Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.acquabenecomune.org/home/aprilia/config/ecran_securite.php on line 283 SAN COSMA Disservizi idrici, parla la Lega Spi Cgil - Comitato provinciale acqua pubblica di Latina
fontanella l'acqua non è una merce!
 HOME,  SITO NAZIONALE
Ultimo aggiornamento: giovedì 8 ottobre 2015
Dai territori:
Video
Comunicati Stampa
Rassegna Stampa locale
Rassegna stampa locale
CAMPAGNA "DA CITTADINI A CITTADINI" PER BRAULINO


Da cittadini a cittadini
Home > Rassegna stampa > 2013 > Dicembre > SAN COSMA Disservizi idrici, parla la Lega Spi Cgil

giovedì 19 dicembre 2013


Fonte: Latina Oggi

SAN COSMA Disservizi idrici, parla la Lega Spi Cgil

di G.C.

Il Comune di Santi Cosma e Damiano, parte in causa nell’amministrazione della società Acqualatina, deve assumere tutte le azioni utili alla realizzazione di un servizio di distribuzione valido e, come afferma la stessa Carta dei Servizi dell’ente idrico, che sia effettivamente efficiente ed efficace, ma a favore dei cittadini e non al contrario, di una società che ha dimostrato finora assoluta inadeguatezza nella gestione del servizio pubblico. Questo è quanto ha sottolineato Rossana Tomassi, della Lega Spi Cgil di Castelforte-Santi Cosma e Damiano, che ha inviato una nota al sindaco della città dei santi medici, Vincenzo Di Siena e al presidente di Acqualatina, nella quale ha chiesto un incontro urgente. Alla base dell’intervento dell’organizzazione sindacale c’è l’inefficienza del servizio di erogazione di acqua potabile, segnalato dai cittadini. Questi ultimi hanno fatto rilevare che, anche in inverno, l’erogazione dell’acqua per consumi domestici, contrariamente a quanto previsto dalla stessa carta dei Servizi di Acqualatina, che garantisce una fornitura nelle abitazioni di 150 litri al giorno a persona ed una pressione di almeno 2,5 atmosfere. «In realtà -spiega lo stesso organismo sindacale- nelle stesse abitazioni di campagna, a livello di strada, la pressione della fornitura è talmente insufficiente da costringere famiglie all’acquisto e quindi all’uso dell’autoclave. Per detti cittadini, si aggiunge al danno economico dell’acquisto dell’autoclave, la beffa di non poter usare comunque acqua potabile, né dalla rete idrica pubblica che pure paga regolarmente, né dall’autoclave notoriamente non potabile». Da qui la richiesta di un incontro per cercare di risolvere il problema.

PDF - 164 Kb
Latina Oggi

Questo articolo è stato visto volte.


Pubblicità




Per chi vuole
informarsi:
Comuni
Scopri come si comporta il tuo Comune nelle Conferenze dei Sindaci
Legislazione
Acqualatina
Garante del Servizio Idrico
Regione Lazio
Ultime news del sito
IL SOCIO PRIVATO


Veolia Water
La Veolia Water in Italia
Veolia Water
Link "Siti Amici"
Ex Mattatoio
No Turbogas Aprilia