servizio Idrico recentemente approvata dalla regione Lazio.

Leggi tutto...

Vibo, Alaco ancora sotto esame

vibo_acqua_potabile500 segnalazioni da parte dei cittadini


A Vibo l'acqua dell'Alaco è ancora sotto esame


Per le Istituzioni l'acqua è potabile, mentre i cittadini denunciano ancora  gravi problemi

Alaco, continua la raccolta firme per l'acqua potabile

alaco_009Vibo Valentia

PETIZIONE ONLINE PER L'ACQUA POTABILE

Chiesta l'attivazione di fontane pubbliche con acqua potabile e il riconoscimento della non potabilità per l'ALACO.

 

Sdegno per la decisione del Governo

acqua-bene-comune_calabria
Dalla Calabria indignazione per la decisione del Governo di impugnare la leggere regionale del Lazio sull'Acqua

 

Il Coordinamento Acqua Pubblica Calabrese 'Bruno Arcuri accoglie con sdegno la decisione del Governo Renzi di impugnare la legge regionale del Lazio, “Tutela, governo e gestione pubblica delle acque”.

"Da calabresi ci fa ancor più rabbia leggere che a proporre questa deliberazione sia stata la “nostra” Maria Carmela Lanzetta. Noi quel testo di legge lo conosciamo bene, visto che è molto simile a quello da noi proposto e sottoscritto da 12mila cittadini calabresi, e che ancora aspetta di essere discusso in Consiglio regionale, ed è un testo di legge che contrasta con una sola cosa: gli interessi dei privati nelle gestione dell’acqua".

Il link al blog del coordinamento

Il coordinamento Calabrese chiede chiarimenti al Comune di Borgia

calabria_logo_campagnaComunicato Stampa

RICORSO CONTRO LE TARIFFE SORICAL: Il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri" esprime preoccupazione sulla decisione di revoca dell'avvocato Gullì, da anni impegnato con i comitati locali.

Reportage su ALACO a Servizio Pubblico

“LABBICI” di Angelo De Luca (FONTE: www.ilvizzarro.it)

Servizio Pubblico, il programma in onda su La7, diretto da Michele Santoro, ha lanciato la terza edizione del premio per videoreporter emergenti, Generazione Reporter.

L’obiettivo, come per le precedenti edizioni, è quello di promuovere e valorizzare talenti emergenti nell’ambito del giornalismo di inchiesta. In palio quest’anno un contratto di lavoro della durata di 6 mesi con la redazione di Servizio Pubblico e la pubblicazione del video sui siti serviziopubblico.it e ilfattoquotidiano.it., nonché la messa in onda durante una puntata della trasmissione Anno Uno, ideata da Santoro e condotta da Giulia Innocenti proprio su La7.

Leggi tutto...

Alaco, una miscela di veleni

calabria_presidioAlaco, i principali giornali della Calabria riportano le notizie sulla grave situazione ambientale e la decisione del Comitato locale di costituirsi parte civile

Scarica la rassegna stampa del 18 aprile 2014

Scarica la rassegna stampa del 14 aprile 2014

Scarica la rassegna stampa del 11 aprile 2014

Scarica la rassegna stampa del 10 aprile 2014

 

Leggi tutto...

Sequestro Alaco, il comitato Pro Serre si costituisce parte civile

calabria_2

Il Comitato civico si attiva nei territori dei comuni serviti da Alaco per l'interruzione del pagamento delle bollette

Oltre a costituirsi parte civile, il Comitato Pro Serre continuerà la lotta per interrompere il pagamento delle bollette inviate ai cittadini e  per sviluppare l'alternativa al sistema Alaco. Recupero delle sorgenti e dei pozzi comunali e rilancio di un piano di ripubblicizzazione delle risorse idriche. Questi gli obiettivi principali, in modo da concretizzare la linea politica contenuta nella proposta di legge regionale di iniziativa popolare "Acqua bene comune Calabria - Tutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell'acqua" già sottoscritta da decine di migliaia di cittadini calabresi.

Collegati all'articolo de "il Vizzarro.it" 8 aprile 2014

 

Alaco, chiuse le indagini dell'inchiesta sull'acqua non potabile

alaco_009

VIBO VALENTIA - La Procura ha chiuso le indagini per 36 persone coinvolte nell'inchiesta sull'acqua non potabile dell'invaso Alaco.

Gli indagati sono accusati di avvelenamento colposo di acque, inadempimento di contratti di pubbliche forniture, omissione in atti d'ufficio e interruzione di un servizio di pubblica utilità. I carabinieri del Nas ed il Corpo forestale hanno notificato gli avvisi. Restano sequestrati l'invaso dell'Alaco e l'impianto di potabilizzazione.

Scarica la rassegna stampa

 

Lamezia Terme 16/04, presentazione "Libro Bianco sulla gestione degli acquedotti calabresi"

locandina-LIBRO-BIANCO-16.04.2014_webIl 16 aprile 2014 alle ore 18.00 presso l'Aula Magna Parco Peppino Impastato, Via Roberto Il Guiscardo, Lamezia Terme il Coordinamento calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri" è stato presentato il "Libro Bianco sulla gestione degli acquedotti". L'evento aveva l'obiettivo di rilanciare la Legge regionale di iniziativa popolare per la gestione pubblica e partecipata dell'acqua.

Leggi tutto...

Vibo Valentia, conclusa la raccolta firme per l'esposto sull'acqua sporca

Qualit_acquaSabato 29 Marzo 2014 si è conclusa la raccolta firme per la qualità dell'acqua organizzata in collaborazione con il meet-up cinque stelle vibonese. Circa 800 cittadini hanno firmato l'esposto allegato, chiedendo che si tuteli la qualità dell'acqua pubblica vibonese e che venga punito.

A riguardo è stato chiesto un incontro al Procuratore Spagnuolo, titolare dell'inchiesta "Acqua Sporca" per consegnare esposto e firme direttamente nelle sue mani. Si attende a breve la risposta.

Nel Lazio vincono l’Acqua Pubblica e la Partecipazione. Adesso tocca alla Calabria

calabria_logo_campagnaComunicato stampa

Lunedì 17 marzo è stata approvata all’unanimità dal Consiglio regionale del Lazio la proposta di Legge di iniziativa popolare per la gestione pubblica e partecipata del servizio idrico, promossa dal Coordinamento Acqua Pubblica laziale.

Leggi tutto...

Calabria, Sui rifiuti comitati e territori non ci stanno e rilanciano

acqua-rifiuti1Ci siamo riuniti a Lamezia Terme come uomini e donne calabresi, cittadini attivi – facenti parte di comitati ed associazioni di tutto il territorio calabrese – che non si rassegnano a vedere distrutti i loro territori, devastato il loro ambiente ed i loro Beni Comuni e messa a rischio la loro salute per una pericolosa (mal)gestione dei rifiuti, causata in tanti anni da una politica regionale “superficiale e collusa” e caratterizzata da “una cultura mafiosa”.

Leggi tutto...

Cosenza - Un passo avanti per l'acqua pubblica!

calabria_presidioCosenza: Finalmente un passo avanti!

Dopo varie sedute il Consiglio Comunale del capoluogo Bruzio ha approvato all'unanimità la delibera a sostegno della legge regionale di iniziativa popolare sull'acqua.

Alla fine di un lungo processo, ben tre sedute e un passaggio in commissione, il Consiglio Comunale di Cosenza ha approvato all'unanimità la delibera a sostegno della proposta di legge regionale di iniziativa popolare sull'acqua sottoscritta da oltre undicimila cittadini calabresi e che mira a superare la gestione disastrosa da parte della Sorical ed a costruire una nuova gestione pubblica e partecipata dell'acqua.

Leggi tutto...

Vibo Valentia - Il sindaco dichiara in TV la non potabilità

acqua-violaIl Sindaco di Vibo Valentia a Striscia la Notizia dichiara la non-potabilità dell'acqua pubblica Sorical.

Ieri sera è andato in onda il servizio di striscia la notizia sull'acqua tossica vibonese, molto cliccato successivamente anche sul sito web del programma (Guarda il video)
Dopo qualche attesa ecco finalmente comparire il Sindaco Nicola D'Agostino.
Un Sindaco a cui in migliaia, abbiamo sempre chiesto, ufficialmente e finora inutilmente, per anni, di mettersi dalla parte dei cittadini uscendo dalla schiera di coloro che hanno contribuito ad aggiungere al danno, che è quello di non averci mai fornito acqua potabile, la beffa di vederla assurdamente e illegalmente certificata come tale dalle “istituzioni preposte”, tra cui figura lui stesso in persona. Che sia questa la volta buona?

Leggi tutto...

Legge sull'acqua in Calabria - Prima audizione in commissione ambiente

calabria_logo_campagnaREPORT PRIMA AUDIZIONE IV COMMISSIONE AMBIENTE

Ieri alle ore 16:00 nella sede del consiglio regionale si sono aperte le audizioni in IV Commissione per la discussione della nostra proposta di legge regionale di iniziativa popolare avente ad oggetto “Tutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua”.

Leggi tutto...

Discarica di Battaglina - Querele agli attivisti

manifestazioneVOI NON POTETE FERMARE IL VENTO GLI FATE SOLO PERDERE TEMPO


Esprimiamo piena ed incondizionata solidarietà e complicità alle militanti ed ai militanti del comitato No Discarica Battaglina raggiunti l’altro ieri da una infondata querela da parte della Sirim Srl.

Rispediamo al mittente tutte le assurde accuse della Sirim Srl ora cosciente di avere contro non il solito gruppo di “ambientalisti facinorosi” ma una intera popolazione che ha riversato, lo scorso 9 gennaio, la propria rabbia per le strade di Borgia in un imponente corteo cittadino e che con ostinazione e coraggio presidia da diverse settimane l’ingresso alla discarica.

Leggi tutto...

Il Comune di Cosenza ha deciso di non sostenere la legge regionale di iniziativa popolare per l'acqua pubblica

Coordinamento_calabrese

Comunicato stampa
Anche l’ultima seduta del Consiglio Comunale di Cosenza non ha approvato la delibera di adesione alla proposta di legge regionale di iniziativa popolare sottoscritta da oltre undicimila cittadini calabresi che punta ad una gestione pubblica e partecipata dell’acqua dopo i disastri compiuti dalla Sorical.

Leggi tutto...

Arrestati i vertici della Daneco: avevamo ragione!

benicomuni3Ora blocchiamo l’ampliamento della discarica di Pianopoli e si revochi la concessione dell’impianto di Lamezia Terme

 

E’ proprio di queste giorni la notizia degli arresti ‐ nell’ambito dell’inchiesta “Black Smoke” sulle attività di mancata bonifica dell’ex Sisas di Pioltello‐Rodano (MI) – di sei persone tra le quali Francesco Colucci, presidente del gruppo Unendo SpA, l’holding a capo della bonifica tramite la Daneco Impianti, e Bernardino Filipponi, amministratore unico di quest’ultima. La stessa Daneco che gestisce la discarica di Pianopoli e l’impianto di lavorazione e selezione situato nell’area industriale di Lamezia Terme.

Leggi tutto...

Lamezia - No alla discarica di Battaglina

RifiutiIl Comitato Lametino per l’Acqua Pubblica sostiene la lotta dei cittadini contro la discarica di Battaglina

 

La scorsa domenica una delegazione del Comitato Lametino Acqua Pubblica ha partecipato al presidio in piazza nel Comune di Cortale, organizzato dal Comitato No Discarica di Battaglina.

Leggi tutto...

Reggio Calabria 08/11, iniziativa pubblica "Percorsi possibili per la gestione pubblica e partecipativa dell’acqua

calabria logo campagnaCOMUNI PER L'ACQUA PUBBLICA
istruzioni per l'uso
Iniziativa pubblica
Venerdì 8 novembre - ore 10.30
Consiglio Regionale della Calabria
Via Cardinale Portanova (RC)
Aula Giuditta Levato

Leggi tutto...

Acqua e Rifiuti: una diversa gestione dei servizi pubblici

calabria_conf_stampaNota stampa congiunta

Si è svolto a Lamezia Terme il primo incontro tra associazioni, movimenti ed amministratori calabresi con lo scopo di presentare un’alternativa alla proposta di legge di riordino del servizio di gestione rifiuti della Giunta Regionale.

L’incontro, promosso dal Coordinamento calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” e dalla Rete per la Difesa del Territorio Franco Nisticò, ha visto tra gli altri la partecipazione di rappresentanti di Italia Nostra, del WWF, della Lipu, dell’Isde Italia – Medici per l’ambiente e del Forum Ambientalista. Tra gli amministratori Mario Albino Gagliardi, sindaco di Saracena, comune pioniere nella gestione della raccolta differenziata, e referente di un gruppo di circa altri dieci primi cittadini che con lui condividono una proposta virtuosa di gestione e valorizzazione dei rifiuti solidi urbani.

Leggi tutto...

E' partita una nuova stagione politica che ci dovrà vedere uniti a difendere il futuro della Calabria

Coordinamento_calabrese

Conclusasi la pausa estiva, la politica regionale è tornata al “lavoro” riprendendo l’iter per la discussione della legge di riordino del servizio di gestione dei rifiuti: una proposta che ha già visto diverse associazioni e movimenti chiedere ed ottenere di essere auditi in Commissione consiliare per manifestare tutte le varie perplessità rispetto ai principi che sottendono il riordino e alle linee guida del nuovo piano regionale sui rifiuti.

Leggi tutto...

Lamezia Terme - Occasione mancata

Comitato_lametinoRIPUBBLICIZZAZIONE DELLA LAMEZIA MULTISERVIZI: UN’ALTRA OCCASIONE MANCATA.


Ci risiamo. Come un disco rotto, nostro malgrado, dobbiamo per l’ennesima volta registrare e denunciare l’atteggiamento della Giunta Speranza che sta dimostrando come la questione legata alla Multiservizi SpA, alla sua possibile ma ricordiamo - per i cittadini lametini che hanno detto sì al referendum - assolutamente necessaria RIPUBBLICIZZAZIONE non sia un obbiettivo fra quelli prioritari che la stessa si è data.

Leggi tutto...

Contro malaffare e corruzione, fuori l’acqua dal mercato!

Sorical

Con il referendum del 13 giugno del 2011 la maggioranza assoluta dei calabresi, così come nel resto d’Italia, ha detto in maniera inequivocabile che l’Acqua deve uscire dal mercato e che il mercato deve uscire dall’Acqua. Nessun profitto è lecito si possa realizzare con la “vendita” dell’acqua che è, ricordiamolo sempre, un Bene irrinunciabile per la nostra stessa vita.

Leggi tutto...

Gestione Sorical, una vicenda senza fine

Coordinamento_calabrese

Le notizie che apprendiamo dagli organi di stampa sulle vicende della società Sorical S.p.A. lasciano sempre più perplessi e meritano, senza dubbio, opportuni rilievi per far comprendere ai calabresi cosa sta succedendo nella gestione del nostro Bene Comune più prezioso.

La Sorical S.p.A. lascerebbe dal primo ottobre il “Mercato di salvaguardia” nel quale era stata costretta da un debito di 90 milioni di euro accumulato verso i fornitori di energia elettrica e per il quale aveva dovuto sostenere un aggravio del costo pari a 11 milioni di euro l’anno.

Leggi tutto...

A Lamezia Terme si rafforza il sostegno ad “ABC Calabria”

Comitato_calabrese       Lamezia_Terme-Stemma

Si è tenuto giovedì primo agosto, nel municipio di Lamezia Terme, un incontro tra gli esponenti locali e regionali del Coordinamento calabrese acqua pubblica “Bruno Arcuri”, il sindaco Gianni Speranza ed una nutrita rappresentanza della sua Giunta.

Il confronto, franco e proficuo, si è svolto a pochi giorni sia dalla consegna al Consiglio regionale delle undicimila firme di cittadini (di cui circa mille lametini!) raccolte a sostegno della legge regionale di iniziativa popolare per la ripubblicizzazione dei servizi idrici, che dalla seduta in cui il Consiglio Comunale di Lamezia ha deliberato di sostenere ufficialmente tale proposta di legge; tenendosi, inoltre, proprio all’indomani della partecipatissima assemblea popolare, incentrata sulla necessità di demercificare e tutelare i Beni Comuni, tenutasi all’Abbazia di Corazzo alla presenza di Alex Zanotelli.

Leggi tutto...

Lamezia Terme 16/06, "Arti per l'acqua"

Comitato_lametino

Arti per l’acqua

Bello e partecipato l’evento artistico

“L’acqua è un bene prezioso, una vita senz’acqua è come un deserto”. Il concetto è travolgente nella sua semplicità. E’ una frase che accompagna uno fra molti bellissimi disegni di bambini di 6-8 anni che ritroviamo esposto in una galleria d’arte molto particolare. E’ quella a cui hanno dato vita 16 artisti chiamati ad esprimere con la loro creatività e la loro arte i concetto di acqua come fonte di vita irrinunciabile, come diritto inalienabile di ciascuno, come bene comune da tutelare e da difendere e per cui è necessario lottare.

L’evento è inserito nel programma dei festeggiamenti che, a Lamezia come in tutte le principali città di Italia, ricordano il secondo anniversario della straordinaria vittoria referendaria con la quale 26 milioni di italiani scelsero per l'acqua pubblica e la difesa dei servizi pubblici locali e che ha rappresentato il momento conclusivo del percorso verso la ripubblicizzazione del servizio idrico avviato dal Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.

Leggi tutto...

Lamezia Terme - Arti per l'acqua

Comitato_lametino

Comunicato stampa 

ARTI PER L’ACQUA

Si avvicina la chiusura della campagna di raccolta firme, per la Proposta di Legge Regionale d’Iniziativa Popolare a tutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua.

Questa iniziativa regionale, voluta dal Coord. Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” e sostenuta da una ampia coalizione sociale, politica e sindacale, cerca di imporre nell’agenda politica regionale la ripubblicizzazione della acqua con percorsi dal basso democratici e partecipativi; un obiettivo che era stato già voluto dai cittadini italiani con il referendum del 2011, ovvero che l’acqua non può e non deve essere privatizzata.

Attachments:
Download this file (arti per l\'acqua.jpg)Scarica il volantino[ ]178 kB

Leggi tutto...

Calabria - Mobilitazione per l'acqua pubblica

banner_21

ACQUA BENE COMUNE. Il 21 DICEMBRE MOBILITAZIONE REGIONALE!

 Nonostante il referendum del 2011 “2 sì per l’Acqua Bene Comune” (27milioni di voti, 800mila dalla Calabria), ancora si cerca in tutti i modi di non rispettare la volontà popolare. Nel 2012, per aggirare l’obbligo di non trarre profitto dall’acqua, l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha deliberato un metodo tariffario “transitorio”, valido anche nella nostra regione, cui si è opposto il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua (ricorso TAR Lombardia 579/2013).

Attachments:
Download this file (flyer-A5_web.png)Scarica il volantino[ ]210 kB

Leggi tutto...

Cosenza - Presidio Regionale per la legge d'iniziativa popolare

calabria_presidioMercoledì 8 gennaio, presidio al Consiglio Regionale.

Una prima vittoria per il popolo dell’acqua:

garantito l’avvio della discussione della legge di iniziativa popolare!

È stato un presidio partecipato quello che si è tenuto oggi al Consiglio regionale della Calabria, per chiedere l’avvio della discussione della legge di iniziativa popolare, presentata nel luglio scorso, per un nuovo modello gestionale del Servizio Idrico Integrato in Calabria che rispetti l’esito dei referendum del 2011, sottraendo il bene acqua al mercato e alle logiche del profitto e affidandone la gestione a un’azienda speciale che possa erogare questo fondamentale servizio in maniera pubblica e partecipata.

Leggi tutto...

Calabria - La Regione calendarizzi la proposta di legge popolare per l'acqua pubblica

calabria_logo_campagna

Continua la mobilitazione del movimento per l’acqua pubblica in Calabria. Dopo il deposito, lo scorso luglio, di circa 11mila firme a sostegno della proposta di legge regionale di iniziativa popolare “Tutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua” e le delibere di adesione di 16 comuni calabresi, il Coordinamento Regionale ha formalmente inviato una lettera al Presidente del Consiglio Francesco Talarico e ai Consiglieri Regionali per chiedere l’avvio immediato dell’iter legislativo per l’approvazione della suddetta proposta di legge.

Leggi tutto...

Solidarietà all'Associazione "Il Brigante"

calabria_striscioneComunicato stampa

 SOLIDARIETA’ E SOSTEGNO ALL’ASSOCIAZIONE IL BRIGANTE

IL POPOLO DELL’ACQUA CONTRO IL VILE ATTO INTIMIDATORIO

 

Il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” ed il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua esprimono piena solidarietà e vicinanza ai militanti e alle militanti dell’associazione Il Brigante di Serra San Bruno (VV) per il vile messaggio intimidatorio fattogli recapitare ieri notte proprio all’ingresso della sede della storica associazione che da anni, nelle Serre Calabresi, si batte in difesa del territorio e per l’acqua pubblica.

Leggi tutto...

Vibo Valentia - Le bandiere dell'acqua "disturbano"

bandiera-acquaVibo Valentia: le bandiere pro-acqua pubblica non smettono di disturbare gli “amici degli amici”


Esiste a Vibo Valentia una piccola realtà associativa che, insieme a Libera, lotta, dal 2005 per conoscere la verità sul caso dell'acqua distribuita alla popolazione calabrese dall'aggregato di enti pubblici e privati normalmente deputati dalle leggi vigenti a garantire, ai cittadini ed alle aziende del settore agroalimentare, la fornitura quotidiana di acqua salubre e pulita per bere, cucinare, lavarsi e preparare gli alimenti destinati al consumo e alla vendita.

Leggi tutto...

Lamezia Terme - Al via il tavolo per la ripubblicizzazione

Lamezia_terme

dopo l'approvazione della delibera n° 6 del 2012, e la modifica dello statuto comunale, l'Amministrazione Comunale di Lamezia Terme ha convocato il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” e il Comitato Lametino Acqua Pubblica per la PRIMA riunione del TAVOLO TECNICO per l'istituzione dell'azienda speciale. Segue in calce la lettera di convocazione.


Crisi idrica Vibo Valentia. “Ad rivum eundem lupus et agnus venerant”

pecoralupofedroAd rivum eundem lupus et agnus venerant”, inizia così la famosa favola di Fedro nella quale il lupo sbrana l’agnello accusato di aver inquinato l’acqua, nonostante l’agnello professi la sua innocenza facendo, giustamente, notare «in che modo posso di grazia fare ciò che ti lamenti, lupo? L’acqua scorre da te alle mie labbra». Come noto le favole di Fedro conservano la loro umanità restando sempre attuali e la vicenda dell’acqua nella città di Vibo Valentia richiama fortemente quanto previsto dal favolista latino.

Leggi tutto...

Cosenza - Ancora un passo avanti

Coordinamento_calabreseComunicato stampa

Ancora un passo avanti…Gestione pubblica e partecipata dell’acqua

Dopo il TAR, anche il Consiglio di Stato dà torto alla Sorical e giudica favorevolmente le istanze del Comune di Cosenza sulla riduzione della fornitura dell’acqua in città. Diventa palese la scellerata gestione della Sorical, oggi in liquidazione, con un debito dichiarato in consiglio regionale di 385 milioni, di cui la Veolia ha sicuramente le sue responsabilità (basti pensare alla figura di Maurizio Del Re, che è stato amministratore delegato della Sorical e uomo della Veolia).

Lamezia Terme - WEEK END DI MOBILITAZIONE

NOTA STAMPA  Lamezia Terme, 21.03.2013

GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA: WEEK END DI MOBILITAZIONE

 

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua del 22 marzo, anche a Lamezia, il Comitato Lametino Acqua Pubblica organizza un week end di mobilitazione a partire dalla partecipazione alla manifestazione NO ALACO di sabato 23 marzo che si terrà a Vibo e dal banchetto di domenica 24 marzo per la campagna di raccolta firme per la Legge Regionale di Iniziativa Popolare per l’acqua pubblica (vedi www.abccalabria.org) e per l'ICE, (Iniziativa dei Cittadini Europei con la quale si propone alla Commissione Europea di legiferare sul diritto all'Acqua Pubblica).

Leggi tutto...

Calabria - Conclusa la raccolta firme regionale

calabria_logo_campagnaACQUA BENE COMUNE CALABRIA

Si è conclusa in città la campagna regionale di raccolta firme per l’acqua pubblica

Buona la risposta dei cittadini. Assenti ingiustificati Sindaco e forze politiche

 

La campagna “Acqua Bene Comune Calabria” (www.abccalabria.org) sta volgendo al termine ed il Comitato Lametino Acqua Pubblica ha contribuito con circa 1000 firme alla proposta di legge regionale di iniziativa popolare avente come oggetto la “Tutela, il governo e la gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua”.

Leggi tutto...

Crotone - 2 giorni per l'acqua pubblica

Conclusa la due giorni dedicata all'acqua svoltasi il 18 e 19 marzo a Crotone.
L'iniziativa, conclusasi con successo e con l'appello del sindaco Peppino Vallone a favore dell'acqua pubblica, è stata organizzata nell'ambito delle attività avviate dal Coordinamento calabrese per l'acqua pubblica "Bruno Arcuri" ed ha visto la realizzazione della raccolta firme per la legge di iniziativa popolare ABC Calabria.

Vibo Valentia - 23 marzo manifestazione NO ALACO

alaco_009

Vibo, il popolo No Alaco in piazza: 'La vostra acqua sporca non la paghiamo'

 

VIBO VALENTIA - La voce unanime, rappresentata dal popolo dell’associazionismo, lo ha ribadito ancora una volta: l’invaso dell’ Alaco, che si trova a cavallo tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia, va chiuso il prima possibile. Nella mattinata odierna, in particolare, le associazioni del territorio ma anche la gente comune è scesa in piazza a Vibo per protestare contro quello che, ormai, tutti considerano un ‘avvelenamento di massa’. Perchè di questo si tratta. L’ evento è il risultato di un intenso lavoro dei movimenti e delle associazioni che in questi anni hanno assunto come priorità del loro impegno la difesa dei beni comuni, del territorio e della salute dei cittadini.

Leggi tutto...

Calabria: una proposta di legge per l'acqua pubblica

calabria_logo_campagna

Comunicato Stampa

Presentata la proposta di legge regionale d’iniziativa popolare per la ripubblicizzazione del servizio idrico

Negli ultimi anni anche in Calabria, come nel resto d’Italia, si è diffusa la consapevolezza sociale dei rischi connessi alla mercificazione del bene comune acqua, e dimostrazione ne è la vittoria dei Sì ai referendum del giugno 2011: 780mila calabresi, oltre la metà degli aventi diritto al voto, si sono espressi chiaramente contro la privatizzazione del servizio idrico, sostenendo i quesiti referendari promossi dal Comitato “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”.

Leggi tutto...

Calabria - Consegna delle firme per la legge popolare

calabria_conf_stampa Si chiude la campagna “ABC Calabria” ma la battaglia per l’Acqua Pubblica in Calabria continua

 

Lunedì 8 luglio, il Coordinamento calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” ha consegnato al Consiglio regionale le circa 11mila firme raccolte a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare avente come oggetto la “Tutela, il governo e la gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua”.

Leggi tutto...

Cosenza - Appello ai Comuni per l'acqua pubblica

Comitato_calabrese

Comunicato Stampa

Legge regionale popolare sull’acqua pubblica: i comuni dell’area urbana di Cosenza siano promotori di una nuova gestione pubblica e partecipata

 

Per un movimento come quello per l’Acqua Bene Comune, che ha già sperimentato ampi e significativi percorsi di partecipazione come quello referendario, presentare in Calabria una legge regionale d’iniziativa popolare è tutto sommato abbastanza semplice: sono infatti sufficienti 5000 adesioni in sei mesi, oppure l’adesione di almeno tre comuni la cui popolazione totale sia superiore ai 10mila abitanti. Il problema vero è far sì che in seguito la proposta sia effettivamente discussa ed approvata in Consiglio Regionale.

Leggi tutto...

Cosenza - Invito del Comitato ad aderire alla proposta di legge

Logo_raccolta_firme_CalabriaIl comitato cosentino Acqua Pubblica invita il Consiglio Comunale di Cosenza ad aderire alla legge regionale d’iniziativa popolare “Tutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua”

È da un po’ di tempo ormai che la volontà di tutelare l’Acqua Bene Comune a Cosenza può essere valutata persino in termini numerici:

Leggi tutto...

Abbazia di Corazzo (CZ), incontro per la difesa del territorio e la riappropriazione dei beni comuni

Calabria_28-07-13

MERCATO vs DIRITTI

MERCI vs BENI COMUNI

Alla Abbazia di Corazzo per la difesa del territorio e la riappropriazione dei beni comuni


Il 28 LUGLIO 2013 promuoviamo un appuntamento regionale presso l’Abbazia di Corazzo, tradizionale luogo di incontro annuale del Coord. Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”.

Questo appuntamento vuole essere un momento di confronto tra le differenti battaglie per la difesa del territorio e la riappropriazione dei beni comuni ed un’occasione per costruire un processo collettivo e dal basso di confronto in Calabria.

Leggi tutto...

San Giorgio Morgeto (RC) 17/03 - Iniziativa pubblica sul pericolo di privatizzazione e presenntazione legge d'iniziativa popolare

Comitato_calabrese_1

Comunicato stampa

Domenica 17 marzo a San Giorgio Morgeto per illustrare alla cittadinanza i nostri dubbi sulla proposta di migliorie idriche e presentare la nostra proposta di legge di iniziativa popolare.

Leggi tutto...

Vibo Valentia - Sindaco, cosa pensi di fare??

 
vibo_alacoIl 23 febbraio è stata effettuata un'azione dimostrativa non violenta presso il Comune di Vibo Valentia per richiamare l'attenzione sulla gravità dell'inquinamento dell'Alaco. Un cartello recante la scritta: "Sindaco, il giornale dice che l'Alaco è una discarica di rifiuti pericolosi!! E tu certifichi che l'acqua è POTABILE?". Guarda le foto

 

Leggi l'articolo Calabria - Alaco: fallisce la Task Force

Vibo Valentia - Chiudere l'Alaco

Coordinamento_calabreseVibo Valentia: lo strano caso dell’acqua potabile che nessuno beve

 

La nostra terra calabrese è da sempre terra di prodigi, di meraviglie e di veri e propri miracoli, ma nel caso dell’acqua di rubinetto della provincia di Vibo si verifica quotidianamente, da molti anni un evento che l’intera cittadinanza contempla sempre più attonita.

Leggi tutto...

Fallimento Sorical: Veolia in fuga

soricalNei giorni scorsi il Consiglio regionale calabrese ha bocciato la proposta di una commissione d’inchiesta sulla Sorical S.p.A., la società di diritto privato che gestisce gli acquedotti regionali; il socio privato, come noto, è la multinazionale francese Veolia. Da qualche mese la società è stata dichiarata in liquidazione, sono stati nominati i commissari ma è evidente lo stato di precarietà della gestione del Nostro Bene Comune più prezioso.

Calabria - Iniziativa a Rende (CS)

calabria_logo_campagnaIniziativa pubblica a Rende nell'ambito della campagna di raccolta firme per la legge di iniziativa popolare "per la tutela, il governo e la gestione pubblica del ciclo integrato delle acque".

Leggi tutto...

 


 

 

Attachments:
Download this file (lucarelli 13 maggioULTIMA.jpeg.jpg)Scarica la locandina[ ]94 kB

20 Ottobre, sit in "No Alaco"

MANIFESTAZIONE-ALACO-20-OTTOBRE-2012

Piattaforma 20 ottobre 2012

NO ALACO!!!

L’acqua che arriva nelle case di Serra San Bruno (VV) NON E’ POTABILE. Non possiamo più tollerare di pagare per ricevere acqua marrone e maleodorante. La causa dell’inquinamento dell’acqua è l’Alaco.

Leggi la rassegna stampa

Attachments:
Download this file (calabria ora 21.10.2012.jpg)Calabria Ora[ ]604 kB
Download this file (gazzetta del sud 21.10.2012.jpg)Gazzetta del Sud[ ]618 kB
Download this file (il quotidiano 21.10.2012.jpg)Il Quotidiano[ ]911 kB
Download this file (MANIFESTAZIONE-ALACO-20-OTTOBRE-2012.jpg)Scarica la locandina[ ]414 kB

Leggi tutto...

Sorical. Chiediamo conti in chiaro e rispetto del referendum

Coord_Calabrese

Questa volta non è stata indetta una conferenza stampa ma è bastata una semplice nota per comunicare che la Regione Calabria e la multinazionale francese Veolia hanno deliberato la liquidazione della società So.Ri.Cal. S.p.A. con la conseguente prossima nomina dei commissari liquidatori.

Leggi tutto...

Comunicato stampa Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”

Comitato_calabrese_1

La conferenza stampa indetta dalla Regione Calabria per fare il punto della situazione sulla gestione delle acque in Calabria ha confermato tutte le preoccupazioni espresse dal Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”. Nel corso di tale conferenza è stato confermato l’ormai prossimo abbandono di Veolia ed è stata difesa la scelta della Sorical di tagliare l’acqua ai Comuni calabresi morosi auspicando, tra l’altro, che la società di gestione possa direttamente rivalersi sui cittadini per i pagamenti. È stato pure comunicato che verrà predisposto un bando per la scelta di un nuovo socio privato al quale si potrà anche affidare la maggioranza assoluta delle quote societarie.

Leggi tutto...

Lettera aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Lamezia Terme

Lamezia_Terme-StemmaOggetto: proposta di delibera di iniziativa popolare

Gentile Presidente,
come comitato promotore della delibera in oggetto, sottoscritta da 700 elettori del Comune di Lamezia Terme, le scriviamo per esprimere il nostro risentimento riguardo all’iter consiliare per la proposta di delibera popolare.

Il Comitato scrive all'Ingegnere Sorical Ricciuto

serra_sanbrunoComunicato Stampa

Alcune domande a Ricciuto – Sorical.

Apprendiamo dalla stampa dell’irresistibile impulso dell’ingegnere Giulio Ricciuto a chiarire i tanti misteri che ruotano intorno a Sorical, riempiendo intere colonne di giornale con proclami sulla sua, in realtà, irresponsabile gestione dell’invaso dell’Alaco e del bene comune acqua.

Egregio ingegnere Giulio Ricciuto, lei comprensibilmente si lamenta e si dispera perché quando i cittadini la riconoscono per strada le gridano dietro “avvelenatore”.

Leggi tutto...

Multiservizi: il Comitato Lametino Acqua pubblica interviene sullo sciopero dei lavoratori

Comitato_lametinoAlla luce delle ultime proteste dei dipendenti della Lamezia Multiservizi S.p.A. vogliamo innanzitutto esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori in lotta per le motivazioni che li hanno spinti a scioperare bloccando per diversi giorni gli autobus urbani, appoggiando quindi le loro richieste di pagamento delle mensilità arretrate e di una maggiore sicurezza dei mezzi su cui lavorano.

Leggi tutto...

Vibo Valentia, emergenza idrica: chi dichiara che l'acqua dell'alaco è potabile commette un illecito

diga-alacoComunicato stampa

Caso acqua, il Comitato incontra il prefetto Di Bari. ”Chiusura dell’invaso o siamo pronti alla disobbedienza”

Nella mattinata di oggi, una delegazione del Comitato civico Pro – Serre, guidata dal presidente Salvatore Albanese, è stata ricevuta in Prefettura dal capo dell’ Utg di Vibo, Michele Di Bari, per avere delucidazioni sulla non potabilità dell’acqua e su quali potrebbero essere le misure da attuare da qui a breve per risolvere il problema e, soprattutto, per venire incontro alle esigenze di circa 400mila calabresi, sgomenti e confusi a seguito del susseguirsi di ordinanze da parte delle amministrazioni locali.
Attachments:
Download this file (Vibo Valentia Alaco - Acqua non potabile.pdf)Scarica il comunicato[ ]163 kB

Leggi tutto...

Gli abusi di Sorical

Cosenza oggi, Rende e altri comuni ieri, subiscono vere e proprie vessazioni da parte della Sorical. La società che gestisce il servizio idrico in Calabria, facendo gli interessi della Veolia, multinazionale, leader mondiale nel commercio dell’acqua, e che si occupa anche di rifiuti, come l’inceneritore di Gioia Tauro e la discarica di Crotone. La stessa città di Lamezia Terme è stata, fino all’altro ieri, sotto l’attacco della Sorical. ed il Sindaco, Gianni Speranza, aveva annunciato lo scorso 2 dicembre un formale ricorso contro la stessa società. Apprendiamo dalla stampa, però, che l’azione legale è stata ritirata perché un ennesimo accordo capestro è stato siglato tra le parti. Accordo che fa svanire la possibilità di una battaglia solo apparentemente legale ma che invece riguarda, in definitiva, la tutela degli interessi di intere comunità e di un bene comune come, appunto, l’acqua. Su questo chiediamo che venga data risposta alla lettera che il Comitato lametino Acqua Pubblica ha inviato la scorsa settimana al sindaco della città ed al presidente del Consiglio comunale.


Leggi tutto...

volantino Acqua pubblica2018

Flyer 5X1000 WEB-01 bassa