Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.acquabenecomune.org/home/aprilia/config/ecran_securite.php on line 283 Acqua, impennata delle tariffe - Comitato provinciale acqua pubblica di Latina
fontanella l'acqua non è una merce!
 HOME,  SITO NAZIONALE
Ultimo aggiornamento: giovedì 8 ottobre 2015
Dai territori:
Video
Comunicati Stampa
Rassegna Stampa locale
Rassegna stampa locale
CAMPAGNA "DA CITTADINI A CITTADINI" PER BRAULINO


Da cittadini a cittadini
Home > Rassegna stampa > 2003 > Agosto > Acqua, impennata delle tariffe

mercoledì 27 agosto 2003


Fonte: Il Tempo

Acqua, impennata delle tariffe

di Marco Battistini

LATINA A denunciare l’aggravio di costi (30% circa), l’esponente verde Fabrizio Vitali

Acqua, impennata delle tariffe

Nel mirino c’è Acqualatina s.p.a., società a controllo pubblico per il 51%

Quando i numeri parlano chiaro.

Il passaggio da Omnia ad Acqualatina, non sembra portare vantaggi concreti all’utenza latinense. Molti cittadini stanno ricevendo in questi giorni bollette che quanto meno denotano un aggravio di costi, ed in quasi tutte le voci. Stando ai primi rilevamenti, tra l’altro ben analizzati dal Presidente dei Verdi di Latina, Fabrizio Vitali, gli aumenti sarebbero generalizzati e piuttosto evidenti considerando anche i periodi di riferimento. Acqualatina s.p.a. come sappiamo è una Società mista, controllata principalmente dal pubblico, nella misura del 51% (ovvero dai Comuni ricompresi dall’ATO), mentre il 49% è in mano a partner privati. Al vertice della stessa c’è il Presidente della Province Paride Martella, chiamato in causa proprio dal leader dei Verdi, «era cominciata con un grave disservizio per Latina, il nuovo corso della gestione delle acque in Provincia, neanchè finì il passaggio delle consegne che saltò subìto una pompa lasciando a secco molti cittadini. A Febbraio Acqualatina s.p.a. ha preso in mano le redini dell’ambito territoriale ottimale, con a capo il Presidente della Provincia nelle vesti di fruitore e fornitore del servizio». Le parole di Vitali anticipano delle cifre inequivocabili: la distribuzione dell’acqua è salita del 30%, la depurazione del 19%, il contatore registra un 5% di aumento e la quota agevolata è scesa del 35%. Come se non bastasse, c’è pure l’innalzamento del minimo obbligatorio, passato da 108 a 120 mc. Più di qualche utente ha ricevuto delle bollette i cui costi complessivi sono cresciuti di circa un terzo, Insomma il passaggio di consegne deve essere ancora assorbito dalla cittadinanza, penalizzata da un incomprensibile ascesa delle tariffe. Se sul piano dei numeri non resta che una presa d’atto, con la relativa protesta di cittadini o di alcune forze politiche; sorge spontanea la domanda su come s’intende ovviare a queste «imperfezioni di mercato». Vitali è molto critico nei confronti della privatizzazione, «l’era Acqualatina era iniziata con un disservizio e continua con un forte aggravio di costi per i cittadini del capoluogo pontino. Acqualatina non ha migliorato, anzi al contrario, ha peggiorato il rapporto tra servizio e costi. L’acqua al pari di sanità e scuola deve essere garantita a tutti. Privatizzare in questi settori non garantisce equità, ma sottopone servizi di base a principi di profitto a scapito degli utenti». Una posizione spesso difesa trasversalmente da vari esponenti politici, a destra come a sinistra. In realtà occorrerebbe mettersi d’accorso sul concetto di libera concorrenza. Quello che manca infatti, è una vera e propria competizione fra aziende pubbliche e private nel settore dell’acqua, logico che chi esercita in condizioni di monopolio, abbia meno interesse a garantire costi bassi e servizi adeguati. Quanto poi alla privatizzazione, basterebbe ricordare che Acqualatina è controllata dagli enti pubblici nella misura del 51%. Forse ci sarebbe bisogno di un mercato veramente aperto, guardando possibilmente alle esperienze del mondo anglosassone.

27/08/2003

Questo articolo è stato visto volte.


Pubblicità




Per chi vuole
informarsi:
Comuni
Scopri come si comporta il tuo Comune nelle Conferenze dei Sindaci
Legislazione
Acqualatina
Garante del Servizio Idrico
Regione Lazio
Ultime news del sito
IL SOCIO PRIVATO


Veolia Water
La Veolia Water in Italia
Veolia Water
Link "Siti Amici"
Ex Mattatoio
No Turbogas Aprilia